BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Albanoarte alza il sipario In cartellone spiccano Cristicchi e Lauretta

Sabato 18 ottobre torna ad aprirsi il sipario di Albanoarte teatro festival. La rassegna, giunta alla 24.esima edizione, propone un ampio programma di spettacoli e serate-evento. In calendario quest’anno spiccano le esibizioni di Simone Cristicchi e Claudio Lauretta.

Torna ad aprirsi il sipario del Teatro don Bosco di Albano sant’Alessandro per dare il via ad “Albanoarte Teatro Festival”. La rassegna, giunta alla 24.esima edizione, è organizzato dall’associazione culturale “Albanoarte Teatro” con il contributo dell’amministrazione comunale, assessorato alla cultura e il patrocinio dell’oratorio. Un’iniziativa che, ormai da diversi anni, è un appuntamento immancabile nel panorama culturale di tutta la Bergamasca e, più in generale, della Lombardia.

Per cominciare, sabato 18 ottobre alle 21 con “Fiatone – Io e la bicicletta” di Luna e Gnac Teatro di e con Michele Eynard e Federica Molteni, regia di Carmen Pellegrinelli. Uno spettacolo per raccontare il percorso di formazione di un ciclista urbano, l’educazione sentimentale alla bicicletta, alla riscoperta del tempo, di sé, della fatica, del proprio corpo e di ciò che ci circonda.

Sabato 25 ottobre vedrà invece l’atteso ritorno di Antonella Questa in “Svergognata”, atto unico per la regia di Francesco Brandi. In questa esibizione, l’attrice affronta il tema del tradimento e con comicità brillante attraversa problematiche autentiche riuscendo a riconsegnare una preziosa dignità alla donna. Uno spettacolo allo stesso tempo intenso e spensierato.

La settimana successiva, sabato 1 novembre, poi, in alendario c’è “Niente sesso siamo Inglesi” della compagnia “Franco Barcella” di san Paolo d’Argon. A caratterizzare la rappresentazione un ritmo brillante per un dialetto bergamasco che nell’interpretazione di questa compagnia teatrale non mancherà di strappare applausi. La regia è affidata a Davide Bellina.

Sabato 8 novembre doppio appuntamento con Teatro & Dintorni di Bolgare “A pelle”, atto unico di Patrizio Cigliano, con Giulio Foglieni e Aquilina Gaini. Uno spettacolo che commuove il pubblico perché racconta una bella storia d’amore senza tempo e senza luogo. A seguire il gruppo teatrale albanoarte replicherà “L’abbraccio – Storie imperfette”, regia di Isabella Burgo. Un fil rouge di storie d’amore per una messinscena collettiva che tocca diversi generi teatrali dal monologo al teatro danza. Due compagnie raccontano l’umanità nella sua dimensione più fragile e intima.

Si continua sabato 15 novembre, in sinergia con “Molte fedi sotto lo stesso cielo”, ricco cartellone delle Acli di Bergamo, con “Un bès – Antonio Ligabue” di e con Mario Perrotta (Premio Ubu 2013 come Migliore Attore Protagonista e Premio Hystrio-Twister miglior spettacolo 2013/14 votato dal pubblico). Da segnalare che, nel mese di luglio il comitato storico-scientifico della presidenza del consiglio dei ministri ha attribuito al Progetto Ligabue, ideato per il 50.esimo anniversario della morte del pittore, il riconoscimento onorifico di Evento di Interesse Nazionale.

Il 22 novembre, invece, sarà la volta di un altro atteso ritorno: Claudio Lauretta, che si esibirà in “Mister Voice”, spettacolo comico di imitazioni e musica di e con Claudio Lauretta. Direttamente da Zelig, Radio Deejay, Chiambretti Night e Striscia la Notizia, l’imitatore sarà protagonista di un one man show all’insegna del cabaret di qualità.

Il programma prosegue sabato 29 novembre con “Danzare è parlare in silenzio”, la nuova fatica della Scuola Je Danse con la direzione artistica Ghislaine Crovetto. Uno spettacolo di danza con coreografie che mettono in scena capolavori della letteratura utilizzando la poesia del corpo e la fantasia creativa per restituirli tramite un linguaggio veramente globale.

