BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

“Parchi vietati agli adulti Un piccolo sacrificio, questione di sicurezza”

Il sindaco Franco Tentorio risponde alla lettera di Federico Grana, allontanato dal parco della Malpensata perché non accompagnava nessun bambino. Il divieto ha fatto molto discutere negli ultimi giorni.

Il sindaco Franco Tentorio risponde alla lettera di Federico Grana, allontanato dal parco della Malpensata perché non accompagnava nessun bambino. Il divieto ha fatto molto discutere negli ultimi giorni.

Ho letto con attenzione la Sua lettera pubblicata con grande evidenza dalla stampa cittadina, che ha avuto la cortesia di consegnarmi anche personalmente. Per prima cosa desidero lamentarmi un po’ per un tono inutilmente offensivo, che ho rilevato con piacere essere in contrasto con l’amabilità che ha dimostrato nei miei personali confronti al momento della consegna della copia della lettera. Messa al bando ogni polemica, entro nel merito del problema da Lei posto. In quasi tutti i parchi cittadini, nella zona occupata dai giochi dei bimbi, vige la norma che possano frequentarla solo i bambini accompagnati da un adulto. Ciò per un evidente motivo di tutela nei confronti dei piccoli ospiti. E’ assolutamente vero che la stragrande maggioranza delle persone sono per bene, ma anche un solo episodio di mancato rispetto di un bimbo giustificherebbe il piccolo sacrificio che è richiesto agli adulti. Questa norma esiste da molti anni e mi sembra proprio inopportuno non applicarla più. Posso ogni giorno sperimentare nel giardino di Palazzo Frizzoni come la presenza dei soli bambini accompagnati sia garanzia di sicurezza reale e psicologica. L’Amministrazione comunale è consapevole che in questo modo chiede ai suoi cittadini grandi un piccolo sacrificio. Ma basta spostarsi di pochi metri o scegliere un altro dei tanti parchi di cui è fortunatamente dotata la nostra città – anche in seguito a diverse recenti inaugurazioni – per godere dell’ombra, del fresco, della pace. Sono certo che questa norma di attenzione per i più piccoli troverà anche in Lei un rispettoso interprete. Un’ultima richiesta: abbia cortesemente il massimo rispetto per gli uomini della nostra Polizia Locale, che fanno il loro dovere nell’interesse di noi cittadini e sono per di più remunerati molto meno di quanto meritino.

Grazie per l’attenzione.

Cordiali saluti.

Franco Tentorio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Piera

    Il Sindaco Tentorio è sempre un vero signore: attento, rispettoso e non cede mai alla tentazione di far polemica gratuita. Bergamo deve essere fiera di essere così ben rappresentata.

  2. Scritto da gervasio

    Le ultime parole famose! Quanta attenzionie dedicano gli uomini (e donne !!) della nostra Polizia locale agli automobilisti con il telefonino attaccato all’orecchio, i quali, impegnati nella conversazione, non si accorgono del mondo circostante a scapito della sicurezza? Non sarebbero così numerosi questi casi se i tutori dell’ordine si togliessero le fette di salame dagli occhi.

    1. Scritto da diversamenteabile

      basterebbe schermare le auto o farlo funzionare solo con l’auricolare
      ma questo è un problema che si pone solo in ITALIA???

    2. Scritto da Poerec

      MA CON IL DIVIETO DEL PARCO ??????

      1. Scritto da gervasio

        Secondo te, è più pericoloso un automobilista che guida con la testa tra le nuvole o uno che va a leggersi un libro al parco? Non vi sono anche i genitori accompagnatori che vigilano, magari meglio dei vigili o vigilesse? Gli agenti con le fette di salame davanti agli occhi procurano voti ai centrodestri, diciamolo chiaro!!!

  3. Scritto da LUCKY

    Mi scusi signor Podestà… me lo rispiega in bergamasco per favore ?
    praticamente per decreto del Duce nell’anno 20 dell’era fascista… i cittadini al parco non ci possono andare se non con figli e nipoti al seguito… oppure è ammesso andare al parco ma solo nel caso che nelle vicinanze non ci siano bambini… ma fam ol piaser… Tentorio !

    1. Scritto da roby

      mi sembra di capire che chi critica questa norma (che non è applicata a tutti i parchi della città ma solo ad alcuni di essi) non abbia il piacere di avere figli.
      Non immaginate l’attenzione che bisogna avere verso i propri figli quando si frequenta un parco non esclusivamente a loro riservato, bisogna avere occhi per tutto: per le persone che ci sono, per quello che potrebbero raccogliere, ecc.
      Nei parchi a loro riservati invece si sta molto più tranquilli con la consapevolezza che non succedere nulla di particolarmente grave.
      Fascismo o non fascismo, duce o non duce, podestà o non podesta, per me, che ho figli, l’iniziativa è lodevole.

      1. Scritto da padre

        Da padre, troverei molto più utile l’area riservata ai cani, piuttosto che il divieto di aree agli adulti, lo dico x esperienza diretta. I bambini hanno il diritto di giocare nell’erba colorandosi di verde, non di marrone.

        1. Scritto da roby

          D’accordissimo!
          Ho visto che ne hanno realizzate in alcune zone della città e nonostante abbiano anche installato i distributori di sacchetti per raccogliere la “m…arrone” ci sono ancora padroni di cani che se ne fregano bellamente!

      2. Scritto da aldo

        anch’io sono padre di 2 figli con i quali ho frequentato diversi parchi e l’unico problema sono i genitori che hanno sempre da ridire e polemizzare e, di bocca in bocca, un granello di sabbio il giorno dopo è diventato un camion,

      3. Scritto da LUCKY

        caro sig. Roby… per caso, ma solo per caso, lei fa parte della giunta ? …allora le chiedo: perchè non mettiamo le telecamere negli asili, nelle scuole elementari, negli oratori… (sempre la sicurezza dei bambini….) ?
        ….sarà la prossima legge nel 21° anno dell’era fascista…

  4. Scritto da Nemo

    Davvero non capisco…ciò che è importante è che il bambino sia accompagnato da un adulto e non viceversa….posso essere anche al parco senza bambino in presenza di altri bambini accompagnati da altri adulti….non vedo dove sia il problema….se volessi molestare un bambino ci sarebbe l’adulto di riferimento a preteggerlo…qui sembra invece che il bambino debba proteggere l’adulto…comunque se è una questione di mancanza di personale …lancio una proposta….ci sono i cassaintegrati che si annoiano a casa…..mandiamoli a controllare parchi strade e quartieri

  5. Scritto da incompreso

    un plauso al sindaco per la volontà di esporsi in prima persona. peccato per gli argomenti scelti, che mescolano prese di posizione per lo meno discutibili (se la maggior parte delle persone sono per bene, penalizzarle tutte per prevenire fantomatiche “mancanze di rispetto” mi sembra poco logico) a considerazioni imbarazzanti e populiste (no, signor sindaco: le persone meritano rispetto sempre e comunque, a prescindere da quanto guadagnino; allo stesso modo tutte le persone devono rispetto alle altre; se poi rivestono un ruolo pubblico, il rispetto per i cittadini è un loro dovere ancora più forte).
    [segue]

  6. Scritto da incompreso

    Di nuovo, sul’argomento del divieto preventivo: se si trattasse di un criterio fondato, perché non proibire la vendita di alcoolici? Sono ben poche le persone che si ubriacano e fanno danni; pure, una semplice ordinanza potrebbe prevenire questi danni. si imporrbbe certo un sacrificio a tutti i cittadini, ma l’alcool non è indispensabile per vivere.
    Eccetera: per analogia, si possono coniare ennemila esempi.
    Per carità, poi: questo divieto è poca cosa, non facciamone un casus belli. Allo stesso modo, forse potremmo usarlo in maniera meno inflessibile, con un occhio di rispetto per i cittadini e per la logica. Chi legga il suo libro all’ombra in pausa pranzo, per dire, è davvero un pericolo?

  7. Scritto da MV

    Un adulto che va al parco da solo necessariamente dev’essere un pedofilo? ….mentre uno che accompagna i bimbi siamo certi che non lo possa essere?

  8. Scritto da massimiliano bavo

    Una domandina semplice:
    se un prete volesse entrare, verrebbe allontanato, alla luce di tutti gli scandali di preti pedofili ?

    1. Scritto da roby

      ovvio, è un adulto… tranne che sia accompagnato da uno o più bambini…

      1. Scritto da quindi... quindi....

        Quindi… un pedofilo che sgancia 2 € di mancia ad un ragazzino, ha libero accesso nella riserva di caccia. Proprio una grande sicurezza con questa trovata demenziale.

        1. Scritto da Mark

          Chi vuole molestare un bambino di certo non usa un posto in vista e all’aria aperta come un parco..suvvia aprite gli occhi cristo santo!Perché la maggior parte degli abusi avviene tra le mura domestiche,le mura di una scuola,quelle di un oratorio o una chiesa?Forse perché al riparo da occhi indiscreti?Smettiamola con ste castronerie per carità…Tra un po’ un parco sarà suddiviso in area bambini,area adolescenti,area post adolescenti,mezza età,terza età,cani,uccellini,gatti,alberi,insetti,bianchi,neri,gialli,verdi,extraterrestri e dart father…Se chi di dovere facesse il suo lavoro non ci sarebbero queste suddivisioni imbarazzanti di un semplice parco pubblico(di tutti per inciso!)..

  9. Scritto da edo

    Come al solito si creano discussioni sul nulla.. l’area riservata ai bambini è limitata basta spostarsi in un’altra zona del parco. Ammiro il sindaco Tentorio per la sua pazienza di fronte a lamentele così inutili!

    1. Scritto da Mark

      Peccato che il signore è stato allontanato dal parco e non da un’area riservata ai bambini…

  10. Scritto da Giova

    Certa gente nn sa più cosa inventarsi pur di lamentarsi per qc! Che botep..

  11. Scritto da Ale

    “In quasi tutti i parchi cittadini, nella zona occupata dai giochi dei bimbi, vige la norma che possano frequentarla solo i bambini accompagnati da un adulto” = BAMBINO ACCOMPAGNATO DA UN ADULTO, NON ADULTO ACCOMPAGNATO DA BAMBINO!!!! Ma non sta nè in cielo nè in terra che un adulto non possa stare in un parco da solo!!! Sindaco Tentorio la polizia locale invece di impegarla in queste cose impieghiamola a gestire il traffico in zona Malpensata dove, a causa di lavori, il traffico procede a rilento..oppure in zona Valtesse negli orari di punta dove per attraversare quell’incrocio a volte ci si mettono dei quarti d’ora…oppure a far rimuovere le auto parcheggiate in doppia fila i via Paglia..

  12. Scritto da Sergio

    Agli agenti della polizia locale mancano giusto le ciambelle in dotazione e poi sarebbero pronti per una delle tante commedie americane anni’90.

    1. Scritto da gigi

      iniziamo a chiamarli per quello che sono, vigili, la polizia è tutt’altra cosa

    2. Scritto da tex

      potremmo chiamarli i police-baby

      1. Scritto da marco

        kinder-police non è meglio ?

  13. Scritto da ridicolo

    art. 16:”Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza.” Credevo che le limitazioni x motivi di sicurezza fossero riferite a basi militari, centrali nucleari, installazioni di vitale importanza nazionale come gli aeroporti, mai avrei pensato che un parco pubblico potesse essere vietato x motivi di sicurezza. Per gli oratori, non facciamo nulla? Godono di extraterritorialità? O li vogliamo vietare ai loschi figuri nerovestiti?

  14. Scritto da tex

    ha ragione il sindaco, anch’io voglio un’area in cui i bambini non vengono a infastidirmi

  15. Scritto da nino cortesi

    Rosko era meglio di questi qui. Sono solo dei propugnatori indefessi di insicurezza. Ridicoli. Per fortuna la gente ha qualcosa in più nel cervello e lo si vede anche dalla maggioranza dei commenti. “Libertà vo’ cercando chè si cara, come sa chi per lei vita rifiuta”. Questi qui sono solo dei poveracci. Farebbero bene a sprangarsi in casa ed a non farsi vedere in giro. L’è pasàt òl tèp del Duce!

  16. Scritto da roberta

    Ma siamo sicuri della costituzionalità di tale regolamento?

    1. Scritto da ct

      abbiamo investito della questione la suprema corte spaziale dei diritti fondamentali degli esseri viventi.
      le faremo sapere

    2. Scritto da Valtesse

      Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche.

      La legge può stabilire limitazioni non un ordinanza locale. Secondo mè solo il parlamento può impedire e poi ci sarebbero problemi di uguaglianza ad esempio una donna può stare da sola ?

  17. Scritto da Dino

    Io 40enne Single per scelta , spero di non essere scambiato per un maniaco , pedofilo o in una strana creatura che non ha diritto di vivere su questa terra .
    Chi me lo pagherebbe il biglietto dello shuttle per lo spazio ???
    :-) :-) :-)

  18. Scritto da gigi

    “gli uomini della nostra Polizia Locale, che fanno il loro dovere nell’interesse di noi cittadini”…. ma quando mai? Davanti a palesi violazioni del codice della strada chiudono non due ma quattro occhi pur di non vedere. Solo stasera ben due auto della “polizia locale” si sono fermate a dare la precedenza (sic) alla colonna di auto che transitavano in divieto sulla via per Orio.
    O vuoi mai vedere che se danno una multa si beccano un bel provvedimento disciplinare? Come ha detto il Comandante “via Orio non è mica città alta” (sic)

  19. Scritto da daniela

    Che pericolo sti adulti che gironzolano per il parco con un panino o un libro in mano MA senza bambini al seguito!! Capisco bene che gli altri adulti, quelli col bimbo, ne siano turbati e sentano la necessità di tenerli lontano dal perimetro.

    PS:- semplice e notevole l’osservazione di Ale sulla regola: è il bimbo che deve essere accompagnato da un adulto ovviamente, non viceversa

  20. Scritto da andrea

    quindi devo accompagnare mio figlio anche in chiesa e all’oratorio (visto il tasso di pedofili presenti nel clero) oppure ci pensa un regolamento ad hoc della giunta tentorio?

  21. Scritto da simona

    L”area riservata ai bambini è piccola e ben limitata basta spostarsi in un’altra zona del parco

    1. Scritto da aldo

      va bene però tenete i bimbi in quella zona e che non vadano ad infastidire gli altri visto che i bambini sono solo una scocciatura sempre li che urlano e basta

  22. Scritto da Valtesse

    Ma un bambino sa solo può andare nellìarea per adulti?

  23. Scritto da Cicce Fraina

    Chiara presa di posizione demagogica che tende a prendere consensi dall’ elettorato del centrodestra deviando la sua attenzione dai ben più gravi problemi che ci attanagliano a livello locale e nazionale.Inoltre è una dichiarazione di fatto che il potere (di solito sono posizioni assunte dalle destre) può fare e decidere quello che vuole indipendentemente dall’intelligenza e dall’utilità dei provvedimenti decisi e i cittadini muti e rassegnati devono accettare le decisioni prese senza discuterle neppure in modo educato e civile perché tanto l’autorità non recederà dalle posizioni assunte anche se stupide o sbagliate.

  24. Scritto da anny

    è solo l’inizio, sulle mura in città alta,negli spazi estivi vogliono mettere le sirene luminose che invitano la gente ad andare a casa a mezzanotte. come le pecore ci vogliono…ci manca solo la campanella che ci dice quando possiamo andare in bagno e quando non si può…

    1. Scritto da Enrico Torbi

      Per la cronaca nelle new town di berlusconi [terremoto dell’Aquila] era vietato consumare non solo gli alcolici ma anche coca cola e caffè perché colpevoli di alimentare il nervosismo in chi li consuma.(vedi interviste film Draquila).Fatti di questo tipo ce devono far capire bene chi c’è anche dietro tutti quelli (compresi quelli che scrivono qui) che stanno promuovendo un ritorno di berlusconi al potere e che tipo di democrazia hanno in testa e vogliono imporci.

  25. Scritto da massimiliano

    GRANDE TENTORIO!!!!OTTIMA COSA…..UN PADRE DI 3 BAMBINI PICCOLI!!!!!

    1. Scritto da tex

      deve essere brutto pensare di essere circondati da pedofili, e poi scoprire che buon numero di pedofilia avvengono nelle mura domestiche