BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Schwazer piange in tv “Ho distrutto la mia vita” Tu lo perdoni? video

“Ho perso tutto, ho distrutto la mia vita”. Il giorno dopo la notizia della positività all’Epo e della cacciata dalle Olimpiadi, Alex Schwazer decide di scusarsi alle telecamere del Tg1. E’ in lacrime, provato dallo scandalo sportivo che lo ha investito.

Più informazioni su

“Ho perso tutto, ho distrutto la mia vita”. Il giorno dopo la notizia della positività all’Epo e della cacciata dalle Olimpiadi, Alex Schwazer decide di scusarsi alle telecamere del Tg1. E’ in lacrime, provato dallo scandalo sportivo che lo ha investito. L’uomo, ancor prima che l’atleta, sembra essere giunto a un punto critico della vita, in continua competizione con se stesso per dimostrare di essere un campione in tutto e per tutto. Giura però di aver conquistato la medaglia d’oro di Pechino senza ricorrere al doping. “Come ho vinto lo sanno tutti – spiega -: senza doping, perché ero sereno e i miei valori ematici erano perfetti». Anzi, «erano quelli di un anemico, da tanto che mi allenavo. L’ultima iniezione l’ho fatta il 29 luglio. Quando è arrivato il controllo il 30, sapevo che era finita. Volevo tornare a essere davanti”. Poi punta il dito verso colleghi di altri sport: “Non voglio fare nomi ma basta tenere gli occhi aperti”, dice Schwazer stavolta con espressione dura. “Quando una ragazza nuota gli ultimi 100 metri più veloci di quanto non faccia un uomo campione olimpico, anche uno che non ha mai seguito lo sport deve metterlo in dubbio”. Dopo l’intervista l’Italia si divide tra compassionevoli e accusatori. Tu da che parte stai? Lo perdoni?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marisa Roncalli

    Cosa dobbiamo perdonare? Un ragazzo che sbaglia? Ma guardiamoci intorno che esempio ha davanti hai suoi occhi? Falsi moralisti che fanno la predica………cmq, anche lui, come tutti noi pagherà le conseguenze di quello che ha fatto e questo mi sembra che basti. Punto

  2. Scritto da cinzia

    vero… cosa dobbiamo perdonare?? alla fine solo un ragazzo che ha rovinato solo se stesso…
    ma pensiamo a chi invece ha rovinato l’italia e ancora ce lo teniamo stretto…

  3. Scritto da Pantegana

    Se siamo dove siamo è forse per aver perdonato troppo, troppo permissivi davanti a tutto e tutti.
    Mancano educazione e valori morali, dobbiamo vincere ogni giorno a tutti i costi, per i secondi in questa società non c’è futuro.

  4. Scritto da maria

    si è danneggiato da solo lui solo dovra cercare di perdonarsi se ci riuscira

  5. Scritto da El Torpe

    Pagherà salatissimo lui stesso il suo errore. Altri qui in Italia fanno errori ben piu’ grandi, magari sulle spalle del prossimo, e non la pagheranno mai. Questo ragazzo non ci deve niente

    1. Scritto da Gianni Locatelli

      concordo in toto…lasciamolo alla sua coscienza

    2. Scritto da wies/bs

      Bravo!Saggio e senza ipocrisie il tuo commento!

      1. Scritto da Ale

        concordo!!!

  6. Scritto da luisa potenza

    Questo ragazzo ha sbagliato, ma non siamo noi che lo dobbiamo perdonare, pagherà abbastanza per quello che ha fatto. Anch’io penso che basti. Conosco persone che sono state capaci di fare tanto di quel male, e che non hanno mai pagato, questo si che mi fa arrabbiare. Questo ragazzo fa solo tanta tristezza, io gli auguro di riuscire ancora a riscattarsi, perchè ha fatto male solo a se stesso.

  7. Scritto da enrico

    Riconoscere il proprio errore, pagare e chiedere scusa merita grande comprensione e solidarietà in una società come la nostra in cui è difficile pensare di aver sbagliato prima ancora di riconoscere il proprio errore. Berlusca and company insegnano…….

  8. Scritto da Manuela

    Doveva commuoversi e scandalizzarsi mentre tramava di fregare. O era incapace di intendere e volere?

  9. Scritto da il polemico

    se noi lo perdoniamo?e chi siamo per noi per perdonare o condannare un altro individuo che si è fatto male da solo ?chi è senza peccato scagli la prima pietra,diceva un uomo 2000 anni fa

  10. Scritto da MAURIZIO

    Quando lo sport coincide con il risultato e quando l’atleta è ammirato solo se arriva primo, questi sono i risultati. Un abbraccio a Schwazer.

  11. Scritto da Luke

    Lui almeno non parla di complotti e non fa la vittima. Umanamente ne è uscito benisimo!

  12. Scritto da attila1968

    che strano…..penso a lui e mi viene in mente la 48 enne IDEM della canoa, fate voi un giudizio….

