BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Battaglia dei parcheggi vince Federconsumatori: sulle Mura sosta di 2 ore

Il 9 agosto scorso Federconsumatori segnalava come parcheggiare a pagamento sulle Mura fosse un rebus, con la durata della sosta che cambiava a seconda della zona. Palafrizzoni corre ai ripari e ha fatto chiarezza.

Più informazioni su

Una piccola battaglia per una significativa vittoria quella portata a termine da Federconsumatori Bergamo. Il 9 agosto scorso l’associazione a difesa dei consumatori segnalava come parcheggiare a pagamento sulle Mura in Città Alta fosse un rebus, con la durata della sosta che cambiava a seconda della zona.

In particolare si metteva in evidenza che: “In questo contesto spicca la ‘perla’ della sosta limitata all’ora. Anche al più distratto degli Amministratori dovrebbe balzare all’occhio che la sosta di un’ora è praticamente inutile: non basta neppure ad arrivare in Piazza Vecchia e prendere un caffè. Immaginiamoci nei panni di un turista che volesse anche soltanto guardarsi intorno per capire dov’è capitato; per farsi un’idea di Bergamo Alta e poi, magari, ritornarci per soggiornare in città. Non serve nemmeno a chi volesse fare acquisti in uno dei vari negozi attivi lungo la Corsarola, o decidesse di fermarsi a far colazione in uno dei molti punti di ristoro presenti: dal popolare Circolino ai diversi Ristoranti/Pizzerie”.

Ebbene, nel giro di pochi giorni è stato posto rimedio all’assurdo limite imposto per la sosta a pagamento nel tratto compreso tra Colle Aperto e il Baluardo San Giovanni: ora è possibile parcheggiare sino a due ore.

"Non sappiamo di chi sia il merito della modifica, se di Atb o del Comune (assessorato alla Mobilità) – afferma Umberto Dolci di Federconsumatori Bergamo – in ogni caso apprezziamo e ringraziamo anche a nome di quei Cittadini (locali e/o turisti) che in questo modo hanno una maggiore libertà di muoversi in Città Alta".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gino

    lancio una idea : la sosta sulle mura concessa solo agli stranieri e ai non Bergamaschi . Se potessero molti proprietari locali di Suv e auto di lusso lascerebbero il mezzo in Piazza Vecchia per un caffe’, senza pagare parcheggio. Fare due passi magari, usare la funicolare o la bicicletta e… pedalare. Federconsumatori farebbe meglio a incentivare queste possibilita’ invece di intraprendere simili iniziative

    1. Scritto da è sempre qualcosa d'altro

      Tutti sempre molto bravi a sproloquiare su internet e contemporaneamente a farsi i fatti loro. Poi quando qualcuno fa qualcosa di utile gli si spiega che doveva fare qualcosa d’altro. Che popolo di parolai

  2. Scritto da mahhh

    stranieri cosa intende?italiano con targa straniera o straniero con targa italiana?se prendono la funicolare,poi dove lasciano l’auto?nella zona bassa?e poi per ultimo,prendere la funicolare per una famiglia media costa sui 10 euro,mentre con auto si spende 20 cent al massimo.e poi sempre colpevolizzare i suv,certi costano meno di una semplice golf,i possessori sono esentati o messi nel mucchio?in bici ci nadrei,ma se piove certo chen o

  3. Scritto da poeraITALIA

    non si preoccupi che le persone facoltose che dice lei non hanno nessun problema a mantenersi in forma considerando che di sport ne fanno parecchio.
    perchè a lei questo metodo non piace senza tante scuse farebbe bene a dire questo.

  4. Scritto da PD

    Trovo abberrante far circolare le auto in città alta e in centro a Bergamo. Dovrebbero istituire una bella tassa come a Milano, e una ZTL dalla stazione. Speriamo torni il mitico Bruni

  5. Scritto da STEFANO

    Tanti bei commenti, ma nessuno considera chi utilizza l’auto per far visita ai locali dove Voi tutti, turisti compresi, vi recate a pranzo o cena, per fare uno spuntino durante la giornata (focacce, pizze, ecc.), sia in città bassa e soprattutto in Città Alta.
    Si, sono autorizzati i mezzi trasporto merci, ma queste merci vengono vendute da Noi Agenti di Commercio, che continuamente rischiamo multe, insulti perchè ci rechiamo vicino a zone ZTL, per parcheggi in zone a righe gialle.

  6. Scritto da Stefano

    Spesso ci rassegnamo a lasciare in parcheggi a pagamento (con costi che gravano sul nostro lavoro…) distanti e scomodi (utili per turismo), trasportandosi borse di oltre 12 – 15 kg. facendo a piedi gincane tra turisti, cercando di raggiungere
    Nessuno pensa a Noi venditori,….provate a camminare lungo tutta città alta a 38°C, a passo rapido per poter effettuare il maggior numero di visite, in spazi limitati di tempo, entrare in cucine o forni di panificatori, in abito da venditore (cravatta e camicia) per il Nostro pane quotidiano e non in pantaloncini e maglietta……
    Lascio a Voi i commenti….. non da turista e con vostro lavoro settimanale raggiungibile in pulman o bicicletta…..