BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Camion perde il carico entrando in autostrada: chiuso il casello di Bergamo

Attorno alle 9.20 di lunedì il mezzo pesante ha perso il carico in prossimità dello svincolo. La Polizia stradale è stata costretta a chiudere il casello autostradale in entrata. Successivamente riaperto, sarà chiuso stanotte dalle 22 alle 5.

Grossi disagi lunedì mattina per gli automobilisti in entrata al casello autostradale di Bergamo. Attorno alle 9.20 un camion che stava imboccando l’autostrada per dirigersi verso Milano, per cause ancora da accertare ha perso il carico che trasportava proprio poco dopo l’ingresso del casello, in prossimità dello svincolo.

Nessun ferito nell’incidente, ma la Polizia stradale è stata così costretta a chiudere al traffico il casello autostradale, anche per facilitare le operazioni di recupero del mezzo pesante e di alcuni pezzi di ferro che sono caduti sull’asfalto. La Polizia stradale di Seriate consiglia agli automobilisti di dirigersi ai caselli di Seriate o di Dalmine.
Successivamente il casello di Bergamo è stato riaperto, ma sarà chiuso di nuovo stanotte dalle 22 alle 5 per un intervento immediato di rifacimento dell’asfalto danneggiato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da roberta

    Per fortuna non ci sono feriti. Detto questo, rilancio la mia proposta: istituire per legge una ulteriore assicurazione obbligatoria (o uno specifico massimale) per i mezzi pesanti, finalizzata a garantire il risarcimento dei danni arrecati alla collettività (danni alle infrastrutture, ritardi, smog, class action ecc.) causati dall’imprudenza di chi conduce e/o carica e/o manutiene questi bestioni. Che ne dite?

    1. Scritto da Valtesse

      Tranquilla le autostrade si sanno far risarcire il danno prodotto dal camion.Quando un tizio mi venne addosso sulla rampa di Rimini Sud dopo alcuni mesi mi arrivò la rischiesta dannoi che pagò poi la sua assicurazione.

    2. Scritto da Tex

      Sarebbe interessante, ma in Italia il trasporto su gomma è più tutelato del panda in Cina. Questioni di lobby petrolifere.

      1. Scritto da A.Z. Bg

        La lobby di cui parla è quella che porta le merci nei supermercati che lei frequenta,il ferro nelle fabbriche,i prodotti agricoli a trasformare,ecc.Pensa che i treni,suoi amici possano consegare ai supermercati o andare nei campi o nelle fabbriche?Da noi si dice che la prima gsllina che canta ha fatti l’uovo, che lei faccia parte della lobby dei ferrovieri?Se poi si almenta dei camino, come mai si lamentano tutti se stanno fermi?

        1. Scritto da Tex

          In Paesi dove la ferrovia è privilegiata rispetto alla gomma, come la Svizzera, non mi risulta che non arrivino rifornimenti ai negozi o alle fabbriche. Si tratta di equilibrare le cose, ma capisco che nella provincia dove si vorrebbe costruire l’ennesima -ed inutile- autostrada, la coscienza civica sia molto indebolita. Tanto più se subito si va a pensare che uno difende solo i propri interessi (non sono un ferroviere).

  2. Scritto da roberta

    Cara redazione, perchè avete censurato il mio precedente commento? Non contenevà nè insulti nè aggressioni nè altro di sconveniente, ma solo l’esposizione – tra l’altro in forma compìta – di un punto di vista.

  3. Scritto da agostino

    Gentile Signora Roberta,forse non si rende conto delle stupidaggini che dice.I mezzi pesanti sono quelli che in questi ultimi anni stanno diminuendo in modo significativo il numero di incidenti, meentre sempre più spesso vengono coinvolti,senza colpe in incidenti provocati dalle guide automobilistiche.Inoltre forse,non si rende conto che se oggi ha mangiato, vive in una casa,si veste ecc.lo deve ad un veicolo pesante che l’ha trasportata.Ha ragione su di una cosa:far risarcire i danni che lei cita, ma non solo ai conducenti di questi bestioni, ma a tutti…credo che tanti automobilisti si vedranno aumentata l’assicurazione..Un’autista che in 38 anni,milioni di km ZERO incidenti..dimostrabili

    1. Scritto da roberta

      Infatti, ha perfettamente ragione. A maggior ragione miglioriamo ancora queste prestazioni, no? Ah, per la cronaca: stamattina si è ribaltato un camion, non un’automobile. E quando si ribalta un’automobile non blocca un’intera strada

      1. Scritto da agostino

        Qualche giorno fa è precipitato un’aereo….200 persone morte…blocchiamo gli aereoplani…ma cosa sta dicendo! Settimana scorsa per una vettura che è andata a sbattere contro il newjersei e è rimbalzata in mezzo alla carreggiata sulla Venezia/Milano sono stato in colonna due ore……..non ho parole….il qualunquismo dilaga….