BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Incidente in autostrada: traffico in tilt tra Bergamo e Brescia

Traffico in tilt nella prima mattinata di giovedì in autostrada A4 in direzione Milano-Brescia: un camion si è ribaltando, peraltro facendo cadere sul manto stradale quello che trasportava centinaia di polli.

Traffico in tilt nella prima mattinata di giovedì in autostrada A4 in direzione Milano-Brescia. Un incidente si è verificato nella zona di Dalmine e per gli automobilisti da poco prima delle 9 è coda nel tratto verso Brescia compreso tra Dalmine, Bergamo, Seriate. In particolare le code a questi tre caselli sono lunghissime.

Dalle prime informazioni sembra che nei pressi dell’aeroporto un camion si sia ribaltando, peraltro facendo cadere sul manto stradale quello che trasportava centinaia di polli.

La polizia stradale ha fatto chiudere per questo la seconda e la terza corsia di marcia verso Venezia

Seguono aggiornamenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da paolo

    Non è il primo incidente che capita in quel punto tra aeroporto e oriocenter…Gli autisti si distraggono a guardare….Basterebbe poco per realizzare una sorta di tunnel in quel trattocon materiale opaco che nasconda l’aeroorto… Ne avevo già sentito parlare….

  2. Scritto da Monia

    Per Roberta: quando invece sono gli automobilisti che bloccano la strada(per esempio i curiosi che si tamponano perchè devono guardare gli altri) cosa facciamo? Gli diamo un premio??????

    1. Scritto da roberta

      Certo, anche quello è un problema. Direi però che è il caso di iniziare dal trasporto pesante, perchè è quello che provoca più disagi: un incidente fra auto blocca la circolazione per ore ed ore sono in rari casi; se è invece coinvolto un autotreno (anche da solo, come nel caso di oggi) invece il blocco della circolazione è ahimè la norma. Direi quindi di partire da questi, che costituiscono senza dubbio la fetta più consistente del problema.

      1. Scritto da Monia

        Ma quanti sono gli incidenti dove è coinvolto un mezzo pesante? Su 100 incidenti stradali forse contiamo il 10-15%, allora mi chiedo: Chi costituisce effettivamente la fetta più consistente del problema? Una cosa è sicura, 1 incidente con il camion fa molta più notizia di 1000 incidenti con le macchine. E’ più facile criticare chi è alla guida di un mezzo pesante che neanche un automobilista… Preciso, gli autisti non sono tutti santi ma non facciamo di tutta l’erba un fascio..

  3. Scritto da autotrasportatore

    io invece propongo un supplemento aggiuntivo su tutti gli alimenti,medicinali,posta,bevande ecc., in favore di noi autisti che ve li portiamo a destinazione.

    1. Scritto da roberta

      C’è già: si chiama “costo indotto della filiera di distribuzione”.
      Comunque hai ragione: meglio lasciare le cose come stanno. E continuare a lamentarci periodicamente per vicende come queste. Soprattutto quando (e ce lo dice il Corriere di oggi) sono causate da distrazione del conducente.
      Evviva.

  4. Scritto da roberta

    Rilancio la mia proposta: un’assicurazione suppletiva obbligatoria per i mezzi pesanti ( >35 quintali) per coprire i danni e i disagi (ripristino manto stradale, ritardi al lavoro, ecc) provocati da incidenti di questo tipo.