L’appuntamento successivo in calendario è domenica 1 febbraio, in collaborazione con il “Centro Polivalente” Albano sant’Alessandro, la compagnia dialettale “I Spolveriner de Gorlagh” presenta la nuova commedia “Fiur… dulur e… soddisfasiù” per la regia di Aldo Beretta. Un’occasione per passare un divertente pomeriggio con il dialetto bergamasco, mentre sabato 7 febbraio, Giuliana Musso e “Igi” Gianluigi Meggiorin saranno in scena nel Festival con lo stupefacente “Sex-machine”, regia di Massimo Somaglino, spettacolo Premio Nazionale della Critica 2005.

Il mese di febbraio proseguirà con un doppio appuntamento: sabato 21 febbraio alle 21 e domenica 22 febbraio alle 15, il Teatro l’Idea di Sambuca di Sicilia porta in scena “Il muro del silenzio – Studio per una tragedia siciliana”. Tratto dal libro di Paolo Messina per la regia di Paolo Mannina lo spettacolo, dopo il successo al Teatro Garibaldi di Palermo, elabora un testo “necessario” che risponde ad una reale esigenza espressiva ma al tempo stesso è culturalmente e socialmente “utile”. Analizzando, ante-litteram, le lacerazioni di una famiglia taglieggiata da un mafioso locale, le giovani promesse del Teatro l’Idea dirette da un regista esperto, denunciano chiaramente e con coraggio la cultura della connivenza mafiosa.

La setimana seguente, sabato 28 febbraio, in cartellone c’è un nuovo “evento doc”: “Magazzino 18”, che vede sul palco Simone Cristicchi. Premiato per le musiche all’annuale cerimonia de Le maschere del teatro 2014, lo spettacolo è proposto da Promo Music e Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia. Per la regia di Antonio Calenda, è un “musical civile” che ha portato all’attenzione del pubblico il dramma del confine orientale d’Italia e dei giuliano-dalmati.

Per la prima volta, poi, quest’anno ad “Albanoarte” arriva la lirica, cogliendone gli aspetti più moderni: sabato 7 e domenica 8 marzo l’appuntamento è con “Uno sguardo sulla lirica”, che propone “L’elisir di calciatori e poliziotti”. Opera lirica tratta da “L’elisir d’amore” di Gaetano Donizetti, a cura di Giacomo Agosti ed Emanuele de Filippis. Una coproduzione Associazione culturale “Il nuovo mondo” e Albanoarte Teatro.

Il penultimo spettacolo in calendario vede protagonista “Generazione disagio” con “Dopodiché – stasera mi butto”, sabato 14 marzo alle 21, per la regia di Riccardo Pippa.

Gran finale sabato 21 e sabato 28 marzo alle 21, e domenica 29 marzo ale 15, quando il gruppo teatrale “Albanoarte” chiuderà anche quest’anno con una nuova commedia. Per l’occasione, verrà proposta “La fortuna di chiamarsi Abdul”, spettacolo ricco di equivoci, scritto dalla penna felice di Isacco Milesi, che tratta il tema del razzismo e dell’accoglienza.

Prezzi dei biglietti

– “Niente sesso siamo Inglesi” – “A pelle / L’abbraccio” – “Danzare è parlare in silenzio” – “Fiur… dulur e… soddisfasiù” – “La fortuna di chiamarsi Abdul”: singolo spettacolo 8 euro, riduzione a 6 euro per gli oltre 65 e a 3 euro per i ragazzi fino ai 18 anni.

– “Fiatone” – “Svergognata” – “Mister Voice” – “Sex-machine” – “Il muro del silenzio” – “L’elisir di calciatori e poliziotti” – “Dopodiché stasera mi butto”: singolo spettacolo 10 euro, ridotto a 3 euro per i ragazzi fino ai 18 anni.

– “Un bès – Antonio Ligabue”: biglietto di 12 euro, ridotto a 3 euro per i ragazzi fino ai 18 anni.

– “Magazzino 18”: biglietto di 15 euro, ridotto a 3 euro per i ragazzi fino ai 18 anni.

È possibile, infine, sottoscrivere un abbonamento di 60 euro per vedere 10 spettacoli: “Fiatone” – “Svergognata” – “Niente sesso siamo Inglesi” – “Un bès – Antonio Ligabue” – “Sex-machine” – “Il muro del silenzio” – “L’elisir di calciatori e poliziotti” – “Dopodiché stasera mi butto” – “Magazzino 18” e “La fortuna di chiamarsi Abdul”.

Per ulteriori informazioni: info@albanoarte.it – www.albanoarte.it www.facebook.com/albanoarteteatro

Il teatro don Bosco è ad Albano sant’Alessandro in via don Schiavi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.