BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Pellegrino dell’Assoluto” Ugo Ghilardi in cammino da Innsbruck ad Olera

In 13 giorni, dal 5 al 19 ottobre, il fedele percorrerà più di 300 km, con circa 10 mila metri di dislivello in salita e altrettanti in discesa, prevalentemente su strade secondarie, piste ciclabili, mulattiere e sentieri. Questo per suggellare, attraverso la fatica del cammino e la beatitudine della vista di stupendi scenari alpini, il gemellaggio spirituale fra le due località. Per cercare di riappropriarsi del senso del tempo, delle distanze e in parte degli scenari all’epoca del Beato.

In occasione della beatificazione di Fra Tommaso da Olera, Ugo Ghilardi percorrerà a piedi, in solitaria, il tragitto da Innsbruck a Olera. Il fedele, classe 1957, nato ad Alzano Lombardo e residente a Lonno, è stato definito da monsignor Loris Francesco Capovilla “Pellegrino dell’Assoluto”. Nella lettera di presentazione al vescovo di Innsbruck, il segretario dell’allora Papa Angelo Roncalli parla di un cammino “in ispirito di penitenza e auspicio per tutti noi di rinnovato cammino verso le auspicate frontiere della civiltà dell’amore al seguito di Papa Francesco”.

Con il patrocinio della Città di Alzano Lombardo, della parrocchia di Olera e della locale sottosezione CAI, partirà dal luogo in cui sono custodite le spoglie del Beato, per arrivare al luogo dove è nato 450 anni fa.

In 13 giorni, dal 5 al 19 ottobre, Ghilardi percorrerà più di 300 km, con circa 10 mila metri di dislivello in salita e altrettanti in discesa, prevalentemente su strade secondarie, piste ciclabili, mulattiere e sentieri. Questo per suggellare, attraverso la fatica del cammino e la beatitudine della vista di stupendi scenari alpini, il gemellaggio spirituale fra le due località. Per cercare di riappropriarsi del senso del tempo, delle distanze e in parte degli scenari all’epoca del Beato. Data la stagione il percorso sarà prevalentemente a media quota.

Punto più alto il Passo di Pila – circa 2500 m – che immette in terra bergamasca nei pressi della sorgente del fiume Serio. Anche il percorrere l’intera valle seriana ha un significato, quello di valorizzare la nostra Valle, camminando per i nostri sentieri e per le nostre piste ciclabili e attraversando i nostri luoghi, che ben si accompagnano agli altri scenari attraversati in questo cammino.

Ghilardi non è nuovo a imprese di questo genere. Nel 2010, per esempio, ha effettuato la “Grande Traversata delle Alpi”, 1800 chilometri con 90.000 metri di dislivello positivo, in circa 70 giorni partendo da Ventimiglia ed arrivando fino a Trieste, percorrendo tutto l’arco Alpino compresa la salita alla vetta del Monte Bianco.

L’anno successivo, nel 2011, ha ideato “Pedala Italia” per commemorare i 150 anni dell’unità d’Italia nella quale ha raggiunto in bicicletta tutti i 110 capoluoghi di provincia, per un totale di 9 mila chilometri, coperti in circa 87 giorni.

Nel 2012, invece, ha effettuato il pellegrinaggio da Canterbury a Roma, in occasione del 50.esimo della morte di Papa Giovanni XXIII, un percorso di circa 2 mila km in 70 giorni.

Infine, quest’anno, è partito da Lonno per raggiungere in solitaria Coira (CH), passando lungo i bellissimi sentieri della Via Mercatorum, strada Priula e sentiero Spluga, per circa 260 km in 6 giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ilgrandepuffo

    Il fedele?!?!?!?!?! trop fort l’Ugo de Lòn !!!!

    1. Scritto da Pin

      Pòtà fedele,lè öna paròla gròsa… Ol Ugo ormai lè piö u professionista delistangiro a fanegòt a gratis. Vabe dai,buona passeggiata Ugo…