BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Bersani e Vendola aprono all’Udc e scaricano Di Pietro

In questa nuova alleanza, a legge elettorale ancora in alto mare, il leader di Sel mette fuori dai giochi l’Idv: “Il propagandismo esasperato di Di Pietro lo sta portando alla deriva”.

Più informazioni su

Scaricano Antonio di Pietro, il leader bergamasco dell’Italia dei valori, e aprono all’Udc. Stiamo parlando di Pierluigi Bersani (Pd) e Nichi Vendola (Sel) che mercoledì mattina si sono incontrati e hanno deciso di allearsi con Pierferdinando Casini.

L’ex presidente della Camera proprio martedì aveva aperto uno spiraglio all’alleanza invocando i partiti ad “ammainare le bandiere di parte”. E in questa nuova alleanza, a legge elettorale ancora in alto mare, il leader di Sel mette fuori dai giochi l’Idv: “Il propagandismo esasperato di Di Pietro lo sta portando alla deriva”.

Il presidente della Puglia spiega di essere pronto a partecipare a coalizioni che comprendano “tutti quelli che vogliono modernizzare l’Italia” e che abbiano al centro “i diritti sociali e civili delle persone, come i diritti delle coppie gay”. Argomenti che solo ieri il segretario dei Democratici ha elencato nella carta di intenti. Allo stato le porte chiuse per l’Idv perché “non sta mostrando interesse” per la costruzione di un’alleanza di centrosinistra.

Solo un mese fa Vendola e Di Pietro avevano inaugurato il “cantiere del centrosinistra” e lanciato un aut aut ai democratici. In caso di alleanza con Casini sarebbero venuto meno il patto di Vasto.

I due partiti dicevano di aver fatto fronte comune (“Niente coalizione se non ci siamo entrambi”), con il governatore pugliese che proteggeva l’ex magistrato gettando sul tavolo il suo clamoroso successo nelle ultime amministrative. Invece oggi Vendola apre ai moderati dicendo: “Il centrosinistra è il soggetto fondante dell’alternativa e non deve aver paura di portare con sè chi intende arricchire il suo orizzonte se l’agenda ha al centro i diritti socialie civili. Io non pongo veti a nessuno”.

Sel “è disponibile ad essere un soggetto fondatore al pari del Pd di un polo della speranza per costruire l’alternativa a 30 anni di liberismo che hanno portato l’Italia in grande crisi”.

Il governatore della Puglia però smentisce, bollando come “Fantapolitica”, l’ipotesi di una lista unica Pd-Sel. ”Con Bersani abbiamo discusso a lungo dei contenuti della carta di intenti – spiega Vendola – e tra qualche ora ci sarà un documento di Sel che vuole interloquire nel merito dei temi. A Bersani ho sottolineato la necessità di una rottura molto più limpida con politiche di liberismo che hanno segnato 30 anni e portato l’Italia in una condizione di grande crisi”.A

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rizzetta

    E’ un grave errore quello commesso da Vendola. Dimostrazione di come in politica ci siano tanti burattini. Ammiro il “propagandismo” di Di Pietro, che non trovo affatto esagerato. L’IDV è, insieme al M5S, l’unica voce fuori dal coro di questi politici arraffoni e conservatori di una casta che dev’essere smantellata. Male per Vendola…ma meglio ora che poi!!

  2. Scritto da il polemico

    vero,cane che abbaia attira antipatie e nessun amico,mentre da politici consumati,il buon vendola e bersani sanno che per tenere potere e poltrona,servono inciuci a convenienza….un pò che è quello che hanno fatto il pd e alleati da 20 anni a questa parte,un miscuglio di sigle,movimenti e partitini pur di battere berlusconi,e i risultati sono sempre stati simili,rimpasti,liti,avvicendamenti vari ecc ecc

    1. Scritto da cip

      Eggia’ perche’ Di Pietro non fa i giochetti vero? Vedere i capricci a Milano per non aver preso l’assessore, le nomine in emilia e in liguria in ogni poltrona dove poteva far sedere amici e parenti.

      Poi se abbaia e non morde e’ pressoche’ inutile

    2. Scritto da uguale

      perche berlusconi per andare al governo non ha fatto inciuci e alleanze con casini,fini,legaioli ecc ecc????e per non mollare la poltrona massima l annoi scorso ha mica fatto l inciucio con un certo scillipoti??????ma lei vede solo da un occhio????poveretti fate pena

      1. Scritto da il polemico

        ha ragione,ma il punto è che gli alleati del berlusca alla prova dei fatti si sono dimostrati più affidabili dell’altra coalizione,non per nulla il prode prodi è stato trombato 2 volte dai suoi stessi alleati.anche la citata questione scilipoti,serviva ad impedire che venisse nominato un governo che non aveva ricevuto mandato dal popolo.vede,in democrazia si vota per questo o quello,uno vince l’altro perde,adesso ci troviamo con gente messa li senza che il popolo abbia potuto votare…mi dica lei,è democrazia questa?ovviamente dirà di si,quindi non risponda.tralascio la pena di cui parla,visto che pende dalle parole del sig. monti anche se sa che nulla è cambiato…contento lei

    3. Scritto da No Capisco

      Lo sbarramento del 5% serve proprio per evitare quello. Dov’è il problema ? Al sig dipietro potrà anche dare fastidio ma la cosa ha dato molto più fastidio all’italia.

  3. Scritto da stanco di tutto

    leader bergamasco??????? ma se fa fatica a parlare anche l’ italiano!!! comunque, Di Pietro senza Berlusconi è zero, il Pd non sa che farsene di Di PIetro che conta zero, ergo pur di mantenere le poltrone si allea con i democristiani di Casini, il partito più inutile in italia… complimenti, soprattutto agli elettori operai e disoccupati di sinistra…

    1. Scritto da Giriamo Pagina

      Visto che sei evidentemente di destra i complimenti riservali alle tue santanchè, capezzone, trote ecc., così devastati che non riuscite ad accettare neppure una legge annacquata anticorruzione. Gli operai e disoccupati di sinistra dopo l’esperienza lega-pdl penso abbiano capito che c’è bisogno di gente seria che tenga in piedi i fondamentali del bilancio e dell’economia con attenzione al sociale. Senza raccontare bufale vergognose.

      1. Scritto da aldo ex PD

        la tua/nostra gente seria ci manda in pensione a 80 anni dopo 47 anni di lavoro!!!! io mi sono rotto di essere preso in giro da quella “gente seria”.. a quanto pare i diritti sociali li vogliono solo per i gay, non per quelli che hanno sgobbato dall’età di 16 anni…

        1. Scritto da Giriamo Pagina

          Ti suggerisco una riflessione sulle pensioni , stiamo pagando con 6 anni in più di lavoro le bestialità che sono state fatte nel pubblico impiego e in qualche altro settore (agricoltori, commercianti artigiani) . Responsabilità politiche (DC) , certo, ma anche sindacali. Sostanzialmente stiamo lavorando 6 anni in più per compensare le perdite ed i buchi delle pensioni della pubblica amministrazione : questa è la realtà, Monti c’entra ben poco e ci deve far riflettere.

  4. Scritto da poeraITALIA

    ECCO MANCAVA IL PARTITO DEI CIP E CIOP siamo arrivati stà
    scherzando bersani vero siamo ad un passo a vincere le elezioni
    perchè rovinare tutto internamente al PD indipendentemente dai voti
    comunque si litighera con la BINDI e altri una rottura interna in questo momento non serve a nessuno.
    BERSANI non ti far abbindolare da vendola per cento voti in più
    ne perdi 300,io ed i miei famigliari ad esempio se fa passare non la legge ma la proposta sui gay sicuramente i nostri voti non andranno al PD saranno pochi voti solamente una ventina però venti qua venti la e il PD se ne va.

    1. Scritto da Rizzetta

      complimenti per l’ampia visuale che ha dimostrato in queste poche righe! Lei ha perso un’occasione d’oro per tacere.

    2. Scritto da Bubu

      A parte il fatto che eventualmente su quel tema si voterà secondo coscienza, ce ne faremo una ragione. Toglimi una curiosità , i tuoi parenti fanno tutto quello che dici tu …. ?

  5. Scritto da dubbio

    Il sig. Vendola è disposto a coalizzarsi con chi condivide “i diritti sociali e civili delle persone, come i diritti delle coppie gay” , ma il sig. Rocco Buttiglione, per cui l’omosessualità è indice di disordine morale o la sig.a Paola Binetti,numeraria opus dei, per la quale l’omosessualita è una devianza della personalità da cui scaturirebbe la pedofilia, sono al corrente della buffa idea del loro leader Sig. Pierferdinando Casini ? A noi bergamaschi resta la consolazione di avere tra le fila dell’UDC e nuovo futuro partito il sig. Savino Pezzotta da Scanzorosciate……..a sto punto forse è meglio Di Pietro

    1. Scritto da linus

      condivido pienamente

      1. Scritto da Giovanna

        Il momento è difficile ed è difficile avere le idee chiare. L’unica soluzione è azzerare tutto e provare a pensare partendo da zero, senza pregiudizi. Sel che si avvicina al PD disposto anche a flirtare con UDC? Per me è la solita vecchia politica dell’inciucio. Berlusconi che ritorna? Uno scherzo di pessimo gusto. L’antipolitica di Grillo? Ma i punti salienti sono gli stessi contenuti che Di Pietro sostiene da vent’anni. Di Pietro troppo duro? Anche le bombe per Borsellino non erano scherzetti. Gira e rigira mi sembra che (piaccia o non piaccia) Di Pietro sia l’unico politico coerente. Alle prossime elezioni ci penserò.
        Giovanna

    2. Scritto da Manuel

      Meglio per cosa ? Negli ultimi tempi si è distinto per mancanza di senso dello stato e come cacciatore di voti a qualunque costo , cavalcando anche il più becero populismo. Certo che gli ruga sparire con la prossima legge elettorale , il problema è tutto lì . E non è un problema nostro (degli italiani) , è suo, e se permettete di problemi ne abbiamo ben altri.

  6. Scritto da Miriam

    Sono basita! Non mi aspettavo che anche Vendola arrivasse a tanto! Anche lui come tutti gli altri (destra e sinistra), interessati alle poltrone e ad alleanze esclusivamente finalizzate alla difesa del proprio potere Comunque, forse, è meglio così: il centrosinistra, affonderà più in fretta. Non che auspichi la cosa, ma se tutti vanno a fondo, forse, arriverà davvero il momento in cui si ricomincerà da zero. Ormai credo che moltissima parte degli italiani vogliano che tutti questi politici stagionati e impresentabili se ne vadano via…senza che vi sia nessun rimpianto da parte di nessuno. Non vedo l’ora. Io se dovessi scegliere adesso, starei dalla parte di Di Pietro.

  7. Scritto da giuseppe zanga

    la politica italiana fa sempre più Schifo. vergognatevi ! ! Ma come i cattolici magna magna con l’ultra sinistra di vendola. siete la VERGOGNA DELL’ITALIA. Dei due l’uno. O l’udc ora mai per sopravvivere o per fame deve svendersi o la sinistra va in chiesa. Ma se la chiesa non li vuole ? oppure basta pagare e tutto si sistema. CHE SCHIFO DI ITALIA. Cosa non si fa
    per una poltrona. Ed intanto l’Italia AFFONDA. Si stava meglio quando si stava peggio. Fate tornare la buon’anima.

    1. Scritto da Mavalà

      Gli unici che devono vergognarsi in quest’italia sono quelli che hanno sostenuto berlusconi e bossi. Di che chiesa parla , quella che va a braccetto coi bunga bunga o delle catervate di pluridivorziati o che ha sostenuto questo disastro ? Ma si rende conto che hanno messo talmente in ginocchio il paese da rendere praticamente necessario che, al di là delle differenze che restano, si mettano insieme le uniche forze a cui è rimasto un briciolo di buonsenso ? Che altra soluzione c’è , mi dica, sono tutt’orecchi .

      1. Scritto da La verità fa male

        Le ricordo che “in prima linea” tra quelli che hanno sostenuto Berlusconi ci sono Casini (alleato con Silvio dal 1994 al 2006) e Fini (alleato con Silvio dal 1994 al 2010). Siccome qui si parla di alleanze durate oltre 10 anni, durante le quali hanno sostenuto Silvio senza fiatare (a differenza di Bossi che almeno un ribaltone e qualche urlaccio lo ha fatto), e in cambio ne hanno ricavato poltrone da ministri e da presidenti della Camera, è grottesco sentir parlare di “Silvio responsabile del disastro” dai suoi due ex alleati. Non inneggi al trasformismo: come soluzione alternativa, io che sono di destra, consideravo molto più coerente e decorosa l’alleanza PD-IDV-SEL

        1. Scritto da Rupert

          Ci credo che lei considera più “coerente e decorosa” l’alleanza PD-IDV-SEL, con un piccolo difettuccio, che per governare non basta. E consegnare il paese a pdl-lega o all’ingovernabilità sarebbe la cosa più stolta e irresponsabile che si potrebbe fare nei confronti degli italiani. NO GRECIA.

      2. Scritto da giuseppe zanga

        sei un campione della democrazia. La chiesa che non voglio assolutamente difendere è quella della cara e vergine bindi. Non è berlusconi il banchiere. Solo mettendoci insieme e mollando i propri paraocchi si può tentare di raddrizzare l’Italia. Altrimenti continuerà la carneficina dei magna magna iniziata negli anni 80 da DC e PCI & confratelli. Cominciando dai propri paesi. Se non ci si sveglia la gente voterà grillo. Questa è la democrazia.

        1. Scritto da Agostino Quarenghi

          Caro Zanga, trattando di religione certo anche i morti possono resuscitare. In politica tutto è possibile ma data l’attuale situazione ho i miei dubbi, faccio a tutti i migliori auguri. Molti cittadini invece voteranno MoVimento 5 Stelle, e su questo non ci sono dubbi.

        2. Scritto da Mavalà

          Le si è inceppato lo slogan : che c’entra la democrazia con le mie opinioni ? Bah ! “non è berlusconi il banchiere” ? Parliamo di società offshore ? Parliamo di questo paese messo in ginocchio , al fallimento da una politica economica e finanziaria devastante ? Parliamo di interessi personali ? parliamo di una classe di governo che ha avuto in testa tutto meno che gli interessi dello stato e degli italiani ? Di che chiesa parla se non le interessa quello che le ho detto e non le interessano le sofferenze che avete inflitto agli italiani e quelle ancor più grandi che potrebbero arrivare ? Ma non l’hanno ancora avvertita che questo mondo indecente è finito ?

  8. Scritto da La verità fa male

    Un’ammucchiata messa in piedi dai vecchi politicanti (Casini, D’Alema, Bersani, Vendola, Fini, Bindi) perchè le prossime elezioni rappresentano per loro l’ultima occasione di andare al potere e spartirsi le ultime poltrone prima del diluvio che li travolgerà. Solo che questa volta non è un’ammucchiata anti berlusconiana come al solito, ma il disperato tentativo dei “vecchi” di resistere all’assalto dei “giovani rampanti” Renzi e Civati. Faranno rimpiangere Berlusconi, perchè non c’è nulla, se non il desiderio di rimanere inchiavardati alle poltrone sulle quali siedono da più di 30 anni, che accomuna questi partiti e questi politicanti inconcludenti

    1. Scritto da NonMiFaccioCapace

      Premesso che dal dopoguerra ad oggi mai come in questo momento c’è bisogno di un governo che governi e che sia dotato di un briciolo di credibilità , mi faccia capire quale sarebbe l’alternativa, sono curiosissimo. Berluscon-Lega ? Grillo-Di Pietro ? Perchè QUESTA è la situazione . Ed io dovrei essere così pazzo e sconsiderato di fronte a me stesso , al futuro dei miei figli di votare questo estratto di pura follia ? Nel resto d’europa del mondo come minimo ci sputano addosso e ci lasciano andare alla deriva. E non so se si è fatto un’idea di cos’è questo disastro di deriva !!! Ma oltre che essere il paese d pulcinella, vogliamo essere qualcos’altro ?

      1. Scritto da La verità fa male

        L’alternativa (se esiste) la decideranno gli elettori, e se per assurdo gli elettori daranno la maggioranza a PDL-Lega oppure a Grillo, si deve rispettare il verdetto delle urne (dico “per assurdo” perchè probabilmente il listone UDC-PD-Terzo Polo-SEL quasi sicuramente vincerà le elezioni). Se vincerà l’alleanza PDL-Lega o Grillo i signori euroburocrati li dovranno ricevere, senza ridere possibilmente (visto che quello che rideva è stato mandato a casa dai suoi elettori). Questa è la democrazia. Un governo deciso dagli elettori, non da Van Rompuy che “cala dall’alto” un Monti qualsiasi perchè lo spread era a 570, salvo poi ritrovarci un anno dopo con lo spread ancora a 500

        1. Scritto da NonMiFaccioCapace

          Faccio un pò di sintesi: lei rivoterà pdl-lega. Non si offenda, mi chiedo se il suo masochismo abbia un limite oppure no. Vede, l’impresentabile governo che le piace si è retto su qualche illusione e qualche illuso , sull’immane potere mediatico sdoganatogli da craxi e su strizzatine d’occhio e pacche sulle spalle alla greca nel settore dei provvedimenti fiscali, risultato ? Ha devastato e svergognato l’italia in ogni modo possibile. Adesso, per forza ,non sono più possibili neanche le strizzatine d’occhio per cui mi chiedo: ma fino a che punto la porterà la pancia? Mi creda, non la sto provocando, semplicemente non mi faccio capace! Io sto dall’altra parte ma una destra decente no ?

          1. Scritto da wèè capace!!

            masochismo o meno,ma in democrazia uno può essere libero di votare chi vuole?ci mancava solo la mammina che mi dice come comportarmi,e lei chi vota?’me lo dica pure a me,perchè da come scrive,sembra che lei sia il fulcro del sapere,l’unico insuperabile custode della verità suprema.secondo suo discorso,non si dovrebbero nemmeno fare le elezioni,perchè deve vincere solamente uno,mi ricorda il tempo dei dittatori…..mi faccia salire sul suo carro,che sarebbe poi il carro degli unici e migliori

    2. Scritto da le bugie fan bene

      solo il ricandidarsi di berlusconi è un ammucchiata.per lei il rinnovamento è un uomo di 75 anni che ha fatto sempre e solo i propri interessi????ce ne vuole per far rimpiangere uno che invece di andare in parlamento stava a p.grazioli con la tommasi, d addario o la carfagna.ma a voi danno da bere tutto e vi piace ubriacarvi di menzogne.tanto le fan bene……

  9. Scritto da giangi

    dopo questa alleanza fra gente estremamente diversa(non perche gay sia chiaro),il ritorno del nano brianzolo ancora assieme ai legaioli rubasoldi(vedrete che per salvare la cadrega si alleerannoi ancora),chi andra ancora a votare per questa gente è perche gli sta bene le cose come sono andate fino a adesso.si faranno fregare un altra volta e giu bocconi amari all infinito.togliete le fette di salame dagli occhi quando ci saranno le elezioni

  10. Scritto da nino cortesi

    Di Pietro sarà il premier e sarà alleato con Grillo e Sel ed il 95% degli iscritti al Pd. Scaricato sarà Bersani con tutta la Direzione centrale Pd. Di Pietro è l’unico onesto degli attuali politici.

    1. Scritto da Barzellettieri

      Ahahahah, bellissima questa Cortesi: Di Pietro è l’unico onesto degli attuali politici…formidabile! E adesso senta la mia: ci sono un Italiano un Francese e un Tedesco sopra un aeroplano….

    2. Scritto da spyke 5 stelle

      Cortesi se ne faccia una ragione. Il Movimento 5 Stelle non si alleerà MAI con nessun partito. L’IDV non è diverso dagli altri.

      1. Scritto da Della Serie

        Vengo anch’io , no tu no.

  11. Scritto da nino cortesi

    Il vostro parere su Di Pietro scaricato è fasullo, anche se vi farebbe piacere. Ma anche tanti commenti si vede che sono fatti per fuorviare invece di esprimere veramente quel che si pensa. La realtà è ben diversa e la vedrete alle prossime politiche. Dies irae, dies illa!

    1. Scritto da Buba

      Questa sera birra e salamella poi vado a vedere gli ufi . Vieni ?

  12. Scritto da milila 1

    Sono felice per Di Pietro,avere alleati serpi come quelli che aveva..ho sempre votato a sinistra, ma da quando ho scoperto che come dice Grillo il Pd non è nient’altro che il Pd meno elle, sono schifato da questa sinistra,un’altro voto perso da Bersani che sicuramente non andrà allo psiconano però..Rimpiango i tempi di Berlinguer vera sinistra e di Almirante,avversario politico ma sicuramente uomo leale e coerente con le Sue idee..Vendola, vuol modernizzare l’Italia e si allea con una sinistra che a Milano per votare la legge sulle copie di fatto, due del Pd, hanno votato contro!!!Cosa vuol modernizzare con sta sinistra, la Sua casa al mare?

  13. Scritto da Sleghiamoci

    Vedo ancora il vecchio che avanza, quella che alla fine ha messo in ginocchio l’italia in meno di ventat’anni della seconda repubblica di tutti questi politici di mestiere(non sanno cosa vuol dire sacrifici e lavorare), perciò nulla di nuovo all’orizzonte di giovani con idee nuove e innovative, mi dispiace non ci siamo perciò il voto lo tengo per me fin quando ci sarà realmente un cambiamento a favore del popolo italiano visto che li manteniamo.

  14. Scritto da giuseppe

    è triste vedere che il PD preferisce un partito di cattolici bigotti e un po’ mafiosetti a Di Pietro, ma gli ultimi mesi parlano chiaro: l’ UDC ha sostenuto il governo che sta salvando l’ Italia (e l’ Europa) dal baratro mentre Di Pietro ha assunto una posizione irresponsabile e qualunquista. Speriamo che il nuovo governo PD-SEL-UDC sappia comunque ridurre poteri e privilegi della chiesa. Speriamo…

    1. Scritto da nino cortesi

      Illuso e continui a tirarti la zappa sui piedi.

      1. Scritto da cip

        spero che per lei arrivi presto un riposante periodo di ferie, dato che a tratti parrebbe in preda a delirio ;)

      2. Scritto da giuseppe

        tutti coloro che hanno fatto guerra al PD da sinistra sono stati parte integrata al sistema di potere berlusconiano. Senza Berlusconi non sarebbero esistiti i vari Bertinotti, Grillo e i profeti dell´anticasta. Tutto solo per impedire che in Italia goverasse il PD. Ingoiamo dunque il rospo UDC e dopo le elezioni smantelliamo il mostro mediaset al più presto.

    2. Scritto da Ernesto

      Sono d’accordo con te e con il fatto che in questo momento non ci sono alternative. Di Pietro ormai da un pò di tempo sta anteponendo i suoi interessi di bottega a quelli del paese. Lo sbarramento al 5% lo sta facendo sbandare paurosamente , ma non si può fare diversamente , i partitini ammazzano la governabilità, è dimostrato. Di tutto abbiamo bisogno meno che della ingovernabilità alla greca.

  15. Scritto da Ivan 1976

    Dispiace dirlo.. Vendola è una bandierina..
    Non so se si rende conto che sta imbastendo un’alleanza con gli stessi PD e UDC che insieme al PDL in 9 mesi di Governo Monti hanno massacrato a colpi di liberismo e politiche praticamente di destra (nè più nè meno come l’asse Berlusconi-Bossi-Sacconi) i diritti sociali dei lavoratori e della povera gente comune!!
    Caro Nichi.. arrivati a questa tua ”svolta” a destra, spero che gli operai ed i cittadini di Sinistra (quella vera!) ti scarichino!!
    A ‘sto punto, 100 volte meglio la cara vecchia Rifondazione Comunista

    1. Scritto da Purtroppo

      Vendola ha capito dove si trova il Paese, tu no.

  16. Scritto da W Silvio

    I soliti pataccari per una cadreghe.
    A ridateci Silvio

    1. Scritto da Degustibus

      Sadomaso ?

  17. Scritto da mario59

    E’ demoralizzante vedere che il PD si allea con Casini..sempre pronto ad andare con il centro destra in qualsiasi momento.
    Di Pietro sarà anche esasperato, ma purtroppo è l’unico rimasto a ricordare a tutti che l’attuale governo tecnico, sta facendo pagare il tentativo di salvataggio (non è nemmeno detto che ci riesca) alle classi più deboli.
    Mentre il falso comunista con i soldi Bersani, continua a sostenere e avvallare tutte le ingiustizie del governo Monti.
    Adesso anche Vendola si unisce al carro dei falsi profeti..cosa non farebbero pur di conquistare la poltrona.
    Di Pietro sarà anche un esasperato qualunquista, ma almeno continua a denunciare la verità sull’operato di questo governo.

    1. Scritto da George

      In questa situazione con chi lo dovrebbe fare ? Prova a spiegarmi

  18. Scritto da andrea

    vergognoso!
    cosa si fà per far parte di una maggioranza ed occupare una poltrona, ci si vende anche …….
    io ero convinto che piu in basso dell alleanza tra alfano bersani casini non si poteva andare.