• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
24 Novembre 2014 - Ultimo aggiornamento: 21:32
Argomento: 
Servizio pubblico
I vostri problemi legati all'Imu non sono più così pesanti grazie a Bergamonews che, con lo “Sportello Imu”, girerà le vostre domande all’esperta Lucia Cometti. Ricordiamo che il servizio è completamente gratuito e realizzato in collaborazione con la Cisl di Bergamo.

Sportello Imu BgNews
Usufrutto e pertinenze
L'esperta risponde

Versione stampabileSend by email

I vostri problemi legati all'Imu non sono più così pesanti grazie a Bergamonews che, con lo “Sportello Imu”, girerà le vostre domande all’esperta Lucia Cometti. Ricordiamo che il servizio è completamente gratuito e realizzato in collaborazione con il Caaf Cisl di Bergamo.

Di seguito le prime due domande arrivate con le rispettive risposte.

 

L'usufrutto che fa male

Buongiorno, con la presente chiedo chiarimenti sull'ìImu che sto per pagare. Sono nudo proprietario di un’abitazione con box censita regolarmente a catasto (premesso che ho costruito a mie spese questo immobile su terreno di cui avevo la nuda proprietà); in questa abitazione ho la residenza anagrafica e la dimora di tutti i giorni, così moglie e figlio unico immobile, gli usufruttuari sono i miei genitori (usufrutto vale il 25% circa). Mio padre (dunque le mie tasche) deve pagare Imu come seconda casa? E’ una follia! Mi hanno detto di versare a mio nome e calcolare con il 4/1000 – le detrazioni (250,00) - perché la norma dice che un immobile si può avere, ma io non lo leggo da nessuna parte.

Purtroppo, l'IMU è dovuta dall'usufruttuario e non essendo la sua abitazione principale, dovrà essere calcolata con le aliquote previste per le seconde case. L'alternativa è fare togliere l'usufrutto a suo padre, ovviamente è necessario rivolgersi al notaio per la stipula di un atto notarile.

 

Imu, un problema assai contorto

Buongiorno, volevo avere dei chiarimenti in materia di IMU. Abito in una casa di vecchia costruzione anni '50, la cui rendita catastale comprende vani 5,5 quindi anche con la cantina (almeno cosi riporta il contratto di acquisto della casa, quindi la rendita catasto). Comprederebbe anche le pertinenze, mi sembra di avere capito. Cioè, non c'è una rendita categorica separata per la cantina, per intenderci. A questo punto volevo sapere: devo emettere solo il valore al rigo dell'alloggo senza mettere niente come pertinenza visto che non esiste una R.C. specifica per la cantina? Altra cosa: cosi facendo, simulando il calcolo Imu, risulta un valore di 9,50 euro e mi sembra che non devo pagare nulla. Ma io il modello F24 lo devo presentare ugualmente a 0 o mettere 9,50? Quindi, siccome non devo nulla, mi presento agli sportelli del Comune dove risiedo e finisce lì? E poi, come ci si comporta con il saldo? Non devo fare niente? Mi potete chiarire ? Grazie per la risposta.

La normativa assimila ad abitazione principale anche le pertinenze con categoria catastale  C2-C6-C7, nel limite di  una  pertinenza per ogni categoria. La circolare dell'Agenzia del 18.5.2012  chiarisce: nel calcolo del nr massimo delle pertinenze si deve tenere in considerazione eventuali pertinenze già accatastate unitamente all'abitazione. Nel suo caso  il calcolo dell'imponibile sarà effettuato senza lo scorporo della cantina. Inoltre, L'acconto di giugno  si effettua se l'importo è superiore a 12 euro, viceversa si verserà tutto con il saldo di dicembre. Anche in questo caso il versamento sarà effettuato se l'importo complessivo dell'anno è superiore a 12 euro. Quesoi limite potrà variare in base alle delibere comunali. lc

