BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Aeroporto come un ostello Ogni notte i passeggeri dormono per terra fotogallery

Ogni notte lo scalo di Bergamo, "Il Caravaggio", diventa un ostello dove dormono circa 200 passeggeri in attesa di imbarcarsi sui primi voli del mattino. Sono l'emblema di una città che non riesce a far decollare il turismo: pochi taxi, navette che colleghino Bergamo inesistenti e strutture ricettive poco attente.

Per cuscino un trolley e per materasso un salviettone. I più attrezzati hanno un sacco a pelo. Ogni notte è così per circa duecento persone. Non è un ostello, è l’atrio dell’aeroporto "Il Caravaggio" di Orio al Serio. Nulla di male, si dirà. Capita nei maggiori aeroporti del mondo. Se non fosse che lo scalo orobico, uno tra i primi cinque in Italia, è piccolo e quelle comitive stese a terra, in una babele di lingue e dai variopinti passaporti, cercano di tirar l’alba per prendere il primo volo.

I primi decolli sono per le sette del mattino per Timosoara, Praga, Bucarest e il tabellone con infinite destinazioni sembra non spegnersi mai. Quelle centinaia di persone a terra indicano che non solo lo scalo è piccolo e poco attrezzato per affrontare una simile situazione, ma denunciano un male più grande che sta a monte: una città come Bergamo che è incapace di rispondere alle esigenze del turista. Fosse anche low-cost. Taxi che si contano sulle dita di una mano e che necessitano di prenotazioni anticipate, navette inestistenti per collegare l’aeroporto alla città anche alle prime ore dell’alba, strutture ricettive poco attente ad un turismo che andrebbe coltivato e curato. Insomma, non si punta il dito contro lo scalo di Orio al Serio, si prende atto di una situazione che denuncia un problema ben più grande.

Lo scalo di Orio è decollato in questi anni macinando utili, record di passeggeri e proiettando un indotto su Bergamo e il suo territorio, ma la città è rimasta a terra, incapace di rispondere alle esigenze di turisti low-cost, ma pur sempre turisti. Che ci sia spazio per gli affari lo dimostrano gli uffici per il noleggio di auto e i bar dello scalo che rimangono aperti anche di notte. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da a latere

    Mi sorge il dubbio che il il vero problema “accoglienza” dei turisti di passaggio sia un’altro. Sono sbarcata domenica in tarda mattinata all’aereoporto. Sono rimasta basita dalla sporcizia indecente, antica e incrostata. Nell’attesa dei bagagli sono andata nel bagno (piccolissimo peraltro), tutte in apnea, sporco e lasciato andare. Tra le curve del rullo trasportatore una coltre di gomitoli di polvere, il pavimentio lercio di macchie incrostate. Mi sono vergognata della mia città, una pessima carta d’identità. Venivo dalla spagna, tutt’altra storia.

  2. Scritto da falso problema

    Chi vola con ryan di sicuro non spende 40€ di b&b per poche ore più 15 di taxi.. Si tira tardi la sera della partenza e si dorme qualche ora in aeroporto. In tutto il mondo.

  3. Scritto da Daniele

    Di solito la soluzione giusta è la più semplice: dormono in aeroporto perché non c’è nessuna esigenza di pagare per trovare un alloggio (ed organizzare il relativo spostamento dall’albergo all’aeroporto) solo per dormire pochissime ore. Tutto normalissimo, soprattutto per un aeroporto in gran parte low cost. Inoltre, per quanto meravigliosa sia la nostra città, dobbiamo metterci “in testa” che la maggior parte dei turisti che atterrano ad Orio lo fanno per visitare altre città del nord Italia (vedi Venezia e Milano) e – purtroppo – non Bergamo. Nessuna colpa e nessun colpevole.

  4. Scritto da omar

    cari bergamaschi .. i b&b da noi costano molto … se poi mettiamo la mentlita” e simpatia di noi bergamaschi …. lasa pert …

  5. Scritto da Traveller

    Si vede che chi scrive non si è mai mosso da Bergamo, provate ad andare per esempio a Barcellona T2 dove scala quasi solo ryanair e vedrete qualcosa di impressionante…gente che dorme ovunque e nessuno ipotizza di chiudere l’aeroporto!

  6. Scritto da Dirk

    15 € di Taxi per coprire i 2 km che dividono l’aereoporto e il centro di Bergamo. Basterebbe realizzare un tram veloce per collegare l’aereoporto alla stazione treni al costo di 1 € 50 cent, il che incentiverebbe tanti turisti a visitare anche solo per una sera Città Alta ad esempio. Le strutture ricettive a basso costo esistono e sono di buona qualità: Il Central Hostel di via Ghislanzoni, l’Ostello della Gioventù di Monterosso, ma soprattutto tutti i B&B nati negli ultimi anni, manca la volontà di accompagnare i turisti in città, altrimenti a cosa serve avere un aereoporto vicino al centro?qualcuno ha notato l’incremento delle richieste di couchsurfers (http://www.couchsurfing.org/) su BG?

  7. Scritto da Forchini Maurizio

    Caro bgnews aggiornati, gli ostelli da tempo non hanno piu sacchi a pelo ma dignitosi letti e lenzuola. Che brutto luogo comune

  8. Scritto da deny

    neppure i soldi per l’albergo?? Barboni!

  9. Scritto da bravi

    la redazione di bergamonews questa volta ha tutti i miei complimenti. ottimo spunto ottima riflessione e ottima conclusione. bravi davvero.

  10. Scritto da LF

    E’ così in tutti gli aereoporti del mondo

  11. Scritto da gottucci

    in tutti gli aereoporti e’ cosi…..non vedo nulla di strano….sempre polemiche…….orio non si tocca

  12. Scritto da Valentina

    Se si vola così presto la mattina e si han pochi soldi in tasca, dubito fortemente che ci sia una reale voglia di spenderli per dormir qualche ora in albergo… E tanto meno per prendere un taxi! Ma è così in ogni aeroporto low cost d’Europa, non c’è nulla di male e non capisco perché si debba sollevare un polverone su Bergamo. E’ un problema che non c’è e che stiamo sollevando noi. Non mi risultano particolari lamentele da parte dei turisti che dormono in aeroporto.

  13. Scritto da w colognola

    basta chiudere l’aeroporto cosi il problema è risolto e anche il nostro quartiere rimmarra al silenzio chiudiamo l’aeroporto !!!!!!!!!!!

    1. Scritto da Michele F.

      Eccolo, il solito “troll” che arriva a incendiare la conversazione. A gente così come fai a rispondere serio?

    2. Scritto da Andy

      Ecco bravi chiudiamo Orio! Altri disoccupati… Ve li mandiamo tutti nel vostro quartiere… Mi piacerebbe sapere quanti di voi hanno acquistato casa quando l’aeroporto non era così sviluppato! E quanto l’avete pagata… Magari vi hanno fatto lo sconto a causa dei voli aerei….

    3. Scritto da Dario Conso

      Visto? Avevo ragione io sul vostro obiettivo.
      Una mente perversa usa qualsiasi cosa per arrivare a un fine perverso.

      1. Scritto da Claudio

        Basta abilitare l’aeroporto ai voli notturni e il problema è risolto !

        1. Scritto da enrico

          Grande idea! Però poi gli aerei li facciamo transitare tutti sopra il tetto di casa tua

          1. Scritto da claudio

            Genius!! era ironica in risposta a W Colognola.. cmq ci transitano sul tetto di casa mia tutti i giorni… poi di notte mentre tu dormi sento i bei rumorini della Tenaris e per chiudere il cerchio mi respiro i gas dell’inceneritore… sempre in risposta a WColognola…facciamo chiudere tutto ? Enrico… arrivaci no ?

          2. Scritto da enrico

            Sei trooooppo ironico. Considerato soprattutto che l’argomento in discussione riguarda i passeggeri che dormono per terra, far volare gli aerei anche di notte poteva essere interpretata come una irresponsabile proposta per la soluzione del problema. Per inciso, aerei sul tetto di casa tutti i giorni, rumorini della Tenaris e gas dell’inceneritore sono gli stessi miei problemi. Evidentemente abitiamo nella stessa zona.

        2. Scritto da Carlino

          Forse tu non hai capito! Loro non dormono in aeroporto, perché sono masochisti e piace dormire sul pavimento o su sedie di ferro a buchini, ma perché attendono l’aereo in ritardo.

  14. Scritto da Enterprice

    L’unica cosa che posso dire è che se non si riesce a gestire il parcheggio esterno (esperienza personale di venerdi 20 luglio: 50 minuti di volo e altrettanti per uscire dal parcheggio completamente in stallo con macchine parcheggiate da ogni parte) la soluzione al problema alloggi è solo un’utopia. Un grande aeroporto non si contraddistingue solo per numeri di voli effettuati, ma anche per i servizi complementari offerti. Se tali servizi non sono garantiti le opzioni sono 2: A) troppi voli rispetto alle capacità di gestione; B) poco personale, o pochi spazi, a garanzia dei servizi.

  15. Scritto da Basta allarmismi

    In tutti gli aeroporti c’è gente che aspetta e dorme.

  16. Scritto da Diego

    Il trasporto pubblico è quasi inesistente.. un autobus per il centro solo nelle ore diurne ogni 20 minuti, con orari e limitazioni festivi descritti solo in italiano. Tutti gli stranieri ogni volta mi chiedono informazioni, si sentono spaesati e non usano questo servizio .. Solo da pochi mesi è stata posizionata una macchina automatica per fare i biglietti alla fermata.. grande salto di qualità!
    Ha senso poi per un tale aeroporto e collegamento ridurre drasticamente le corse nei giorni festivi?? Come sempre in Italia non è l’ottica del cliente a regolare il servizio, ma l’ottica dell’azienda pubblica parastatale e dei suoi sindacati..

  17. Scritto da L76BG

    il problema è anche il costo di strutture ricettive.. senza fare nomi, un B&B aperto da poco chiede dai 45 ai 60€ siamo davvero economici (battuta) se penso che la media in europa è di 20/5.. Poi sò ce ne sono anche di più economici anche in Bergamo ma pochi posti e pieni, mettici poi manca i lservizio mattutino per l’aeroporto..risultato si dorme la

    1. Scritto da L'ex

      costano così forse x’ un bb paga il 30% di tasse su 50 euro. DOPODICHE non si può scaricare ne il costo lavaggio lenzuola ne la luce ne il riscaldamento ne l’abbonamento internet ne le spese per la pulizia. In più arriva il comune e ti chiede 2 euro a persona per notte. FAI 4 calcoli e vedi se il prezzo e’ alto………

      1. Scritto da Formica

        30% di Tasse? I b&b non pagano tasse dirette in quanto attivita’ NON imprenditoriale. Bufala!

      2. Scritto da L76BG

        ..per non parlare poi del parcheggio, stretto e spesso intasato.. solo per far scender qualcuno si è in difficoltà. Apriamo gli occhi, su questo aeroporto c’è gente che guadagna tanto e bene dando il minimo dei servizi..anche sol ocamminare nei corridoi è difficile a volte, si ècostruita area nuova è stata subito riempita di negozi/bar.. penare ad uno spazio più vivibile no? Pultroppo non si dovrebbero guardare solo il numero di voli/passeggeri..ma daltronde chi gestisce su quelli fà gli € ed i vari amministratori (ammanicati) si allineano.

      3. Scritto da L76BG

        il prezzo è alto!! Poi non stò ad indagare il xchè, le tasse, piuttosto che una bella cresta..dico solo che rispetto a tutta europa siamo cari sulle strutture base (dei giovani) e normalmente diamo la maggior parte dei servizi a pagamento (a differenza dell’estero) vedi Wi-Fi.. se si ha un B&B non si può far pagare come un albergo..deto ciò, come mai (spiegato prima) pochi anche qui a BG hanno prezzi decisamente più bassi? Resta poi il servizio trasporti insufficente la mattina. Tanti dormirebbero cmq in aeroporto ma altri no. Dai, inutile negare come strutture turistiche ci riempiamo la bocca ma effettivamente siamo scarsi e cari!!

    2. Scritto da Blenico

      Chi dorme all’aeroporto è perché deve partire e non perché deve alloggiare. Ciao!

  18. Scritto da silvia

    è scandaloso come manchi un servizio navetta per un aeroporto che ogni anno si vanta di milioni di passeggeri!! altro che città capitale della cultura! non si dà nemmeno la possibilità di vederla! Valorizzare? Facilitare? Gestire? parole che non stanno nel vocabolario dell’amministrazione!! Vergogna!

  19. Scritto da Antonia

    Dormono lì perchè non hanno alcuna intenzione di spendere per stare in una struttura ricettiva. Spendere niente è più economico di spendere poco! Chiediamoci – piuttosto – se non è il caso di frenare un aeroporto così?! I turisti atterrano, poi prendono i pulman per milano proprio lì fuori. Gli altri dormono in terra… E a Bergamo più che il turismo resta il rumore!

    1. Scritto da silvia

      ma secondo te come ci devono arrivare alle strutture ricettive? A piedi? “prendono i pulman per milano proprio lì fuori”. E dove sono i pulman per bergamo? Non credo che tutti quelli che vanno per milano poi stiano a dormire a casa di amici.. Spenderanno anche loro per un albergo o un ostello. Il nostro problema è, come al solito, la tendenza al pregiudizio e l’incapacità di fare un ragionamento in più.

      1. Scritto da Antonia

        Certo che no, dormono mangiano e comprano souvenir a Milano/Venezia. Poi se ne tornano all’aeroporto di Bergamo, eventualmente dormono qualche ora se la partenza è mattutina, bevono il caffè (il panino è al sacco, cosa pensate?!) e se ne ripartono. Di tutto il soggiorno a noi restano rumore ed inquinamento.

        1. Scritto da silvia

          quindi x te la soluzione è diminuire le tratte invece di far “decollare” il turismo a bergamo?

          1. Scritto da Albe

            Far decollare il turismo a bergamo? Abbiamo l’accademia carrara che ormai è diventata una salerno-reggio calabria; per chiudere al traffico città alta serve una mezza rivoluzione; lasciamo le nostre montagne in balia di moto e quad; i nostri laghi sono tanto inquinati da non essere balneabili: cosa vogliamo, che gli inglesi vengano da noi per dar da mangiare ai cigni a montisola? I nostri amministratori pensano solo a costruire nuove autostrade, è con quelle che i loro amici fanno i soldi.

    2. Scritto da Michele F.

      L’aeroporto è l’unico motivo per cui il turismo orobico non è crollato. Certo, si fermano in minima parte, ma si fermano e stia pure sicura che tanti piuttosto che stare in aeroporto la notte si fanno anche 20-30 km per dormire nel posto che più li aggrada!

  20. Scritto da braccobaldo

    La questione è una sola: si può dormire per terra all’aeroporto?
    se sì l’articolo è inutile; se è vietato, perché nessuno interveine?

    1. Scritto da Lex

      Assolutamente vero.si chiuda l’aerostazione da quando parte l’ultimo volo. Se questi signori non vogliono spendere dormano fuori.chiaro e’ che i voli che partono alle 6 sono meno cari………..che la sacbo si attivi e obblighi questi signori ad uscire dall aerostazione.

      1. Scritto da Tone

        Ma secondo voi, Sacbo va a rompere le scatole ai passeggeri della compagnia low cost? Secondo voi Sacbo tiene più a Ryanair o agli albergatori locali? Scendete dalla pianta.

    2. Scritto da Oblixion

      Hai mai provato a pensare che esista la possibilità di dare a queste persone una possibilità di dormire in modo più umano? Forse si potrebbe anche pensarla in questo modo!

  21. Scritto da MAURIZIO

    In tutti gli aeroporti del mondo ci sono passeggeri che passano la notte sulle poltrone o sul pavimento in attesa del volo.

  22. Scritto da Cinque Vie

    Gli ostelli a Bergamo città ci sono, ma prendere un taxi di notte senza una prenotazione il giorno prima è impossibile.
    Ah, quando guardo i film anni 50 americani dove prendono il taxi di notte……

    1. Scritto da Michele F.

      Gli ostelli in Città ci sono, è vero e sono anche molto belli. Molti viaggiatori li usano ma dopo una certa ora, quando l’ufficio informazioni è chiuso, come fanno a sapere che esistono?

  23. Scritto da Pippo

    Ma chi ha scritto l’articolo ha visto solo l’aeroporto di Orio in vita sua? Accade lo stesso in tutti i terminal dove operano Ryanair e altre low cost. E poi dove sta il problema? Questi ragazzi non sono altro che la versione moderna dei backpackers di una volta.

  24. Scritto da PIER

    E UNA VERGOGNA NON AVERE DEI SERVIZI PER TURISTI E LA MANCANZA DEL VOLO DI LINEA ROMA E DA TERSO MONDO

  25. Scritto da Sleghiamoci

    Normale in una città dove la politica è impegnata a fare i cavoli suoi invece di fare per quello che sono pagati dalle nostre tasse, sia per i cittadini che vivono a Bergamo sia per gli ospiti della nostra città, sono capaci solo di riempirsi la bocca di falese promesse ma non fanno nulla e dico nulla per i reali problemi del nostro territorio e se lo si fa notare si incavolano pure, poi questa gente più rimane in politica più non fanno privilegiano per la gente che conta e per i propi interessi ma per i cittadini comuni se ne fregano si sentono intoccabili pagati con i nostri soldi. Sono lazzaroni ben remunerati dove percepiscono un mare di soldi senza far nulla solo chiacchiere.

    1. Scritto da Andrea

      … infatti è un discorso tutto slegato! (e un po’ O.T.)

  26. Scritto da Oscar

    …….non offrendogli una alternativa aziendale seria e competitiva, quanto piuttosto nell’unico modo che i “dirigenti” italioti sanno mettere in atto:”Rendendo la vita impossibile ai clienti dell’azienda” che vogliono combattere

  27. Scritto da Oscar

    L’articolista, se davvero avesse voluto dare una mano ai turisti “bergamaschi” avrebbe dovuto titolare diversamente, cercando di sottolineare l’inefficenza, in termini di risposte, delle istituzioni, all’impennata di richieste sui voli low cost Ryan Air. Perchè, diciamocela tutta, è proprio la compagnia inglese che ha dato un impulso “devastante” al piccolo aeroporto di Bergamo così come a quello di Pisa e Ciampino. Il fatto è caro articolista che se tu andassi ad investigare a fondo, forse scopriresti che qualcuno non coglie di buon occhio questa crescita di passeggeri nel low cost. Allora si cerca di scoraggiare i passeggeri, non offrendogli una alternativa aziendale …..(continua)

  28. Scritto da Michele F.

    E’ un problema ma forse anche una grande risorsa, perché non dare la possibilità di realizzare un hotel low cost o un ostello nelle vicinanze? Sono convinto che almeno il 50-60% di chi poi dorme in aeroporto pagherebbe volentieri 18-20€ per un posto letto con colazione.

    1. Scritto da silvia

      Basterebbe un servizio navetta.

      1. Scritto da Martina

        Pienamente d’accordo. Basterebbe un servizio navetta decente che colleghi l’aeroporto alle principali strutture ricettive della zona, da quelle più care a quelle low cost come gli ostelli. Chissà come mai se arrivi in tarda serata i taxisti all’uscita non sono del servizio taxi di Bergamo e accettano solo passeggeri che chiedono lunghe tratte. Il concetto di SERVIZIO AL TURISTA è completamente sconosciuto: e poi pretendete che in tanti si fermino a Bergamo e facciano guadagnare tutti?

      2. Scritto da Michele F.

        Il servizio navetta già c’è (quello ATB per la Città finisce alle 00.30), addirittura molti alberghi ne hanno di loro proprietà. Il problema vero è che dopo le 21.00 l’ufficio info è chiuso e molti si trovano spiazzati, non sanno dove andare.

        1. Scritto da silvia

          No. Un servizio navetta, non c’è. Io sabato devo partire alle 6.45. Abito a bergamo e non ho modo di andare in aeroporto se non quello di farmi accompagnare da qualcuno alle 4 del mattino. ti sembra giusto?

          1. Scritto da Michele F.

            Il servizio c’è. Che poi sia pessimo o poco cadenzato poi posso darti ragione. Il primo bus passa alle 5.17 da Porta Nuova, in linea con le prime partenze della mattina. Sono pochi, troppo distanti, autisti poco tourist friendly? Questi sono altri problemi sicuramente condivisibili. Quello che manca davvero è il servizio verso l’hinterland e la provincia, perché se io dormo a Seriate o a Ponte San Pietro, o prendo un taxi o devo rimettermi al buon cuore dell’albergatore.

          2. Scritto da silvia

            in linea con quali partenze? i gate chiudono mezzora prima del decollo, ossia alle 6.15, devi fare il check in e passare i controlli di sicurezza prima (se qualcuno perde l’aereo gli viene detto: dovevi essere in aeroporto almeno 2 ore prima! colpa tua!). quindi x il volo delle 6.45 dovrei essere lì alle 4.45, impossibile. Sai quante richieste di ospitalità ho ogni mese da internet per via di questo disservizio? amici di amici, perfetti sconosciuti, che chiedono una mano e qualche informazione per capire come fare a prendere un aereo.. E a chi dice che i primi voli del mattino sono quelli low cost: beh se 210 euro per un volo vi sembrano low cost state male!

  29. Scritto da anto

    Praticamente come i barboni…d’altronde da chi spende 19 euro per volare non possiamo aspettarci che vadano a dormire in albergo….!!!!CHE POVERTA’!!!!

    1. Scritto da Alessio Stroppa

      Non hai mai pensato che la povertà (la crisi) possa essere causata da che la gente non ha soldi da spendere e quindi l’economia non si muove. Avete @TUTTI mai pensato che se in Italia qualcosa c’è ancora , forse è anche un po’ perché c’è un aeroporto come Milano Orio al Serio, che dà la possibilità di viaggiare a pochissimi euro?

    2. Scritto da siinformi

      Certo che parlare a vanvera costa meno che volare Ryan… Il vero problema e’ che dormire a bg e dintorni quando si ha un volo la mattina presto non costa meno di 50 euro e sarebbe ancor abbordabile se non fosse che poi in assenza di navette “gratuite” o collegamenti con mezzi pubblici, vanno aggiunti altri 20-30 euro di taxi. Per assurdo x uno sarebbe piu’ “comodo” dormire a Milano centro e poi prendere il primo bus per orio (partenze dalle 3 in poi) se non fosse x levataccia e hotel cari. Soluzione? Gruppo di Hotel che si accollano la spesa di un bus unico che fa il giro x raccogliere i loro clienti ad orari prefissati sin dalla prima mattina come avviene in tanti paesi stranieri..

    3. Scritto da Michele F.

      E’ da barboni viaggiare con le low cost? Si faccia un giro quando arriva il Roma o il Londra, o ancora il Francoforte. Se uno spende poco per viaggiare per me non è un barbone, è una persona intelligente. Meno chi cerca la compagnia di bandiera perché “fa figo”(che poi, oramai quasi tutte hanno ridotto di molto la qualità del servizio!!!!!)