• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
23 Ottobre 2014 - Ultimo aggiornamento: 15:42
Argomento: 
Il sondaggio
Un questionario inviato a tutte le diocesi del mondo per preparare il prossimo Sinodo sulla famiglia convocato da papa Francesco per l'ottobre 2014. Le domande su divorziati risposati, matrimoni omosessuali, aborto, fecondazione artificiale, controllo delle nascite

Aborto, divorzio e gay
Il Papa interroga
i cattolici: che ne pensi?

Versione stampabileSend by email

I temi sono spesso stati considerati tabù per la stessa Chiesa. Da sempre al centro di confronto con il mondo, ora la Chiesa guidata da Papa Francesco si interroga su matrimoni omosessuali, divorziati risposati, aborto, controllo delle nascite e fecondazione artificiale. In una lettera seguita a un questionario il Papa ha indetto il Sinodo sulla famiglia, che si svolgerà nell'ottobre del 2014, in cui pone delle domande su questi temi.

I primi ad essere stati interpellati sono stati i cattolici del Stati Uniti d' America, dove il sondaggio è stato diffuso in tutte le parrocchie a metà ottobre. La stessa lettera è stata inviata anche ai inglesi.

Le risposte sono attese per fine anno. In Italia non è ancora stato recapitato il questionario. Si tratta di 38 domande su "problematiche inedite" - si legge nell'introduzione - a cui la Chiesa intende porre maggiore attenzione come la diffusione delle coppie di fatto, le unioni tra persone dello stesso sesso, "cui non di rado è consentita l' adozione di figli". Papa Francesco interroga i cattolici direttamente, in quello stile collegiale che da sempre ha caratterizzato il suo pontificato. I punti interrogativi non seguono frasi dirette: "Come vivono i battezzati la loro irregolarità? Ne sono consapevoli? Manifestano semplicemente indifferenza? Si sentono emarginati e vivono con sofferenza l' impossibilità di ricevere i sacramenti?".

Insomma, senza nessuna remora Papa Francesco interroga la sua Chiesa e con questo questionario chiede ai cattolici di essere responsabili, partecipi e che - sulle orme di Giovanni XXIII - sappiano leggere i segni dei tempi.

Commenti

tatiana:
Sono estremamente felice per ciò che sta facendo il nostro papa...apertura della chiesa. Dio e' amore e vicino agli uomini.

Pierpaolo :
Alcune questioni sono chiaramente spiegate dallo stesso Gesù nel Vangelo. Chi e' sposato non puo' risposarsi perche' commetterebbe adulterio.per lo stesso motivo non potrebbero ricevere la comunione.

monica dentells:
Condivido pienamente la grande idea del papa nel dare la possibilità ai separati di ricevere la comunione e avere la possibilitá di risposarsi, per vivere una nuova vita coniugale felice.

Matteo:
x "poeraITALIA" siccome dall'affermazione credo tu sia una cattolicona, te insegne che... IL PAPA durante il suo mandato RAPPRESENTA Dio AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAMENNNNN!

Matteo:
PARTE 2 dare la possibilità di separarsi, divorziare e grazie al cielo lo stato già lo consente ma x ki crede, è giusto ke anke la Chiesa lo riconosca senza far sborsare milioni dalla Sacra Rota, Dio perdona la Chiesa no?! loro ke DOVREBBERO insegnare il PERDONO?

Matteo:
PARTE 1 Penso che Papa Francesco è un grande, non si può continuare a essere preda del bigottismo più becero, i tempi cambiano (o meglio chissà quanti nostri avi o nonne/i avrebbero voluto divorziarsi ma i tempi e soprattutto le persone di allora non lo permettevano - quanti mariti ubriaconi, violenti e fedifraghi c'erano [oggi come allora] rincasavano dopo aver venduto la mucca, botte a mogli e figli e violenze sessuali, o corna) è giusto

Aggiungi un commento

Da non perdere:

Gli addii

NECROLOGIE

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram