BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parco dello sport, è rottura definitiva tra Percassi e Cividini

Il patron atalantino Antonio Percassi ha fatto pubblicare sul sito della squadra nerazzurra una nota per confermare la totale estraneità al nuovo progetto del palazzetto dello sport presentato nei giorni scorsi a Palafrizzoni da Paolo Cividini.

Più informazioni su

Un comunicato sintetico, gelido, che sancisce la rottura definitiva tra i due unici promotori del Parco dello sport a Grumello del Piano. Il patron atalantino Antonio Percassi ha fatto pubblicare sul sito della squadra nerazzurra una nota per confermare la totale estraneità al nuovo progetto del palazzetto dello sport presentato nei giorni scorsi a Palafrizzoni da Paolo Cividini. "Con riferimento alla proposta di variante al PGT del Comune di Bergamo, di recente presentata dal Gruppo Cividini e di cui è stata data notizia da alcuni organi di informazione, il Gruppo Percassi e Atalanta Bergamasca Calcio SpA precisano che la stessa è attribuibile esclusivamente al gruppo Cividini, non avendo in alcun modo contribuito alla sua predisposizione». La variante prevede lo spostamento del palazzetto dalla posizione originale prevista dal piano presentato con Percassi a dicembre 2011. Rimarrebbe sostanzialmente invariata invece la superficie commerciale. Dello stadio invece poche tracce, viene relegato in fondo al documento. La rotta sembra quindi essere definitiva, l’ennesimo colpo inferto a un progetto atteso da anni e che sembra di là da venire.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da alberto

    Segnalo ala redazione questo interessante articolo odierno del Fatto. Non farà muovere niente ?
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/08/25/nuova-legge-sugli-stadi-in-via-dapprovazione-macalli-lega-pro-e-norma-per-condomini/333269/

  2. Scritto da Stelio

    Stezzano lasciamola alla sua amministrazione che é già abbastanza megalomane di suo, é incredibile come certe persone non vedano al di la del proprio naso, certo da buon atalantino potrei essere contento di avere lo stadio vicino casa, ma chi se ne frega del traffico , della gente della Grumellina, Lallio, Villaggio degli Sposi che subirebbero una cambiamento di territorio insostenibile,non dimentichiamo il nuovo ospedale già in zona…….. Possibile non si riesca a ragionare allargando un po’ i nostri orizzonti??? E poi ci lamentiamo dell’immobilismo della classe politica, purtroppo ognuno ha il governo che si merita……

  3. Scritto da cittadino

    lo stadio nuovo non serve, se il Brumana non va bene, l’Atalanta può sempre decidere di giocare a Brescia o a Monza.

    1. Scritto da claudio

      Che ragionamento ! Neanche quel pozzo senza fine di milioni di € dell’ospedale nuovo serviva, c’era il vecchio che fino a prova contrria funziona benissimo ancora..al max si potevano trasferire malati a Brescia o a Monza !

      1. Scritto da cittadino

        lei mette sullo stesso piano la salute (che interessa a tutti) con il divertimento (di una piccola parte della popolazione).
        servono ulteriori commenti?

        1. Scritto da Luca stezzano

          Se penso a quanto ci sta costando questo ospedale nuovo…

          1. Scritto da Claudio

            Assolutamente no l’ospedale c’è e funziona..quindi la salute dei cittadini è garantita…cosa non è garantito nell’ospedale vecchio i servizi ! interni ed esterni ! Idem per quanto riguardo lo stadio, il palazzetto ecc ecc. Cosa significa non è usato da tutti ?? e allora io non vado mai al cinema quindi fanno a fare i multisala ? solo x quei pochi che ci vanno ? Idevo continuare ? Basta con il concetto a me non serve e non si fa…allargare gli orizzonti siamo la terza provincia lombarda ma a mentalità ci supera pure il Burundi !

      2. Scritto da gigi

        ma che s-ragionamenti fai ? il nuovo ospedale è necessario e servirà per migliorare la salute di migliaia di pazienti in una struttura adeguata, cosa vuoi che ce ne freghi di 4 gradini per 1000 persone x 20 domenice all’anno ?

