• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
01 Ottobre 2014 - Ultimo aggiornamento: 22:08
Argomento: 
Furti
Questo codice è composto da una serie di segni, all’apparenza insignificanti, che vengono impressi sul pannello delle case prese di mira. Come una X seguita da una M, che starebbe ad indicare “un buon obiettivo ma di mattina”

Prima di partire in ferie
controllate il citofono:
c’è il codice dei ladri

Versione stampabileSend by email

Prima di partire per le vacanze ricordatevi di chiudere per bene porte e finestre. Già che ci siete, prima di salire in auto, date un’occhiata al vostro citofono. Gli eventuali ladri potrebbero averci impresso sopra qualche strano simbolo per poi magari fare irruzione nelle vostre abitazioni nel periodo in cui non ci sarete. E’ il cosiddetto “codice degli zingari”, già conosciuto da qualche anno ma spesso ancora utilizzato, anche in bergamasca. Questo codice è composto da una serie di scritte e segni all’apparenza insignificanti, che quasi non danno nell’occhio. Vengono fatti dai ladri, dopo vari appostamenti, prima di entrare in azione. E magari lasciati per i prossimi “colleghi”, in una sorta di patto criminale.

Per esempio una X magari seguita da una M. In realtà, secondo le indicazioni delle forze dell’ordine, la X starebbe ad indicare un buon obiettivo, mentre la M la mattina. Se invece trovate una D si tratterebbe di domenica come momento adatto per colpire, N per notte e AM per pomeriggio. Oltre alle lettere anche dei segni, come un triangolo, che starebbe ad indicare la presenza di donne sole. Ci potrebbe essere un' alfa greca o un asterisco che, sempre secondo il codice della questura, starebbe ad indicare la presenza di un poliziotto o di un pubblico ufficiale.

Nel caso ci sia qualcosa di simile sul pannello del vostro citofono, il consiglio è ovviamente quello di chiamare subito i Carabinieri, e magari nel frattempo cancellare qualsiasi segno. Poi potrete partire. Tenendo incrociate le dita per tutta la vacanza.

Commenti

Ivan:
Ai simpaticoni che parlano di bufale... Appena entrati a casa dei miei e segni sul citofono che prima non vi erano... L'auspicio che accada anche a voi, così potremo riderne insieme...

daRoma:
Io invece ho trovato dei simboli sul citofono diversi da quelli che girano in rete....hanno cambiato codice?

AwayFromThere:
Ma gli Zingari parlano Italiano tra di loro? M Mattina e D Domenica? Ma per piacere!!!

una bella risata:
Va bene che d'estate le notizie sono poche, ma questa è vecchia e senza alcun fondamento. Poi che d'estate aumentino i furti non mi sembra che sia così strano... Dai non credete a tutto quello che vi raccontano che poi ci ritroviamo ancora con Silvio e il Trota

moi86:
maaaaa SP invece che significa???nel mio comune di residenza un intera via è marchiata con SP -.-2

poeraITALIA:
quando rientrerete in casa la sera e la troverete mezza vuota realizzando quello che è accaduto VEDRETE CHE NON SARA' PIU' UNA LEGGENDA METROPOLITANA PROVARE PER CREDERE. PS recatevi in qualsiasi ufficio delle forze d'ordine e chiedete se potrebbe essere fattibile questa LEGGENDA METROPOLITANA COME QUALCUNO LA DEFINISCE penso rimarreste male

paolo:
Le forze dell'ordine non intrvengono neppure a furto avvenuto.....O meglio dopo che i ladri sono andati molto ma molto lontano.....Ho subito un furto in un negozio e dopo una denuncia immediata(alle 10,30 di mattina) sono arrivati sul posto alle 16. Figurarsi se intervengono per dei segni lasciati sui citofoni.......

poeraITALIA:
non ho detto che intervengono per i segni lasciati da zingari di solito io idem ho subito un furto in negozio ma dopo la denuncia fatta regolarmente mi avevano spiegato in grandi linee quali potevano essere dei segni riconoscibili per un eventuale furto,infatti a casa sopra il citofono ho notato 3 sigle ho avvisato chi di dovere e abbiamo sventato il furto,magari solo fortuna

lotty:
vorrei ricordare che proprio il 2 agosto 1944 venne decisa la liquidazione del lager degli zingari di auschwitz e tutti i sopravvissuti alla fame e alle malattie vennero uccisi nelle camere a gas: 23000 fra rom e sinti...

Pagine

Aggiungi un commento

Da non perdere:

Gli addii

NECROLOGIE

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram