BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Controlli esterni dei bilanci dei partiti? No dei parlamentari

No dei parlamentari ai controlli esterni dei bilanci dei partiti: è scontro alla Camera sulla certificazione dei bilanci dei gruppi.

Più informazioni su

No dei parlamentari ai controlli esterni dei bilanci dei partiti: è scontro alla Camera sulla certificazione dei bilanci dei gruppi.

Era stata la presidenza della Camera a depositare la prima bozza del nuovo regolamento a luglio e Gianfranco Fini l’aveva fatta prpria.

Il ricorso a societa’ esterne ha però aperto una discussione sulla natura giuridica dei gruppi parlamentari. A sollevare la questione era stato il costituzionalista del Pd Bressa. "Vi e’ la necessita’ di dirimere finalmente una questione annosa", ha spiegato nel suo intervento in Giunta il 31 luglio, vale a dire se i gruppi "abbiano natura privatistica – come prefigurato nel documento all’ordine del giorno che prevede il controllo di una societa’ di revisione – o pubblicistica". Secondo il costituzionalista del Pd, e’ da preferire la seconda opzione secondo il modello tedesco, così la Giunta aveva concordato di rinviare la discussione per un approfondimento.

Il 12 settembre la Giunta si e’ nuovamente riunita e Bressa ha proposto di affidare i controlli al collegio dei Questori. La sua proposta ha fatto breccia negli altri partiti. Come si legge nei resoconti parlamentari, Giuseppe Calderisi, del Pdl, ha spiegato di "condividere" la posizione del Pd. Nel merito, ha detto, "e’ preferibile che la verifica sui bilanci dei Gruppi parlamentari sia affidata a organi interni della Camera, piuttosto che a soggetti esterni". Sulla stessa linea anche Armando Dionisi dell’Udc.  E d’accordo anche la Lega. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cristiano

    paura di non prendere i soldini.? manèga de rataplan.

  2. Scritto da nino cortesi

    Abbiamo politici che si autoeleggono. Fanno loro la lista e poi ci dicono di mettere la preferenza. E questa purtroppo è la verità. Con una base così, tutto il resto non può essere credibile. Una farsa dirompente.

  3. Scritto da Actarus

    A quanto pare hanno cambiato idea.

  4. Scritto da ANTONIO

    1 DOMANDA … DI CHI SONO DIPENDENTI I POLITICI ???

    (RISPOSTA ) SONO DIPENDENTI DEL POPOLO CHE LI HA
    DEMOCRATICAMENTE VOTATI!!!!
    ALLORA LO STESSO POPOLO LI DEVE LICENZIARE IN TRONCO … APPLICANDO LA REGOLA CHE NEL PRIVATO FUNZIONA CIOE ( AVVENUTA E PROVATA MANCANZA DI FIDUCIA ED ALTRI REATI CHE NON SARA DIFFICILE DIMOSTRARE ) AMEN,,,,

  5. Scritto da La verità fa male

    Quando leggo certi commenti, mi cadono le braccia e mi vien da ridere a pensare a quanto un popolo può essere demagogico e quindi turlupinabile da chiunque 1) ma come si fa a dire “si deve far controllare il bilancio a una società esterna” quando di organi di controllo ne abbiamo già una marea (che facciamo? creiamo un altro carrozzone statale?) e uno di essi, la Corte dei Conti, si è detta disponibile a fare questo tipo di controlli? non sarebbe bene prendere la palla al balzo e affidare il controllo dei bilanci alla Corte dei Conti? 2) in ogni caso, obbligo oppure no, il PD fa già certificare il proprio bilancio quindi nessuno impedisce ad altri di fare la stessa cosa

  6. Scritto da Ernesto

    Giusto un promemoria : Il PD è l’unico partito italiano (M5S incluso) che pubblica e fa certificare i bilanci da una delle più importanti società internazionali di revisione. Cioè il PD lo fa già e comunque.

  7. Scritto da paolop

    e poi quando si dice di cambiare/spazzar via tutta la vecchia politica c’è ancora chi si schiera da una parte o dall’altra dicendo che “loro no..sono gli altri” ..ma dai, alle prox elezioni tutti a casa senza distinzione!! M5S..avranno anche loro dei difetti, ma almeno cambio e basta con i perepe perepe qua qua

  8. Scritto da adesso

    questi del PD vecchio stile ci vengono a parlare di trasparenza poi al primo momento utile ci invifano la supposta. Basta vecchie mummie.
    Vergogna!
    Dimissioni di Misiani e ricambio generazionale.

    ADESSO

    1. Scritto da Desdesfò

      Due cose : 1) il PD è l’unico partito che certifica e pubblica da tempo i bilanci , la proposta era tata del PD per fare in modo che anche gli altri partiti lo facessero. 2) Misiani ha 42 anni ed è la persona che diventando tesoriere ha reso il bilancio certificato da una delle più importanti società internazionali e pubblico. Quindi al PD di certificarlo non importa niente PERCHE’ LO FA GIA’
      Comicia tu ad essere trasparente : se scrivi sciocchezze metti l’avvertimento : “sto scrivendo sciocchezze”

      1. Scritto da L76BG

        si..si..tante belle parole, come quelle ieri di Bersani a Ballarò..ma l’avete visto/sentito?? non una risposta diretta, non una presa di posizione, non una cosa concreta!! Inutile parlare di PD o PDL..SONO UGUALI nella sostanza, basta veder come vanno a braccetto con Monti x sparare sui soliti.. ci vuole cambiamento, nuova aria..la Fornerò ha detto una cosa sacrosanta, non vorrebbe che alla fine del governo tecnico torni il governo politico come era prima, ovvero ha fatto capire basta Berluska e basta Bersani!!

        1. Scritto da Eugenio

          Guarda che la certificazione e la pubblicazione sono FATTI , non parole. Non fare confusione

        2. Scritto da Assorèta

          Ma tu che trasmissione hai visto ?

  9. Scritto da Actarus

    Sono solo dei quaqquaraquà senza spina dorsale!!!!! Figuriamoci se hanno gli attributi per fare qualcosa di serio … feccia della peggiore specie.

  10. Scritto da Damiano

    C’era da aspettarsi il contrario, da degli spudorati? La GDF non interviene?

  11. Scritto da calore

    per sapere nome e cognone dei parlamentari e che voto esprimeranno. cercate gente, cercate su http://parlamento.openpolis.it/
    Attenzione che non è ancora stato votato ma per il momento è solo una bozza di regolamento

  12. Scritto da nino cortesi

    Continua la serie infinita di scelte illegali da parte dei nostri politici.
    Più forte è l’illegalità che scelgono e più si sentono onnipotenti. Liberiamoci al più presto da queste zecche immonde.