        1. Scritto da claudio

          Il nuovo ospedale serve per migliorare la salute ? Beh iuto allora in quello vecchio son messi male ! Ma che ragionamenti fai ? Il nuovo ospedale serve a nulla ! anzi a qualcuno è servito sicuramente, è costato il doppio del preventivato, soldi nostri e cstruito su una palude ! I 4 gradini x 1000 persone sono soldi di privati ne tuoi ne miei ! E comunque sai a quanta gente non frega niente delle cose che tu vorresti ? e ti domandi perchè non si fanno…!

  4. Scritto da saverio

    Cividini ha fatto il suo interesse cercando di far fruttare i terreni che era riuscito a recuperare, visto che l’amministrazione Tentorio aveva buttato a mare il progetto Accademia GDF.
    Percassi però non è scemo, vuole l’affare anche lui. Comprensibile Gli unici a rimetterci saranno quelli che abitano da quelle parti…

    1. Scritto da povero valligiano

      ah si, “garantito al limone” dove arriva il mega imprenditore della Val Seriana chi ci rimette sono sicuramente quelli che abitano nella zona….. vedi l’affare Terme di San Pellegrino per esempio. Per distruggere tutto e fare il ground-zero della Val Brembana si è adoperato con tutti i mezzi e con tanta fretta, poi per ricostruire… beh, qualche annetto per pensarci e magari visto che le “Terme più belle del Mondo” si sono ridimensionate ad una piccola SPA, qualcuno si è accorto che resta quel tanto di terreno disponibile che basterebbe per fare un pò di condomini e villette, così tanto per investire qualcosa.. poveri noi.

  5. Scritto da Nicola

    sentiamo “bruno BG”, cosa dovranno votare gli atalantini? mi sembra che nello sport delle promesse e del non far nulla si sia già speso tutto il panorama politico

  6. Scritto da brunobg

    vergognatevi , dopo 50 anni non si riesce a costruire uno straccio di stadio,al sud in certe citta’( perche’ in meridione ci sono i soldi..) ne hanno gia’ costruiti 2, tutta colpa dei soliti immobilisti pseudo verdi che ritengono giusto solo ristrutturare i centri sociali… bene ,almeno alle prossime votazioni tutti gli atalantini sapranno cosa votare!!

    1. Scritto da SHERWOOD

      Il vero problema di Bergamo è il livello mediocre della classe politica (tutta !) degli ultimi 50 anni. Capaci solo di andare a Roma a calare le brache….

    2. Scritto da Apri gli occhi

      Brao Bruno! Cantiamogliene quattro a quel comunista di Tentorio e ai verdi della sua giunta di sinistra!

  7. Scritto da pier solo atalanta

    alle prossime elezioni a chi mi chiede il voto gli sputo in faccia

    1. Scritto da elez

      hai ragione alle prox elezioni io voto chi mi dà lo stadio nuovo, non butto via il mio voto a chi mi dice meno disoccupazione, meno tasse, lotta all’evasione, tagli ad enti inutili, migliori servizi, queste sono solo stupidate io voglio lo stadio nuovo con poltroncine numerate

    2. Scritto da tex

      ma c’è qualcuno che ti ha mai chieso il voto ?

  8. Scritto da CICOFESTA62

    Lotte,interessi di parte.curia,industriali palancari,politici corrotti…Bergamo città dell’immobilismo cronico nel decidere…lavorando spesso a Brescia vedo una realtà diversa..piu’ decisionista e al servizio della gente.

    BERGAMO E’ FERMA E HA INFRASTRUTTURE OBSOLETE………VERGOGNA !!!!!!!

  9. Scritto da aloe

    tanto per l atalanta basta il brumana.è pieno 1 volta all anno e in alcune annate (serie B) e pieno per un quarto.evitiamo altra cementificazione

  10. Scritto da il polemico

    più che rottura,a me sembra una puntualizzazione,per esentarsi da eventuali critiche chi sicuramente pioveranno dai soliti noti sul nuovo progetto.parlare di rottura mi sembra eccessivo,almeno leggendo il comunicato

  11. Scritto da aldo

    ottima notizia !

  12. Scritto da Greatguy

    Che e’ rottura lo dice bgnews (costantemente alla ricerca di polemiche) il comunicato dice solo che la variante e’ del gruppo cividini!

    1. Scritto da pippo

      I titoli di Corriere ed Eco sono simili a quelli di BgNews… evidentemente la sensazione di una rottura c’è ( e i giornalisti sono sempre ben informati).
      Il comunicato dice: “il Gruppo Percassi e Atalanta Bergamasca Calcio spa precisano che la stessa è attribuibile esclusivamente al Gruppo Cividini, non avendo in alcun modo contribuito alla sua predisposizione”. Non mi sembra uno scherzo, e nemmeno una cosa da prendere alla leggera. Mi sembra un elegante modo per rimarcare che rottura c’è stata… eccome. Inutile minimizzare. Questo è un gran pasticcio…

  13. Scritto da Narno Pinotti

    Sant’Antonio si sfila e lo stadio nuovo si allontana. Vero, Luca di Stezzano?

    1. Scritto da LUCA DI STEZZANO

      carissimo narno.. il fatto che si ricorda di me vuol dire che ha veramento poco a cui pensare nella sua vita….
      la notizia che Percassi sia in rottura per la varieante mi cogle impreaparato in quanto sono appena tornato dalle vacanze…
      la cosa mi rattrista in quanto comelei ben si ricorda speravo tanto di poter avere lo stadio vicino a casa ma purtroppo c’è troppa gente che rema contro e quindi confido in una presa di posizione forte da parte del mio presidente, magari fa r giocare la squadra per un ‘anno fuori da bergamo…mi fa piacere invece che ora lei si dovrà incavolare con qualcun’altro per la cementificazione del pratone della grumellina e non col presidente dell’Atalanta B.C.

      1. Scritto da cittadino

        concordo, che lAtalanta giochi fuori da Bergamo mi sembra una bella idea, ma non solo per un anno, meglio per sempre.

        1. Scritto da Luca stezzano

          Magari potrebbe andare lei ad abitate lontano da Bergamo..

          1. Scritto da cittadino

            Io non ho mai rotto i cavoli a nessuno per avere un altra abitazione…l’Atalanta si.

      2. Scritto da Narno Pinotti

        Gentile Luca, io non ho in mano proprio nessun remo. Avevo solo proposto una scommessa, e intravvedo segni che l’avrei vinta, se lei l’avesse accettata. E mi sa che avrei vinto pure dolce e caffè, visto che lei sembra convinto che la colpa di un eventuale buco nell’acqua sia di chissà chi, mentre si tratta solo di soldi che né un privato né tantomeno una comunità possono permettersi di spendere, specie per profitti tanto dubbi (le ricordo che al momento solo una squadra ha uno stadio di proprietà, e si tratta di una squadra un po’ più liquida e solvibile dell’Atalanta).

    2. Scritto da gigi

      lascia stare i Santi che il tipo pensa solo ai suoi affari e cerca di fare il grande con i soldi altrui, vedi anche a San Pellegrino, è solo un bluff

    3. Scritto da Sanpellegrinese

      Speriamo che Sant’Antonio si sfili anche da S.Pellegrino così potremo finalmente riaprire le nostre terme

      1. Scritto da LUCA DI STEZZANO

        ma infatti… con tutto il turismo che già avete…..cosa vi servono progetti nuovi… andavate così bene col grand’hotel in decadimento buono solo x le aste….. VECCHI…..

        1. Scritto da sanpellegrinese

          La prossima volta spero che sant’antonio venga a fare i suoi progetti miracolosi a Stezzano. Così lei sarà bello contento e a noi altrettanto

          1. Scritto da Luca stezzano

            Per esempio lo stadio nuovo??? MAGARI !!!!
            W la valle seriana e la valle imagna!!!!!