BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Trasferimento non gradito Profughi devastano albergo di Bianzano

Un gruppo di profughi non voleva accettare un nuovo spostamento e ha inscenato una vera e propria rivolta: due sono stati arrestati.

Più informazioni su

Il tutto è successo tra sabato scorso e lunedì: la scena è l’hotel Bonanza di Bianzano. I protagonisti un gruppo di profughi provenienti dai Paesi dell’Africa che avevano chiesto asilo politico, erano stati accolti e, attraverso la Caritas, inviati nel piccolo paese sopra il lago di Endine.

Ma da qui avrebbero dovuto essere trasferiti perché l’albergo lunedì chiudeva i battenti per trasferimento. Il trasferimento, coordinato dalla Prefettura insieme alla Caritas, non è andato giù però ad alcuni di loro che con rabbia se la sono presa con le camere dell’hotel: hanno infatti inscenato una vera e proria rivolta denundanosi in giardino e minacciando di togliersi la vita. Sono entrati nelle stanze e hanno devastato tutto quello che capitava loro sotto tiro. Poi se la sono presa anche con la titolare che ha dovuto rinchiudersi nella sala ristorante insieme al figlio e chiamare i carabinieri mentre alcuni degli ospiti riuscivano a entrare a forza nella sala.

Anche un  carabiniere è stato leggermente ferito.

Alla fine due dei profughi sono stati arrestati.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GIANBA

    DIRITTI. asilo politico DOVERI: rispettare le regole
    RISULTATO – ESPULSIONE IMMEDIATA

  2. Scritto da GIANBA

    e’ finito il bentegodi anche in Italia ci sono situazioni di povertà – allora cara Caritas e Magistratura analizziamo bene chi sono questi richiedenti asilo.
    Sicuramente scappano da un paese in guerra o dittatoriale ma chiediamoci come hanno fatto a raccimolare 4/5000 euro a testa per pagare il passaggio?? non e’ che stiamo aiutando solo la borghesia di quel paese che dopo aver sfruttato e rubato ha i soldi (una cifra enorme) per scappare e chi ha veramente bisogno rimane nella mer…a

    1. Scritto da Boccaccio...

      Il Bentegodi è lo stadio di Verona, cosa diversa è la contrada Bengodi…

      1. Scritto da John Locke

        Gia, il Bentegodi è decisamente un’altra cosa… Al di là di qs, l’interpretazione precedente non è così assurda, anzi.

    2. Scritto da Daniele

      Si parla di cifre molto inferiori… perfino per il passaggio via mare non si arriva ai 4/5000€, casomai tra i 1000 e i 2000.
      La “borghesia” di questi paesi in Italia ci viene in aereo e fa regolare richiesta di permesso di soggiorno, ma se anche dovessero nascondersi fra questi miserabili, perché rifiutar loro aiuto? Non sono sempre esseri umani?

  3. Scritto da Brenno

    Provate voi ad andare nel loro paese a fare una cosa del genere.
    Qui invece sono tutti dispiaciuti perchè “poverini”, hanno solo qualche diritto in più dei residenti.
    Non se ne può più.
    Ma che pretendono?
    Si comportano da delinquenti e vanno trattati come tali.

    1. Scritto da Daniele

      Se gli è stato concesso asilo politico significa che è stato provato che corrono seri rischi in caso di rimpatrio. Cosa c’è di più nobile del difendere e dare ospitalità a dei deboli in difficoltà?
      Certo è che non si possono nemmeno trattare come bestie, o oggetti, trattenendoli in luoghi predestinati e spostandoli a nostro piacimento secondo le necessità. Lei non si sentirebbe umiliato ed arrabbiato in questo caso?

      1. Scritto da diego

        dove si deve firmare per esser trattati così???? se mi spostassero gratuitamente in strutture alberghiere dove non pago nemmeno un centesimo d’affitto non mi dispiacerebbe affatto, anzi, mi offro volontario!!!
        ps magari potresti offrire loro casa tua…….

    2. Scritto da meo bikiko

      visto come ci hanno ridotto berlusconi/bossi abbiamo già ricominciato anche noi a emigrare, quando toccherà anche a te facci sapere quello che ti succede dove andrai, scrivici qui.Aspettiamo

  4. Scritto da grotto

    Se sono italiano posso chiedere asilo all’Italia ?

  5. Scritto da SAM

    ospitati a spese nostre in posti più che decorosi e hanno persino il coraggio di lamentarsi, aggredire e danneggire?!?…vorrei ricordare che vi sono casi drammatici di italiani che non hanno più lavoro, nè casa e che sono costretti a dormire dove trovano perchè le autorità italiane non si possono fare carico di tutti di questi casi umani, non ne hanno le risorse….