Commenti

luciana:
Mia madre è usufruttuaria di una palazzina, avendo i miei fratelli reso abitazione anche 1 cantina e 1 soffitta, gli appartamenti da 3 sono diventati 5, ed essendo occupati da noi figli ci siamo sempre divisi il pagato del vecchio ICI. Oggi i miei fratelli si sono rifiutati di dare a mamma i soldi per andare a pagare, dicono che spetta all'usufruttuaria. Lei non ha i soldi per 1 prima casa e 4 seconde quindi non pagherà. Non vuole fare donazione di usufrutto perchè ha paura che la caccino fuori di casa. Io vorrei pagare l'IMU dell'appartamento della casa di mia nuda proprietà. Posso farlo? e poi quando arriveranno le more del non pagato, a morte di mia madre tale debito su chi graverà?

Vecchi Marina :
Sono separata legalmente, vivo e ho la residenza nella casa del mio ex marito, proprietario al 100%, assegnatami nella sentenza di separazione legale. Il mio ex marito vive in affitto e risiede in un altro comune. Vorrei sapere chi deve pagare l'Imu e con che percentuale. Grazie..

ilaria:
Dubbio IMU, prima casa di proprieta', io proprietaria di un mezzo in piena prorieta', l'altro mezzo solo nuda proprieta' perche' gravata da usufrutto vitalizio di mia madre (cui il commercialista ha fatto pagare solo la meta')....quindi io che devo pagare??? la meta'?? il fatto che sia disoccupata da' diritto a detrazioni o similari? grazie

Corrado Traina:
Buongiorno, ho un lotto di terreno di 900 mq, di cui 600 mq sono edificabili e 300 mq non sono edificabili perché vincolati a strada dal PRG, ancora di mia proprietà in attesa di esproprio. Devo pagare l'IMU anche sui 300 mq vincolati? Grazie

cinzia:
buongiorno, avrei bisogno urgente di un consiglio. Sono proprietaria per donazione di mio padre di un appartamento. Preciso che io abito in un'altra regione per lavoro. All'atto notarile risulta che mio padre era usufruttuario, sull'atto c'è solo il nome mio e di mio padre. Alla morte di mio padre è rimasta a viverci mia madre.Ora vorrei sapere se l'usufrutto passa automaticamente a mia madre anche se sull'atto notarie non risulta il suo nome? e chi deve pagare l'IMU io come seconda casa o mia madre come usufruttuaria?

Luifi:
Buongiorno, volevo sapere mia mamma può pagare interamente 100% anke se ha il 66,67 della casa e altra percentuale ai 2 figli secondo la la legge 540 codice civile(facevo anche con ici) fatemi sapere

ROSANNA:
Buongiorno, desidererei un chiarimento sul limite minimo di €.12 previsto per il versamento. Supponendo che il contribuente debba pagare per il comune A €.300 di IMU annui per l'abitazione principale e 8 € annui per un terreno situato nel comune B. Io credo di aver capito che il limite si intende per comune visto che ognuno può deliberare un minimo diverso. Quindi non devo versare nulla per il comune B ? GRAZIE

giovanni:
domanda: proprietario di un immobile disponibile-sfitto, prima casa, in un comune - A -; lo stesso è in regime di convivenza con la residenza in altro immobile, prima casa della convivente, in comune - B -. L'immobile - A - per il proprietario può essere assimilato ad abitazione principale e quindi soggetto all'aliquota corrispondente?

Amendola:
Sono propritaria del 50% di una casa sita a Napoli ma da un mese ho cambiato residenza sono andata in affitto nel comune di Frosinone. In questo caso posso pagare come prima casa?

Carla Maria car...:
Salve! Sono proprietaria di una casa, dove abito, per i 4/6 mentre i miei due fratelli hanno rispettivamente 1/6 ciascuno. . Dal momento che la casa la uso solo io in via esclusiva ed i fratelli risiedono altrove posso pagare l'IMU calcolando come quota di possesso al 100/% o la devo necessariamente calcolare al 66,66 % ed i miei due fratelli al 16,66 % come seconda casa? Grazie

Pagine

Aggiungi un commento

Da non perdere:

Gli addii

NECROLOGIE

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram