BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Monti ottimista: “Fine del tunnel vicina” Per te ha ragione?

Il Presidente del Consiglio Mario Monti: "La fine del tunnel sta cominciando a illuminarsi e ci stiamo avvicinando alla fine di questo tunnel". L'Istat intanto rende noto i dati sulla disoccupazione: a giugno nel nostro Paese è al 10,8%, mai così alta dal 2004. Di fronte a questo quadro economico, il Presidente del Consiglio ha ragione oppure no sulla fine della crisi economica?

Più informazioni su

“La fine del tunnel si avvicina”. La frase è del Presidente del Consiglio Mario Monti che martedì 31 luglio ai microfoni di “Radio Angh’io” sulla Rai ha voluto fare il punto della situazione prima di partire per iniziare un giro di incontro con alcuni leader europei. Il tunnel è la pesante crisi economica iniziata nell’agosto 2008. Voce pacata, stile sobrio, concetti semplici.

"Stanno succedendo due cose – afferma Monti – la fine del tunnel sta cominciando a illuminarsi e ci stiamo avvicinando alla fine di questo tunnel". "Anche se – aggiunge subito il senatore a vita – gli esami non finiscono mai". Poi spiega che "la Germania resta un punto di riferimento essenziale".

L’orizzonte di Monti poi si allarga. Per salvare l’euro rimarca che "la chiave di volta è spingere tutti per l’applicazione senza ritardi e senza ritorni indietro delle decisioni prese dal Consiglio europeo di fine giugno".

Se l’Europa è al centro degli impegni settimanali di Monti, il Presidente del Consiglio non dimentica la politica italiana e si appella ai partiti perché evitino "la rissa permanente" e approvino presto una nuova legge elettorale prima del voto. In merito al Governo, Monti ricorda gli impegni e le decisioni prese: "Se gli esami non finiscono mai, figuriamoci i compiti, ma siamo molto avanti nel fare ciò che ci eravamo ripromessi".

La telefonata di Monti punta a rassicurare il Paese e l’Europa, ma a pochi minuti dalle dichiarazioni del presidente del Consiglio, l’Istat ha reso noto il numero dei disoccupati è di 2 milioni 792 mila nel mese di giugno. La disoccupazione nel nostro Paese è al 10,8%, il dato più alto dalle serie storiche mensili, vale a dire dal primo gennaio 2004.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ginger

    Se a settembre va definitivamente e concretamente in porto quanto previsto probabilmente viene significativamente allontanato il rischio in assoluto peggiore , quello del default . Ma è chiaro che non si può vivere con un debito a quei livelli , sarà dura ancora per anni e probabilmente sarà necessario un intervento drastico per ridurlo. Fondamentale sarà riuscire a fermare la deindustrializzazione del paese.

    1. Scritto da Industrializzazione?

      Sveglia, il paese si é già disindustrializzato. Hai le fette di salame sugli occhi?
      Ci rimangono solo banche e assicurazioni, ma anche per loro non c’é piú ciccia da succhiare.
      Non resta che espropriare tutte le proprietà immobiliari che si sono fatte sul lavoro degli altri, costituire nuove risorse da investire a tassi BCE e far ripartire l’economia.
      Non c’é piú trippa per gatti, capito? Altro che evasione

      1. Scritto da Ginger

        Quello che ho capito io è che vuoi che venga lasciata in pace l’EVASIONE e che ti interessano molto le proprietà immobiliari altrui , quello che hai capito tu mi sembra un pò scarsino …… per esempio la produzione industriale italiana è ancora la seconda in europa nonostante l’arretramento, va difesa coi denti e incentivata

    2. Scritto da Tram

      Se mia nonna aveva le ruote, era un tram.

      1. Scritto da Billy

        Sembra quasi che ti dispiaccia , eh ?

        1. Scritto da Tram

          Non mi faccio illudere da un venditore di frittelle come Monti

          1. Scritto da che fenomeno

            Torna pure alle televendite, buonanotte.

  2. Scritto da Maria Giorgio

    La moneta è l’espressione della collettività, riconoscimento dell’operato dei suoi cittadini per il lavoro che migliora la qualità della vita! Non può essere emessa dal nulla da “banchieri” che non rappresentano gli interessi del popolo ma esclusivamente i propri. Allo strozzino non puoi chiedere di allentare la presa chiedendoglielo per piacere. Fino a che la massa della società non capirà queste cose, la corsa agli armamenti, alla tecnologia di distruzione e sopraffazzione non finirà. Le industrie italiane della guerra in questo momento prosperano, assorbendo risorse prelevate dai cittadini, le basi americane in Itaglia si allargano le armi atomiche aumentano, la mafia opera per il NWO,

    1. Scritto da W il default

      Gli unici in questo blog che hanno capito qualcosa.
      Purtroppo é solo con il default definitivo del sistema finanziario che si potrà rinascere con nuove prospettive, liberandoci di tutti gli strozzini legalizzati.
      Altro che luce in fondo al tunnel. Questo ci prende per i fondelli

  3. Scritto da edoardo

    essere ottimisti non guasta mai, ma ci vuole un pò di realismo: 1) popolazione italiana sempre più vecchia, 2) economia in contrazione a livello nazionale e mondiale, 3) debito pubblico, e relativi interessi, in continuo aumento…c’è poco da stare allegri! probbilmente la luce in fondo al tunnel è quella del TRENO di c***i amari che ci sta per investire

  4. Scritto da nostalgico

    si stava meglio quando si stava peggio: rivogliamo berlusconi, gasparri, la russa, cicchitto e soprattutto la santanchè

    1. Scritto da mario59

      Infatti Monti praticamente potrà avere la scusa in futuro di dire che è stato costretto a stratartassare i soliti poveracci.. poichè tutto compatto il centro destra con il bene stare di Casini e pure del comunista con i soldi Bersani, che gli ha detto fin da subito, non provare a far pagare il conto ai ricchi perchè in parlamento, ti falciamo immediatamente..i risultati sono sotto gli occhi di tutti… i ricchi sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri e tartassati!
      L’importante che quando torna un governo politico, la colpa di tutti i sacrifici imposti ai poveracci, possa ricadere sul governo tecnico…ma sti politicanti da quattro soldi… credono proprio che siamo tutti scemi..?

  5. Scritto da MAURIZIO

    Non si dice default, ma fallimento. L’Italia è da tempo fallita. I titoli di stato-spazzatura vengono venduti solo grazie alla Bce. L’amministrazione pubblica italiana, i partiti attuali e i sindacati rendono impossibile un mercato del lavoro onesto, libero, aperto a tutti. Il sistema Italia si fonda su 1. privilegio 2. monopolio 3. favoritismo 4. nepotismo 5. controllo del mercato da parte di aziende e pariti politici. L’Italia così com’è non è un Paese libero. Monti non si è nemmeno avvicinato ad una riforma radicale della pubblica amministrazione corrotta e cialtrona. Quindi smettetela di cianciare sulla fine del tunnel.

    1. Scritto da ciop

      basterebbe tornare un paese sovrano e stampare la nostra moneta come fanno GIAPPONESI- RUSSI -AMERICANI-INGLESI-SVIZZERI- ECC non si chiede perchè il Giappona ha il debito pubblico più alto del mondo ma nessuno chiede fallimento oppure L’AMERICA che fino 2 anni fa era in crisi ma quelle crisi che non ti rialzi nemmeno con il muletto eppure semplice STAMPANO pù denaro ovviamente sanano il debito e hanno il coraggio di dire a noi quello che dobbiamo fare FOSSERO VIRTUOSI COME NOI
      POI POTREBBERO PARLARE

      1. Scritto da Gengis

        Per “tornare” paese sovrano servirebbero più o meno 850 miliardi (40-45% del debito) , conosci mica qualcuno che ce li ha ? Oppure serve che il debito sia della stessa cifra inferiore , ma avremmo qualche problemino nel pagare pensioni e stipendi del pubblico impiego …… po ricordati che stampare moneta non è gratis , i primi ad essere fregati alla grande sono pensionati e reddito fisso !!!

        1. Scritto da ciop

          ALLORA ci conveniva non ascoltare PRODI lui e i suoi intrallazzi e palle per farci entrare nell’euro ci conveniva rimanere con la LIRA
          guardi SVIZZERA e INGHILTERRA,mah speriamo bene.

  6. Scritto da MAURIZIO

    Solo provvedimenti come questo potrebbero assomigliare alla fine del tunnel.
    “E’ necessario, quanto prima, un contenimento coatto della spesa pubblica italiana, andando a colpire tanto i dipendenti statali, quanto tutte le autorità di rappresentanza, sia politica che istituzionale, che impattano profondamente sui bilanci italiani. Solo con un ridimensionamento consistente dei costi dello Stato, dell’amministrazione statale italiana, è ipotizzabile creare le premesse per un abbassamento consistente di decine di punti percentuali sulla tassazione diretta e indiretta per persone fisiche e imprese…” Eugenio Benetazzo

    1. Scritto da Carlo Pezzotta

      Finalmente un commento che in modo sintetico ma chiaro,(e non alla “verità fa male”). definisce quello che milioni di cittadini sopratutto lavoratori dipendenti, chiedono. Aggiungo, che si continui a combattere l’evasione fiscale arrivando anche alla confisca dei beni e che si operi sulla tassazione in modo equo e non come fin’ora fatto.

      1. Scritto da poeraITALIA

        andrebbero sequestrate l’80% delle case parlo bergamasche perchè
        sono tutte o quasi case costruite con il secondo lavoro ai tempi esempio una giornata regolare alla dalmine e una altrove magari come manovale perciò PEZZOTTA NON SIAMO MORALISTI.
        siamo in EMERGENZA DICONO MAH perchè dobbiamo pagare un governo tecnico illegittimo fior di milioni MONTI SENATORE A VITA
        E I SUOI COLLEGHI D’EMERGENZA AVRANNO TUTTI IL VITALIZIO NELLO STESSO TEMPO STIAMO PAGANDO ANCORA TUTTI COMPRESO -PDL-PD-INSOMMA TUTTI MA PERCHE’
        QUESTO NON,E’ SPRECO??’
        Maurizio bello il suo commento ma il fatto è che AMATO30,000 E
        DINI 40,000 MILA EURO DI PENSIONE AL MESE questi chi li paga èh

    2. Scritto da Damiano

      Sono d’accordo con lei, i suoi commenti, e l’analisi di Benetazzo!

      1. Scritto da Spritz

        Che forte ed originale sto Benetazzo , sono poche decine di milioni di eletti che la pensano così , poi farlo magari è un altro paio di maniche. Come ad esempio lasciare a casa una mezza milionata di lavoratori del pubblico impiego. Farlo domani è un conto ( un passo avanti chi firma il decreto …. ), in qualche anno è un altro !!

        1. Scritto da Damiano

          E allora, la sua conclusione? Che Monti è bravo? Siamo capaci tutti a far pagare le cose agli altri e ai più indifesi. Provi invece a tagliare di netto, (se necessario anche modificando la Costituzione) le prebende della politica e del pubblico impiego (non si sta parlando della maestra o del postino, ovviamente), a punire (facendoli risarcire il danno allo Stato e ai cittadini) chi ha deliberato spese folli per consulenze balorde, opere palesemente inutili o eternamente incompiute coi soldi dei cittadini. Faccia restituire il denaro sperperato dai politici, che qualcosa raggranelliamo. E’ chiaro, ormai, che i suoi predecessori hanno fatto disastri, no? Presenti il conto a loro, ma salato!

          1. Scritto da Spritz

            Provi lei a cambiare la costituzione . Tiri fuori lei le prove (siamo uno stato di diritto) delle ruberie, poi se vuole vengo anch’io volentieri da Monti a farle compagnia.

          2. Scritto da Damiano

            Se non si può modificare la sua carta fondamentale, a fronte di palesi sconcezze compiute dai suoi governanti, per punirli e farli render conto dei loro atti, che stato di diritto è? Le prove sono tristemente note a tutti: assistenzialismo a pioggia, voto di scambio, falsi invalidi (approvati da qualche funzionario dello Stato, no?), sprechi, opere pubbliche mai finite, paghe altissime a fronte di risultati disastrosi. Il barbiere e i commessi del senato, 160 mila euro all’anno: è contento che spendano così i nostri soldi? Vacanze da centinaia di migliaia di euro, (lusi, formigoni), a fronte di una Costituzione che li rende intoccabili. Certo che non la cambiano, la Costituzione: li protegge

    3. Scritto da Enterprice

      Perchè non iniziano a contenere queste spese che a mio avviso sono veramente inutili?? http://www.imolaoggi.it/?p=21270

      1. Scritto da Damiano

        Sì, guardi, io non ha mai simpatizzato nemmeno per Monti, la sua squadra e chi lo appoggia… Ha ragione, lei. E’ stato promosso senatore a vita da Napolitano, prima ancora che cominciasse a fare qualcosa… Va in giro per il mondo ad autocelebrare le misure messe in atto dal suo governo, e a dire che l’Italia ce la farà: ci mancherebbe pure che non ce la facessimo, dopo tutte le tasse e gli aumenti che ci ha appioppato. Comunque, tanto per fare il qualunquista, sarebbe stato capace anche mio nonno di risollevare l’Italia facendo pagare ai cittadini più tasse. L’impresa vera, invece, sarebbe stata quella di risistemare tutto l’apparato pubblico, tagliando politici e costi annessi…

      2. Scritto da Assorèta

        Un’elencazione di squallido qualunquismo che accomuna a Monti qualche episodio di spreco locale e temi trattati a se stanti senza il relativo scenario e gli obblighi internazionali . Penoso. Cos’è , il libero dei poveri ?

    4. Scritto da Ginger

      Il suo radicalismo, il fatto di avere preso posizioni catastrofiste le impedisce di cogliere la differenza tra quella tragedia che sarebbe il default e la situazione attuale. Ne corre! Le impedisce quindi di riconoscere i notevoli meriti di Monti (se riuscirà a concretizzare la sua iniziativa come sembrerebbe). Anche sotto il profilo interno, con i limiti imposti, è riuscito a fare parecchio. Che poi l’Italia sia malata di tanti problemi è un dato di fatto e sarà la sfida dei prossimi governi se noi elettori avremo imparato la lezione. Non vedo soluzioni taumaturgiche, di radicalismo si muore, anche in politica economica. Incisività non senza buon senso e attenzione alle condizioni sociali.

      1. Scritto da Damiano

        Infatti Monti è stato molto attento alle condizioni sociali… Soprattutto dei lavoratori onesti e dei più deboli… Ha tartassato i politici, vero? Prendono cifre al mese che un lavoratore vede in due anni, sono responsabili del malgoverno del Paese, e, se va male, forse gli taglierà il 10% di tutte quelle voci di entrata che hanno. Molto equo e solidale, Monti. Secondo me, non pressato dal “ricatto” del risultato elettorale delle prossime elezioni, poteva svergognare un po’ di più, i suoi predecessori manifestamente incapaci (sennò non sarebbe stato chiamato a sostituirli) e chiedergli un conto molto più salato, visto che sono loro, i responsabili della guida “spensierata” del Paese…

        1. Scritto da Ginger

          Damiano sù , lei è persona che segue un pò di informazioni, non finga di non sapere che Monti è retto da maggioranze parlamentari , che su quei temi non può fare nulla che loro non vogliano, che gli sono stati messi dei paletti precisi senza i quali va a casa subito . Non faccia finta di non sapere che lì c’è gente (gentaglia) che se gli tocchi certi interessi non ci pensano un attimo a mandare alla malora il paese , soprattutto quella parte in disgregazione che non ha più nulla da perdere.

      2. Scritto da Meriti?

        Ma quali sono questi meriti di Monti? TASSARE, TASSARE, TASSARE per salvare le banche e impoverirci tutti.

    5. Scritto da Bankamerica

      scusi sa, io lavoro per lo Stato (quelli che lei vorrebbe “colpire” sic!) e faccio pensioni, se mi licenziano, cosa che la renderebbe felice a lei e al sio bentazzo del…, le pensioni chi le fa? i privati “a gratis”?
      Maurizio, datti una mossa va!

  7. Scritto da No, manca molto

    No, abbiamo un salvagente temporaneo nell’ammorbidimento delle posizioni della Merkel.
    Ma i nostri problemi li abbiamo ancora tutti: spesa pubblica fuori controllo per clientelismo e corruzione, illegalità, bassa produttività, crescita nulla, burocrazia insostenibile, monopoli e cartelli devastanti, classe dirigente (politica, imprenditoriale, culturale) inadeguata a guidarci nel mondo diverso che nascerà dalla crisi, mancanza di visione strategica e di lungo periodo, particolarismo esasperato, etc. etc.
    Dov’è finito il DDL anticorruzione (già annacquato alla Camera)?
    Dove sono le liberalizzazioni vere? (energia, banche, informazione, …)
    Dove è il taglio degli sprechi e della burocrazia?

    1. Scritto da simone

      è dimostrato che il 75% della spesa pubblica fuori controllo è dovuta non a clientelismo e corruzione, ma ad incapacità ed errore umano dei dipendenti statali

      1. Scritto da No, manca molto

        Magari tutto questa incapacità ed errore umano potrebbero derivare dal fatto che sono assunti con criteri prevalentemente clientelari e non meritocratici?
        E che magari a volte qualche errore può favorire qualcuno a scapito di un altro, o far spendere soldi inutilmente ma che a qualcuno vanno, qualcuno che poi manifesterà la sua riconoscenza, una sorta di corruzione?

    2. Scritto da Ernesto

      Ok su diverse cose ma , il DDL anticorruzione fintanto che abbiamo Pdl e Lega con quei numeri in parlamento non si farà. Bisogna mandarli a casa. Abbiamo bisogno di liberalizzazioni vere ma energia e banche sono un discorso delicato , vediamo in quali termini , questi sono temi che fanno parte della “sovranità” di una nazione e di questi tempi abbiamo visto cosa significa abdicare !

      1. Scritto da No, manca molto

        CHE METTA LA FIDUCIA SUL DDL ANTICORRUZIONE ANCHE AL SENATO!
        E poi magari recuperi anche i pezzi persi per strada alla Camera.
        A volte bisogna saper prendere posizione. Non può star lì solo a salvagurdare le banche creditrici a nostre spese.
        Secondo me glielo votano.
        Già non hanno voglia di andare a elezioni, figuriamoci di andarci dovendo fare una campagna sotto l’accusa di aver fatto cadere il Governo, con relativo spread in volo, blocco della liquidità, etc., etc., per non aver votato la legge anticorruzione.
        Sparirebbero definitivamente.

  8. Scritto da Fuori di testa

    Si, é come quando diceva che ci allontaniamo dal precipizio, ma il precipizio si allarga e ci segue.
    Questo é un buffone non meno buffone di chi lo sostiene.
    Siamo al punto di quando é iniziato il suo governo ma con tasse in piú, pensioni in meno ed economia allo sfacelo per le tasse applicate da questo genio.

    1. Scritto da Ciufolo

      In effetti tieni fede al tuo nick name , si capisce subito che sei un geniaccio di quelli che di economia ne sanno più di tutti. In una situazione di fallimento sei tra quelli che pensano che chiami il guru , lui prende la bacchetta magica e oplà , anni di bestialità e di debiti si sistemano da soli. Dammi retta , bacia dove cammina Monti , l’è mei ……

      1. Scritto da W il default

        Ciufolo, sicuramente hai investito tanti soldini in speculazioni bancarie. Monti sta cercando di salvare il c..o a tipi come te ed a quei parassiti che hanno vissuto sul lavoro degli altri.
        Un capo del governo che si preoccupa di salvare speculatori come banche e affini a discapito dei lavoratori é un criminale che affissa la nazione.
        Ma il giochino sta per finire, tra un po arriva il default, altro che baciare il deretano al tuo Monti.
        Indovinato pure il tuo di nickname, Ciufolo.

        1. Scritto da Ciufolo

          Ammazza, ne indovinassi una caro il mio evasore ! Sono un lavoratore dipendente e a differenza di te non ho ancora battuto la testa cadendo dallo scagnot .

          1. Scritto da W il default

            Io invece sono un pensionato con l’orto, e se mi tolgono la pensione mangio i pomodori. A te, tra poco il tuo Monti ti farà perdere il posto di lavoro. Pensa a farti l’orto invece di incensare chi ci sta rovinando per salvare banche e affini.

  9. Scritto da MortacciVostri

    Manica di ex-elettori di santanchè , capezzoni, trote , bossi , berlusconi, minetti, diliberti & simili , un “grazie” , se va come deve, per non essere in piazza a sbattere padelle o in coda alla caritas non vi viene proprio ?

  10. Scritto da TEO

    Tappiamo la bocca ai politici per sei mesi e probabilmente ….

  11. Scritto da Se piace cosi !

    Ha fatto pagare la crisi a : pensionati, pensionandi, lavoratori, piccoli proprietari di casa e imposto tagli lineari a go-go. Contento lui ! Lo spread pero’ non si muove.

    1. Scritto da PuntiDiVista

      Bah, se a te sembra poco l’imu sulle seconde , terze ecc. case e sulle imprese ! O il bollo sui conti (vedi un pò il 2013 quant’è !) . Senza contare che, se si vuole toccare il debito, la patrimoniale comunque arriverà. Il fatto che lo spread non si muova è già un miracolo e se , come sembra, ha trovato la soluzione politica in europa è un doppio miracolo . Cosa pensavi, che si agisse tramite pranoterapia ? Con le devastazioni fatte da Pdl e Lega c’è già da andare a lourdes per il ringraziamento.

  12. Scritto da riccardo

    Il problema è che Monti dice così perché lui ha l’incarico di salvare i conti dello Stato italiano (cio delle banche che poi in pratica è lo stesso visto chi ha in mano il debito pubblico) e per farlo ha mandato al macello lavoratori, pensionati ed imprese specialmente del manifatturiero. La disoccupazione in aumento non lo tange più di tanto. Quello è un problema nostro non suo. .

    1. Scritto da Johnny

      Se tu conosci l’alternativa diccela , perbacco ! Il fatto è che non c’è.

  13. Scritto da Meritiedemeriti

    Va riconosciuto a Monti l’averci evitato la catastrofe stile Grecia (o peggio) sulla quale ci stavan portando i politici (nessuno escluso). Ha salvato il salvabile promettendo equita’ che pero’ non si e’ ancora vista (ai politici non e’ stato toccato un centesimo che uno! alle fondazioni bancarie e’ stata evitata l’IMU, ai giornali anche se farlocchi si regalano ancora centinaia di milioni di euro dei nostri…). Quindi nota di demerito su questo tasto anche se si spera nel taglio numero deputati e mannaia su loro stipendi e rimborsi cosi’ come su quelli dei manager pubblici. Grande recupero dell’immagine e prestigio italico, ma dopo un buffone nano anche una persona normale sarebbe bastata

  14. Scritto da Andrea

    sono proprio curioso di vedere cosa combineranno i successori di Monti… quelli che in questo momento invece di battersi per cose giuste e provvedimenti economici importanti discutono di come salvarsi il fondoschiena con la nuova legge elettorale…non so se con Monti siamo fuori o meno dal tunnel.. di certo tra poco ci rientremo con questa classe politica….purtroppo…

  15. Scritto da il polemico

    bsh,delle 2 l’una:o non siamo mai stati nel tunnel e tutto è stata una manovra orchestrata ad arte da alcuni potenti per recuperare le ingenti perdite subite con i fallimenti delle banche o finanziarie avvenuti dal 2008 ad oggi,oppure stò monti ha bevuto troppa grappa.in 8 mesi miglioramenti economici non se ne sono visti,stile di vita simile se non peggiorato,aumento a senso unico delle tasse,il tanto temuto spread è rimasto pressochè invariato,e nonostante tutto dice che stiamo uscendo…ma da cosa?sicuramente però si è creato un bel seguito di sostenitori,sarà bello sentire loro parere quando avranno 60 anni e non sono ancora in pensione,e che quando ci andranno si prenderanno 800 euro

  16. Scritto da be@ta ingenuit@'

    Per niente d’accordo, con chi massacra i lavoratori a favore della finanza, leggete questi:
    http://www.ilsole24ore.com/art/economia/2012-07-30/spezzare-grandi-banche-cattive-230101.shtml
    http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/07/30/sulla-crisi-pesano-debiti-delle-banche.html?ref=search.
    50 miliardi all’anno, extra, x 20 anni x il patto fiscale votato il 20 luglio alla Camera. Follia pura!

    1. Scritto da Lorenzo

      Detto questo i dati di fatto ,il ns debito pubblico e la situazione bancaria della finanza mondiale, NON cambiano , per cui ? Siamo daccapo. Possiamo inferocirci fin che vogliamo con la finanza mondiale , dobbiamo manifestare e muoverci per cambiare ma la situazione da affrontare è QUESTA. L’unico modo per sopravvivere , sperando di poter cambiare a livello mondiale le regole di questi farabutti , è seguire la strada di Monti. Non ce ne sono altre.

      1. Scritto da ghigliottin@

        Eccome se ce ne sono, le ha indicate Gesù Cristo e le ha percorse Che Guevara. Secondo Paul Krugman, tradotto su Repubblica dal New Yorl Times, i grandi deficit di bilancio sono l’effetto, non la causa della crisi. Bisogna tagliare le unghie, o meglio gli artigli, e magari anche le mani, e perchè no, potrebbe essere opportuno e necessario qualche taglio ancora più radicale. Come dice il Papa bisogna mettere al centro l’essere umano, non il profitto.

  17. Scritto da senilit@'?

    Ma non era un baratro? Ma non era un percorso di guerra? Adesso è un tunnel?

  18. Scritto da nino cortesi

    Gli elettori non possono scegliere i politici, i milionari non hanno pagato nulla di tasca propria, chi ha più beni è esente dalle tasse. Ma dove volete andare??? Questa Italia non la salva più nessuno.
    Giustizia e equità prima di tutto. Ma con che armi?

  19. Scritto da Piero

    Monti…non senti le vibrazioni?….La luce è del treno…..

  20. Scritto da daniela

    sta solo cercando di farci digerire gli indigesti ( e poco tecnici) tagli che stanno varando in parlamento. Tutto qui. Dobbiamo fare le pecore, abbassare la testa e, soprattutto il senso critico. Che poi tanto la luce ci attende. La luce per chi? Condivido l’intervento di riccardo.

    1. Scritto da Pietro

      Perchè, alzare la testa vuol dire fare cosa ? prova a dirlo con provvedimenti concreti, sono davvero curioso. Adire ciò che non va siamo più o meno capaci tutti.

      1. Scritto da daniela

        Non sono un legislatore, ma negli anni 92/95 furono emanate leggi che allontanavano giustamente il diritto alla pensione sopratutto per i dipendenti pubblici. Chi legiferò allora però fu capace di prevedere le situazioni quali quelle dei lavoratori che oggi vengono volgarmente chiamati esodati. Salvaguardandoli. Ti fa schifo? a me no. Mi dà piuttosto l’idea che le competenze dell’epoca, fors’anche perchè condivise con le parti sociali, erano un tantino superiori. Ho guardato con speranza e fiducia a questo governo e va bene che ci sia, è comunque un gran passo avanti. Temo però che questi cattedratici governanti siano un tantino strabici. Un ceto lontano mille miglia da me.

  21. Scritto da Luca Lazzaretti

    Per la redazione:la trasmissione si intitola “Radio anch’io” con la C.

  22. Scritto da La verità fa male

    La B.C.E. presta soldi alle banche allo 0,75% e obbliga le banche ad acquistare i titoli di Stato italiani. Le banche cercano di guadagnarci: manovrano in modo da tenere alti i tassi di interesse e allo stesso tempo, dovendo acquistare titoli di Stato, tagliano i prestiti a dipendenti e imprese. Lo Stato che deve pagare interessi al 6% aumenta le tasse su dipendenti e imprese, che per pagare queste tasse non possono accedere ai prestiti che le banche hanno tagliato. Chi può quindi evade o non paga le tasse, altrimenti rischia di fallire. A questo punto lo Stato incassa meno di quanto aveva previsto, ha bisogno di fare nuovi debiti e di aumentare le tasse e il gioco ricomincia

    1. Scritto da Tontolotto

      Finalmente qualcuno che ha chiaro in testa come ci stanno fottendo. E quando il giochino finisce perché non c’é piú denaro per pagare il debito, ci fottono la casa. Capito il giochino? No, Rubert non l’ha capito.
      In Italia ci sono due tipi di tontolotti: quelli come me che capiscono ma non possono fare niente se non aspettare la disgregazione di questo iniquo sistema, e quelli che credono in Monti

      1. Scritto da Rupert

        Il debito chi l’ha fatto , io ? O quei pagliacci che hai votato fino ad ora ? Dato che quel debito si è dimostrato non più sostenibile perchè non ce lo rinnovano dovremo certamente scendere , facendo costare meno lo stato e (non “o”) con una patrimoniale , in una delle sue svariate forme, Di quel debito hanno goduto dei farabutti, ne ha goduto la politica, ne ha goduto l’evasione, e tanti altri italiani, adesso NON si può più. Punto.

        1. Scritto da perplesso

          uno stato con un milione di miliardi di debiti che garanzia può dare ad un investitore?io credo nessuna,e l’italia di debiti ha 2 milioni,quindi per quale motivo un investitore deve essere attratto da uno stato cosi indebitato?perchè buttarsi in un investimento cosi azzardato,specialmente con uno stato come la grecia?e lo ha fatto a man-bassa fino al 2008.sicuramente perchè consapevole che in un modo o nell’altro,ci sarà qualcuno che salderà i debiti…come??.basta guardare quello che sta facendo monti.

          1. Scritto da Rupert

            Perplesso non si faccia prendere dall’euforia , il debito italiano è poco meno di 2.000 miliardi e sprattutto non si contraddica, qui sopra ha appena detto di aver acquistato titoli quinquennali ……. Soprattutto e amaggior ragione tifi Monti , perchè non era e non è cosi scontato.

    2. Scritto da Ginger

      Disamina che non serve a nulla, come se le banche se non dovessero acquistare titoli di stato presterebbero soldi alle imprese , sta scherzando o ci crede davvero? Le banche prestano in funzione del rischio (grazie al cielo direi, non è il caso di aggiungere disastri). Che lo schema rischi di essere recessivo è fuor di dubbio, ma Monti non ha potuto fare altro che fare obbligatoriamente cassa immediata e subire le chiarissime condizioni dettate da Merkel&Co ovvero , prima di trasferire le garanzie per i vs debiti alla germania, STRINGERE LA CINGHIA perchè i soldi per vivere così NON li avete! Per inciso, combattendo l’evasione di questi anni avremmo potuto non essere a questo punto!

      1. Scritto da perplesso

        mi scusi,ma se le banche non prestano soldi allo stato al 6 %,dove potrebbero mai investirli per avere un rendiconto?’..io credo ovviamente nelle imprese,o mutui ai privati ecc ecc.unica differenza,è che per prestarli ai privati chiede garanzie quasi sicure,mentre per comperare titoli di stato,da come si è visto,non hanno chiesto nessuna garanzia,tanto erano e sono convinti che il politico di turno loro amico farà di tutto per far ritornare i loro investimenti a rischio,e non importa se per far ciò milioni di cittadini devono rimetterci qualcosa,l’importante è che gli investitori guadagnino,e credo che con l’imu qualche bel miliardino se lo siano preso

        1. Scritto da Ginger

          Una domanda molto molto semplice : perchè non li compra lei i titoli di stato decennali visto che ci si guadagna facile e il politico di turno sistemerà tutto ? Non è vietato, anzi. Si accomodi. Se con questo giochino non li facessero acquistare alle banche lei ha idea di dove saremmo a quest’ora ?

          1. Scritto da perplesso

            beh,mi spiace deluderla,ma io l’ho fatto,a ottobre comperato bot annuale al 5,4%.unico problema,è che io non ho ricevuto un prestito dalla bce all’1% e subito investito in bot,ma ho usato risparmi sudati in anni di lavoro.sicuramente la grande banca che grazie a monti,draghi ed altri,ha ricevuto un bel prestito,ad ottobre si trova un guadagno lordo del 4,4 % senza averci rimesso praticamente nulla,solo che quel 4,4% lo stato lo ripaga aumentando le tasse a noi…contento lei….e per il giochino,sti titoli non li potrebbe comperare la banca centrale a tasso fisso del 1%.sai che risparmio per lo stato,ma vedo che lei fatica ad andare più in la del 2+2

          2. Scritto da Ginger

            Perplesso , non si offenda, ma quante volte glielo devo dire : non può !! Questo trucchetto serve a prendere tempo , far compare i titoli e non far fallire le banche , Monti sta girando come un matto per fare in modo che questi titoli vengano comprati dal fondo europeo , qualunque soluzione di questo tipo (acquisto diretto) presuppone la responsabilità di quegli stati che non sono per niente contenti di coprire i ns debiti, è il nocciolo della questione. Anche se lei insiste la situazione non cambia !

          3. Scritto da perplesso

            vede signor ginger,anche lei sta dicendo che l’italia si sta sobbarcando costi enormi di interessi solo per non far fallire le banche…e questo solo perchè le stesse banche per anni hanno speso e spanto a più non posso,ovviamente se le banche erano in attivo non avrebbero mai diviso con la nazione italia,e per ultimo non si dimentichi che se gli altri stati non vogliono sobbarcarsi i nostri debiti,l’italia si sobbarca i debiti degli altri stati,perchè nel famoso scudo salva stati,l’italia non credo paga una quota come il lussemburgo o la finlandia…questo giochetto è uno schifo,,nessuno dice nulla e monti plaude

  23. Scritto da beppebertold

    A MONTI………. per dirla con Petrolini : “Io non ce l’ho con te… ma con chi ti ha messo in quel posto , che occupi senza merito alcuno”

  24. Scritto da Rossovivo

    Be certo per lui che nel tunnel non c’è mai entrato… va sicuramente tutto bene… fuori dal mondo!

  25. Scritto da Arianna

    Se è vero ciò che dice, visto che è tutto peggio di prima perchè ci ha alleggerito il portafoglio alla grande, vuol dire che questa crisi è pilotata e sono i poteri forti che decidono quando la crisi deve finire!!!

    1. Scritto da Rupert

      Arianna, per amor del cielo, la vuole capire che sta facendo alacremente una enorme quantità di lavoro per rimediare al disastro terrificante dei suoi amati ? La vuol capire che i suoi amati hanno lasciato le casse stravuote con un’enormità di debito , in più 100 miliardi da pagare alle aziende che avevano lavorato per stato ed enti ? La vuol capire che a 3 mesi dal ritiro di berlusconi e bossi con le nuove aste dei titoli non ci sarebbero stati più i soldi per pagare pensioni e stipendi ? Ma dove vive, per la miseria !!?? Ma quali poteri forti ! pieni di debiti e senza un euro in cassa !

      1. Scritto da Arianna

        Mi creda io non rimpiango nè difendo i miei ” amati ” ,ora sto criticando ciò che dice Monti perchè non credo a ciò che dice vista la realtà dei fatti. come non credo a lui quando parla di “equità ” . In quanto alla quantità di ” lavoro ” che sta facendo , mi creda in questo caso mi domando dove vive lei…nessuno lavora per nulla e se lo fa sicuramente ha un buon tornaconto!!

  26. Scritto da MAURIZIO

    “E’ necessario, quanto prima, un contenimento coatto della spesa pubblica italiana, andando a colpire tanto i dipendenti statali, quanto tutte le autorità di rappresentanza, sia politica che istituzionale, che impattano profondamente sui bilanci italiani. Solo con un ridimensionamento consistente dei costi dello Stato, dell’amministrazione statale italiana, è ipotizzabile creare le premesse per un abbassamento consistente di decine di punti percentuali sulla tassazione diretta e indiretta per persone fisiche e imprese e poi, secondariamente, l’istituzione di benefici fiscali attraverso delle vere e proprie defiscalizzazioni di redditi e di profitti per le grandi aziende…” Eugenio Benetazzo

    1. Scritto da La verità fa male

      Concretamente una cosa del genere si DEVE attuare tagliando almeno il 50% di adempimenti cartacei inutili (non è possibile che ogni Ente in cui metto piede mi chiede nome e data di nascita e tutto l’ambaradan che già sanno), riscrivendo dall’inizio alla fine le leggi fiscali che attualmente sono demenziali e incomprensibili e facendo strage di leggine, cavilli, mance alle grandi industrie, alla Chiesa, alle false “fondazioni filantropiche”, alle coop rosse e bianche ecc…. chi fa questo, sappia sin da ora che dovrà sfidare un muro di gomma potentissimo formato da burocrati e sindacalisti che si opporranno ferocemente a ciò. Questo è il nocciolo vero del problema Italia

      1. Scritto da Muc

        Visto come la pensa potrebbe intervenire presso il sindaco di Ponteranica che in quanto a burocrazia va ben oltre quello che lei elenca.A meno che siano le solite palle di “quelli che” (solitamente sono quelli della destra) vogliono la certezza della pena per chi ruba una mela e sono assolutamente garantisti per chi corrompe,falsa i bilanci,esporta illecitamente i soldi all’estero ecc…ecc….ecc….

  27. Scritto da robikenobi

    La fine del Tunnel ?!
    Può dirlo solo Caparezza

  28. Scritto da Miriam

    Monti è come un chirurgo che uscendo dalla sala operatoria dice : ” L’intervento è riuscito benissimo ” Peccato che il paziente nel frattempo sia morto

    1. Scritto da Ugo

      Io direi di ringraziare il cielo per il fatto che per il momento è vivo, vedo che lei non ha la più pallida idea di cosa significa fallimento dello stato ! Quante tragedie e quante sofferenze creerebbe , per tanti anni. Ma se si diverte a pensare così ……. le auguro però di non provarlo davvero.

      1. Scritto da mahhh

        beh,ridurre drasticamente gli ammortizzatori sociali,spostare e ridurre significamente le pensioni di chi ci deve andare,non è una tragedia e sofferenza?da quello che dice governo,sembra che parola d’ordine è salvare gli speculatori che hanno investito soldi sull’italia senza adeguate garanzie,mentre che i cittadini si arrangino…sbaglio?

        1. Scritto da Ugo

          Sbagli, per esempio per l’inps costa di più “assorbire” il buco delle pensioni della pubblica amministrazione che non quanto guadagna aumentando i tempi della pensione di 6 anni. Vedi tu se è colpa di Monti. Gli speculatori sono dei farabutti ma il sedere da salvare è il nostro.

          1. Scritto da mahhh

            quindi trova giusto spostare di 6 anni l’eta pensionabile con drastica riduzione dell’importo??sono allibito,o forse lei è gia in pensione..,.mahhhh

          2. Scritto da daniela

            se è per questo l’inps ha assorbito la cassa dei dirigenti privatissimi che era in passivo. Tradotto: gli operai e gli impiegati pagano la pensione ai dirigenti. Non per colpa dei dirigenti, che i contributi hanno versato,ma di chi ha gestito la cassa.

      2. Scritto da mi facci@ il piacere

        ll 20 luglio la Camera ha votato il patto di stabilità, significa portare il rapporto deficit/pil al 60% in 20 anni. Come al solito pare l’abbia chiesto l?Europa. Significa un esborso di 50 miliardi supplementari all’anno x i prossimi 20 anni. Se non sono tragedie e sofferenze queste, che cosa sono? Il tutto x salvare banche e finanza tossiche. Fare subito gli Stati Uniti dei POPOLI d’Europa. All’inferno i finanzieri, i loro guadagni, i loro prodotti tossici, le loro truffe su Libor e Euribor, la supremazia della finanza su questi politici venduti, che tagliano tutto fuorchè i loro redditi.

  29. Scritto da Fuffi

    La luce che si vede in fondo al tunnel è un treno che ci viene incontro. La dittatura morbida di questo governo massone ci sta impoverendo e nel frattempo cerca di salvare le nostre banche che sarebbero tutte tecnicamente fallite per le porcate fatte negli ultimi anni prima dello scoppio della bolla in USA. Siamo in mano a sanguisughe bugiarde ed altezzose.Lo spread è ai massimi livelli, non hanno tagliato niente, sembrava che la colpa del dissesto fosse dei tassisti, hanno aumentato le entrate ma anche le uscite senza intaccare il debito pubblico. Fallimento su tutta la linea. Devono sparire subito.

    1. Scritto da Fuffa

      Devono sparire subito ? Spero che durino a lungo fino a portarci fuori da questo pantano caro il mio Fuffi . Il suo “sembrava che la colpa fosse dei tassisti ” è una perla di faziosità e incompetenza. Le colpe sono tante, tutte da pettinare una per volta, probabilmente incluse le TUE, per chi hai votato in questi 10 anni ?

      1. Scritto da Pippo

        La colpa é dei banchieri e dei finanzieri fasulli. Con il patatrac finiranno in brodo e il problema verrà risolto.
        Il vecchietto 70enne in giro per il mondo a salvare le banche tra un po’ andrà a farsi benedire.
        La bundensbank oggi ha detto cucú. La luce in fondo al tunnel si é spenta, questa cavolate come quella del precipizio che si allarga danno misura del livello intellettuale del personaggio che ci governa
        P.s. Io ho votato per Rifondazione Comunista, quella che avrebbe nazionalizzato tutte le anche della repubblica

        1. Scritto da Fuffa

          Capisco

    2. Scritto da Hans

      Di che parla ? Se tutto va bene , ripeto , se tutto va bene , è pianificato che il debito pubblico aumenterà ancora leggermente anche nel 2013 . La bella eredità ricevuta, gli interessi sull’impennata dei titoli, i pagamenti dei lavori pubblici scaduti ed il frutto della recessione (inevitabile) qualcuno li deve pagare . I discorsi da bar li faccia al bar. E baci dove cammina quel 70 enne che sta saltabeccando ovunque sia necessario in giro per il mondo. Adesso salviamo la pelle , poi parlremo di politica .

  30. Scritto da Robespierre

    In fondo al tunnel ci aspetta il precipizio. Dopo il governo dei giullari siamo passati al governo dei fattucchieri, han dovuto chiamare un rabdomante per individuare gli sprechi. L’unica cosa che hanno fatto è innalzare il prelievo fiscale, tasse e solo tasse. E’ il sistema perverso di politica, pubblica amministrazione, lavoro e sindacato che non funziona. In pratica bisogna riformare completamente il sistema Italia. Meno politica centralista più federalismo, meno pubblica amministrazione più spesa produttiva, meno burocrazia più servizi per i cittadini, meno posto fisso più lavoro, meno assistenzialismo generalizzato più tutele per i deboli, meno tasse più imposte certe pagate da tutti.

  31. Scritto da Che palle

    Ma che palle con questa evasione. Si parla sempre di evasione per nascondere il vero problema:
    La speculazione finanziaria! Da questa nasce la crisi. SE non finanziavano il debito non ci sarebbe stato il debito. E se non avessero finanziato il debito non ci avrebbero guadagnato un fico secco. Lapalissiale no?

    1. Scritto da Jeff

      Già, che palle quei ladroni dell’evasione

  32. Scritto da mahhh

    debito-pil aumentato al 123%,debito pubblico con forte impennata negli ultimi 8 mesi,spread uguale all’anno scorso,e miracolosamente monti dice che stiamo uscendo dal tunnel,mentre con debito-pil 120%,con il debito pubblico di minore entità eravamo al collasso….valli a capire questi supereconomisti esperti di fama mondiale

    1. Scritto da Eolo

      Non è difficile , ma un pò si deve applicare anche li, vedrà che dopo ci arriva.

      1. Scritto da mahhh

        arrivare a dove?’le belle parole dell’unione europea sono sono solo appunto parole,la realtà la vediamo tutti i giorni e nel futuro….miglioramenti zero,peggioramenti tanti,ma secondo loro andiamo bene,chissa a che livello dovevamo essere per dire che andiamo male…

        1. Scritto da Hans

          Se tutto va bene il debito aumenterà fino a tutto il 2013 poi dovrebbe cominciare a calare. Aumenta perchè bisogna pagare una botta di interessi enormemente superiore, mettere la quota europea dei salvataggi spettante all’italia, e dare i primi soldi alle aziende che hanno lavorato per lo stato e non hanno preso il becco di un quattrino.

        2. Scritto da Sveglia

          Quando spegni un incendio, non è che ti ritrovi una casa come nuova, trovi solo macerie. Quantomeno ora l’incendio lo si sta spegnendo, peccato solo che gli incendiari siano ancora in giro a predicare e a spiegare il futuro.

          1. Scritto da mahhh

            se si spegne un incendio solo per lasciare macerie,non è meglio risparmiare acqua e tempo e lasciare che si spenga da solo??che senso ha cercare di salvare una cosa che poi alla fine non si salva?quello che lei ha detto è un controsenso,oppure l’incendio è stato ingigantito per far credere che la casa brucia,ma in verità non stava bruciando….

          2. Scritto da Damiano

            Controsenso o no, io non posso vivere due vite per pagare le tasse di governanti incapaci a far quadrare i conti… Io, purtroppo, ho una vita sola e un lavoro solo, più di così non posso contribuire. Qualcun altro, invece, potrebbe essere chiamato a contribuire ben diversamente, date le entrate che ha e il suo compito che ha svolto col sedere (tutti i nostri governanti di tutto il dopoguerra). L’acqua, caro lei, va chiesta al mare, non ha chi ha solo un bicchiere al giorno, subendo da decenni governi che gli hanno caricato sul groppone tale debito. A casa mia, non si spende più di ciò che si guadagna. Chi l’ha fatto, governando l’Italia se ne prenda le responsabilità e paghi. Mi pare ovvio.

          3. Scritto da Damiano

            Peccato che per spegnere l’incendio, abbia preso l’acqua di chi ne ha soltanto per il suo sostentamento giornaliero. Monti avrebbe fatto meglio a prenderla dal mare, l’acqua per spegnere l’incendio. Dal mare dei politici che da tutto il dopoguerra malgovernano l’Italia e continuano nonostante ciò, a prendere cifre vergognose (per il risultato che hanno conseguito, governando)! Che funzione hanno, i vitalizi (tipo Pandolfi) di 9500 euro? Dopo che per tutta la vita hanno fatto politica, intascando cifre non certo da operaio, pure i vitalizi… Comunque, se Monti intravede la luce in fondo al tunnel, abbiamo tutti da stare contenti, no? E’ inutile che ci accapigliamo tra noi…

        3. Scritto da Kurt Edram

          Dica la verità lei è uno di quelli che ascoltava berlusconi che diceva che la crisi era solo psicologica causata dal pessimismo delle Cassandre comuniste.I ristoranti erano pieni ed era impossibile trovare un posto libero in aereo perché gli italiani stavano tutti bene ed si godevano la vita andando in vacanza.Lei gli ha creduto e oggi,ovviamente,è incredulo e a disagio vedendo che siamo chiamati a tirare tutti la cinghia,soprattutto chi è ai livelli bassi,lavoratori dipendenti privati o pubblici e pensionati.Provi a fare una piccola verifica,forse non era vero,forse berlusconi ha raccontato un sacco di palle e la verità salta fuori adesso,e i più creduloni gli danno ancora retta.

          1. Scritto da mahhh

            io non so a chi credere,comunque a pasqua in liguria era quasi impossibile trovare posto in locali,orio si appresta a superare gli 8 milioni di passeggeri….questi sono i dati,non parole,quindi per lei non viaggia piu nessuno?non esce piu nessuno a mangiare?non tenga la testa sotto la sabbia,esca un po,veda i locali e le disco alla moda,mi dica se sono vuoti o pieni…io le posso assicurare che sono pieni,anzi,più è caro,e più c’è gente…..e non credo che siano tutti manager o figli di politici,nel 2008 in piena crisi,con gli incentivi c’è stato un boom di immatricolazioni auto,per che motivo?come le dicevo,contano i numeri,le parole pessimistiche lasciamole a chi gufa

          2. Scritto da Kurt Edram

            Se lei frequenta disco e locali alla moda e li trova sempre pieni e se va il Liguria con l’aereo vuol dire che fa parte di un certo giro di cui berlusconi è il degno rappresentante,siete di quelli che dicono che se il popolo non ha pane mangi le brioches.Sappia che oltre il grande fratello ci sono altre fonti di informazione che dicono che il precariato e la disoccupazione aumentano come gli italiani che abitano in baracca e quelli che non riescono a pagare il mutuo.Scenda dal caco e si guardi attorno,un bagno di realtà le renderà più facile affrontare il crollo di sistema prossimo venturo dove chi è stato “ciula” si ritroverà a pagare il conto della sua ingenuità.Sveglia ragazzo mio sveglia

          3. Scritto da mahhh

            wow,allora da bergamo partono 8 milioni di berluscones,sommando quegli degli altri aereoporti,tutti figli di berlusconi siamo?il suo discorso è senza senso,se io operaio posso permettermi di comperarmi l’auto,non la devo comperare perchè degli italiani vivono nelle baracche o non ne hanno possibilità?lei piuttosto che giudicare gli altri,si guardi in casa sua cosa ha che gli altri non si possono permettere e lo doni ..sveglia ragazzo,sveglia.il precariato sta aumentando,la qualità della vita diminuisce,e nonostante tutto lei continua ad appoggiare chi ci sta affossando con belle parole sul tunnel….fatti,non parole

          4. Scritto da Kurt Edram

            Giù dal caco, glielo ho già detto il mondo non è il grande fratello,gli anni di berlusconi bossi ci hanno buttato nella pattumiera e adesso ne stiamo pagando le conseguenze.La svolta negativa è cominciata con l’entrata di in politica di una classe incompetente e corrotta che è riuscita a conquistare la sedia grazie ai creduloni come lei.Le spiego meglio,guardi i telegiornali scoprirà che le cose sono un po’ diverse da come lei le descrive.Se lei è un berluscones che parte il problema vero è che ritorni.le sur stupidaggini le vada a raccontare a quelli che si sono sparati e che fanno la fila alla caritas.Si sviluppi raggazzo e auguri ne ha proprio tanto bisogno,Fine non perdo più tempo.

  33. Scritto da Miriam

    Il giochino di bossi e berlusconi è quello di cercare di far credere ai soliti gonzi che il cerino sia rimasto in mano all’ottimo Monti. Leggendo alcuni commenti, i gonzi che ci credono sono numerosi. Sono sempre quelli che guardano il dito quando gli indichi la luna.

    1. Scritto da Damiano

      Ma guardi che siamo tutti contenti se Monti ha ragione: “Fine del tunnel vicina”. Chi è quello sciagurato che non sarebbe contento? Ma lei gli crede? Sono affermazioni che gli hanno messo in bocca bossi e berlusconi, o è Monti deliberatamente a dirlo in giro?

    2. Scritto da wow

      gonzi o non gonzi,la legge dei numeri non la si può cambiare,in questi otto mesi tutto è aumentato,dal debito pubblico,allo spread ,alle tasse,il resto è fuffa,come quello che dice che stiamo andando meglio….non si è mai visto andare meglio uno che stava peggio di quando eravamo al collasso……altro non c’è da dire

      1. Scritto da NN

        C’è da dire dell’altro, eccome: ad esempio che è falso che lo spread è aumentato, visto che monti è partito da quasi 600 e adesso siamo sotto i 450.

        1. Scritto da wow

          si,siamo sotto i 450 solo perchè ha parlato il presidente della bce,2 giorni prima eravamo a 580,si rende conto?lo spread non guarda l’andamento dell’economia o degli sforzi di un paese,ma quello che dice una persona sola,chissa cosa sarebbe successo se draghi faceva un discorso pessimistico.sfondavamo i 700?,è chiaro che con berlusconi il presidente dela bce non ha mai avuto parole tenere,per quello eravamo a 600.come ho detto prima,è solo fumo negli occhi,ma eravamo davvero al default?e dire che andiamo bene quando nella realtà abbiamo peggiorato in tutto…bohhhhhh

        2. Scritto da il polemico

          ricorreggiamo,spread a 510….che dice in proposito?

  34. Scritto da Giuseppe

    Grazie a Monti alla Grecia e alla Spagna, siamo giunti
    alla canzone “Final Countdown-Europe” ahahahahahaha!!!!!

    me lo auguro veramente out out out!!!!!!!

  35. Scritto da La verità fa male

    Devo una precisazione a GINGER, al quale faccio i complimenti per la sua competenza in materia bancaria. Il giochino recessivo che ho descritto, in attesa della “soluzione finale” (l’acquisto diretto di titoli da parte della B.C.E.) può essere rallentato con due semplici provvedimenti a costo zero 1) il primo è quello che proponeva lei, separare nettamente le banche di affari da quelle tradizionali, in modo da confinare in un recinto gli speculatori nel quale agiranno a loro esclusivo rischio 2) Monti dovrebbe usare la sua credibilità dicendo ai risparmiatori italiani: per chi di voi crede in un futuro calo dello spread, il BTP decennale al 6-6,5% è un buon investimento