  13. Scritto da padreterno

    In fondo non ha ucciso nessuno, Saremmo cosi’ duri con un suicida… ecco lui si e’ suicidato. Lo sport non perdona. Amen

  14. Scritto da Daniela

    Difficile assistere ad un’assunzione di responsabilità così chiara e coraggiosa! Difficile non provare dispiacere per un ragazzo travolto dalle troppe aspettative, giudizi, pressioni, che in poco tempo ha perso il “lume della ragione” e si è cacciato con le proprie mani in un incubo da cui, lui per primo, non vedeva l’ora di uscire (quel giorno avrebbe potuto negarsi agli ispettori, ma sembrava non vedesse l’ora che tutto venisse a galla..)
    Coraggio ALEX! Anche nella negatività della tua vicenda, sei riuscito a trasmettere un messaggio ai più giovani: che non vale la pena rovinarsi per voler vincere a tutti i costi e per non trovare la forza di dire “basta” quando non ce la si fa più!

  15. Scritto da pantani

    lo perdono perchè ha avuto il coraggio di confessare l ‘ errore ;
    come non fanno tanti di nostra conoscenza che vengono quasi santificati

    1. Scritto da wies/bs

      Concordo,certo che lo perdono,ha fatto del male a se stesso,diversamente da chi scommette nel calcio(ad esempio)..,prendendo molti soldi…,spero sia felice,è un ragazzo giovane e pulito,più di altri.

      1. Scritto da Spiegami...

        Spiegami: lui dopato è pulito. Un calciatore, magari di serie B o C, che combina le partite no. Che differenza c’è?? Tutti e due hanno sbagliato. Tutti e due sapevano cosa stavano facendo. Tutti e due devono pagare. Tutti e due hanno il diritto di rifarsi in futuro.

        1. Scritto da io ho capito

          Il concetto è che lui ha sbagliato ed ha ammesso di averlo fatto e di aver fatto un errore….in tal senso è pulito. I calciatori che hanno scommesso lo hanno fatto, ci hanno guadagnato un sacco di soldi che non restituiranno mai a nessuno e per di più si difendono arrampicandosi sugli specchi….!!!!

  16. Scritto da elena

    ma chi sono io per perdonare??? io lo abbraccio come se fosse un figlio che ha sbagliato, nessuno deve permettersi di giudicare, giudichi sè stesso piuttosto. ciao Alex, rimettiti in piedi e continua a marciare

    1. Scritto da andrea

      concordo,sposo in toto quello che hai detto,sono veramente dispiaciuto,spero che possa ritornare a fare sport per se stesso

    2. Scritto da Emidio B.

      Come Elena l’istinto mi porta ad abbracciarlo come se fosse un figlio un po’ ingenuo. Certo il fato è successo e la colpa va espiata.
      Ma a differenza di altri non si nasconde, ammette mestamente la sua colpa, che poi ci sia un po’ di furbizia per minimizzare la colpa può essere, ma che differenza da tanti altri personaggi tronfi…
      Forza Alex rimettiti in piedi, forse non sarai più un campione di prima linea ma puoi essere ancora un campione per tanti giovani…

  17. Scritto da Gabriella

    Mi dispiace tanto, da mamma mi si è stretto il cuore, ammiro la sua capacità di mettersi alla gogna, perchè di gogna mediatica si tratta, ha sbagliato e ha pagato, ma gli auguro di vivere una vita serena e molto più soddisfacente di quella vissuta fino ad ora, ha dato tanto allo sport italiano, è stato un bravissimo atleta e questo non glie lo toglie nessuno, nemmeno questi giudici perfetti solo quando vogliono loro…… Dai Alex rialzati e cammina che la vita ti sorride ancora….in bocca al lupo.

  18. Scritto da Aly

    Alex ti ‘perdono’ anche se adesso hai ammesso tutto,il difficile arriverà dopo come uomo dovrai farti forza e coraggio.Tutti sbagliano,ma i giornalisti che condannano e sguazzano sulla tua pelle devono stare attenti a non demolirlo ulteriormente.Alex ricostruisci la tua vita e fortunato che hai una donna accanto molto speciale,auguri.

  19. Scritto da Geppo

    Grande Alex. Si può sbagliare. Non mollare.

  20. Scritto da Luca

    NO. Non lo perdono

  21. Scritto da Karl

    Mai…a quella età uno sa a cosa va incontro…l’ha voluto fare? Bel cretino…

  22. Scritto da DANILO

    SENTI RAGAZZO SIAMO NEL 2012 …………STAI SERENO E VIVITI LA VITA NEL MIGLIORE DEI MODI. QUASI TUTTI AL MONDO HANNO COMMESSO UNO SBAGLIO…. NO’????

  23. Scritto da Manuel

    no, non lo perdono.
    sbagliare è umano ma imbrogliare di sua spontanea volontà è tutt’altra cosa!
    Tutti i tifosi che l’hanno seguito per anni sono forse stupidi??!!
    Per non parlare degli atleti che si fanno un c…o enorme per arrivare a quei livelli!!!
    Inoltre il fatto di rimetterci in salute è assolutamente inaccettabile!

  24. Scritto da spi

    daltronde sono tutti dopat ma sono più scaltri spiace dirlo ma lo sport pulito scordatevelo
    ricordate che il doping è sempre avanti dell anti

  25. Scritto da angelo

    chi è senza peccato scagli la pietra

  26. Scritto da Ezio

    Non sono certo “io” a doverlo perdonare, perchè a “me” non ha fatto nulla. Ha fatto male solo a se stesso. Sicuramente gli va riconosciuta l’onesta di ammettere il suo errore, senza tante balle come fanno tutti gli atleti che vengono scoperti e che fanno inutili ricorsi a destra e a manca.
    Però mi mette tristezza il fatto che quello sport per lui non era più una libera scelta, ma un obbligo di fatto.

    1. Scritto da mestesso

      sono d’accordo pienamente con quanto dice Ezio!
      me la prendo di più con chi ruba tutti i giorni e la fa franca sempre, perchè nessuno lo ferma????

  27. Scritto da Luporobico

    Chi siamo noi per giudicare?
    Tutti sbagliamo,ha avuto le palle e lo fanno pochi…di andare davanti al mondo ed ammettere la sua colpa.
    Troppa pressione porta a questo,tutti vogliono il risultato e basta altrimenti sei un coglione,altro che spirito olimpico.

  28. Scritto da nino cortesi

    Perdonato. Non deve però più correre in gare ufficiali.

  29. Scritto da marcello

    grazie Schwazer! finalmente uno che si assume le sue responsabilità e chiede scusa e perdono, senza scaricare tutto su altri. Di solito tutti pretendono di far valere la loro innocenza fino al terzo grado di giudizio. Quanto siamo lontani da USA, FR, GB, D, ecc.
    Speriamo che l’esempio venga seguito in tutti i settori e a tutti i lvelli!

  30. Scritto da susanna

    Da mamma è un giovane che ha sbagliato come tanti giovani ma abbiamo mai pensato alle aspettative di noi genitori e degli allenatori , quando hai paura di disulludere e quindi ti butti in qualcosa più grande di te solo perchè ti dicono che ne hai le capacità? Era stanco di tutti gli allenamenti ma probabilmente non volevano che mollasse tutto. Ora che ha confessato tutto anche la fatica d andare avanti spero solo che utilizzi la sua forza di volontà dimostrata negli anni e che si rialzarsi a testa alta e magari riesca ad aiutare tanti come lui a non sbagliare. Prego Dio che lo aiuti, lo prenda per mano e lo guidi nella lunga vita che ancora lo aspetta.Alex Non mollare!

  31. Scritto da Corrado

    Perdonarlo? Ma voi perdonate i disonesti? Anche perchè con il suo “errore” ci vanno di mezzo altre persone che credevano in lui.

    Sono dispiaciuto per loro non per lui.

    E meno male che ha riconosciuto le proprie responsabilità altrimenti era ancora più grave.

    La cosa triste è che ora guadagnerà più di prima con tutte le interviste e/o comparsate che gli faranno fare…

    1. Scritto da bruna

      beato tu che nella vita non hai mai sbagliato.

    2. Scritto da Alberto

      Corrado, va a scua’ l mar….
      Perdonato, senza ombra di dubbio dopo che ha dichiarato l’errore e ha chiesto scusa.
      Ammettere gli errori e chiedere scusa e’ un grande valore, nel suo dramma ci ha veramente insegnato anzi no, ricordato una cosa veramente importante della vita, purtroppo in disuso ……..

      1. Scritto da Ale

        Da quello che ho potuto vedere e capire di lui…dubito che farà comparsate in tv o rilascerà interviste in tal senso….!!!!! Ha bisogno e vuole una vita semplice, non si lascerà trascinare dalla voglia di successo! E poi mi sembra che suo padre e la sua fidanzata abbiano tutta l’intenzione di stargli vicino e non lo lasceranno cadere nell’errore di un’esposizione mediatica!

  32. Scritto da Simona

    Perdonato senza ombra di dubbio…ha 28 anni e nella vita si può perdere la strada ma poi si ritrova…poi sotto pressione, stressato, lontano dalle persone che ami…chi di noi non sarebbe caduto?
    Mi sembra un bravo ragazzo e sono sicura che saprà rialzaresi…

  33. Scritto da Simone

    Si perdonano gli assassini, perché non dovrebbe essere perdonato ?? In fin dei conti non ha ammazzato nessuno…Anzi, ha fatto del male solo a se stesso.

  34. Scritto da Marzia

    chi è senza peccato scagli la prima pietra…

  35. Scritto da anna

    perdonato anche x me. in televisione ho visto una persona molto sola ed angosciata , forse x lui inizia davvero una nuova vita, certo bastava un po’ di coraggio x ammettere tutto questo , gli auguro un futuro + sereno. tutti sbagliamo….( cosa dobbiamo fare con ladri ed assassini???????????) e non facciamo niente???

  36. Scritto da Marco

    Il perdono non si nega mai se si è pentiti veramente, ma mi metto nei panni di chi si è sforzato legalmente per essere ammesso ai giochi e non ha avuto la sua chance per il solito furbetto

  37. Scritto da paolo

    Alex è solo un ragazzo fragile che non ha retto al peso delle responsabilità. Caro Alex, sei umano anche tu, ma non dovevi farti umiliare così con la conferenza stampa.