  6. Scritto da liky

    Leggo qui i commenti quante lacrime di coccodrillo, se diceva queste cose un partito a caso era razzista xenofobo retrogrado…. ve la meritate questa itaglia!!!

    1. Scritto da Toni Corberi

      Il problema vero è che il partito a caso (veramente erano due) queste cose le ruggiva e le ragliava ma non le faceva tant’è vero che col suo (loro) stupidissimo governo (8 anni sugli ultimi 10) gli immigrati sono triplicati (perché facevano comodo a quelli che li facevano lavorare in nero e poi votavano per lui e lo ungevano).E tutti quelli che hanno votato per loro (che hanno dato retta agli slogan senza averci guadagnato niente perché non hanno avuto modo di guadagnarci) e adesso si lamentano non hanno capito niente.Peccato che i problemi cadano addosso a anche a chi non ha votato per loro.Vediamo alle prossime elezioni quello che succederà.

  7. Scritto da bergamasc

    in questi casi bisogna trasferirli là…da dove sono venuti..

    1. Scritto da ld

      per Bergamasc e a tutti quelli che la pensano allo stesso modo :
      non si vergogna??!!! che terra inospitale :(

  8. Scritto da wka

    l unica soluzione possibile è il rimpatrio immediato di tutti gli extra irregolari ed aggiungo anche gli extra regolari ma con precedenti penali.

  9. Scritto da doge

    ma si, i profughi hanno ragione………preferivano Cortina d’ Ampezzo , oppure il Principato di Monaco…………!! e invece dei lavori forzati o socialmente utili ?? italiani soliti bigotti

  10. Scritto da Daniele

    Fuggite dal vostro paese dove c’è la guerra, dove siete perseguitati, dove voi e i vostri famigliari rischiate la tortura e la morte.
    Venite in un paese in cui i politici (R.M.) usano parole crudeli nei vostri confronti, minacciano ed attuano in certi casi il rimpatrio, perfino in mezzo al mare.
    Chiedete asilo, per fortuna lo ottenete. Siete obbligati ad andare dove vi viene detto di andare, a dormire dove è stato preparato per voi, finché un bel giorno, dopo mesi di questa vita non vi dicono che dovete salire su un pullman per essere trasferiti dio sa dove.
    Posso solo dire che le scatole girerebbero anche a me.

    1. Scritto da apparenze & sostanze

      …al che prenderebbe il pacco delle sue scatole giranti, se lo metterebbe sotto il braccio e farebbe ciaociao a questo Paese poco accogliente, dirigendosi verso qualche Paese più civile, in cui i politici non usino parole crudeli e che, purtroppo, passando dalle parole ai fatti, non la farebbe nemmeno entrare. Perchè questo accade nel resto d’Europa: non mi dica che non lo sapeva?

    2. Scritto da vacario

      Il suo post è perettamente speculare a quelli xenofobi, per non dire razzisti: difesa ad oltranza di posizioni ideologiche preconcette.
      Gli immigrati ospiti della struttura sono stati accolti dalle istituzioni e dalla caritas, hanno avuto tutti gli aiuti materiali che è stato possibile dare loro e, poichè alla notizia di un trasferimento (non di un rimpatrio) hanno devastato alcune stanze dela struttura. Pensi un attimo anche a che quella struttura l’ha voluta e realizzata con tanti sacrifici, che l’ha messa a disposizione di chi aveva bisogno e che ora si trova un mucchio di danni. Mal sopporto i luoghi comuni però la tentazione è forte..: li ospiti a casa sua. Non tutti almeno un paio.

  11. Scritto da Mha

    Consiglio a lor signori di appellarsi alla sede o.n.u. di ginevra, come dei loro colleghi hanno fatto qualche anno fa partendo da milano con la cresta impennata. Consiglio inoltre di mettere un cuscino sul deterano, visto la fine che hanno fatto.

  12. Scritto da IL MAZZUOLATORE

    PAESE DEI BALOCCHI E DEGLI ALLOCCHI DEI SINISTROIDI E BUNGOMANI PADANI
    I LOVE ITALY I HATE ITALIANS

  13. Scritto da Gaetano Bresci

    informazione superficiale, testimonianze dei diretti interessati assenti, commenti aprioristici e ideologici inutili.

    1. Scritto da Ale

      Scusi, abbiamo anche bisogno delle testimonianze dei diretti interessati? Un comportamento così non lo si accetta nè se fatto da stranieri nè se fatto da italiani indipendentemente dalle cause scatenanti. A maggior ragione se mangi, bevi e dormi sotto un tetto GRATIS, senza che nessuno ti chieda niente!

  14. Scritto da Arianna

    Non è giustificabile il comportamento di questi profughi, hanno trovato chi li aiuta e loro ringraziano cosi….se si arrabbiano e fanno danni in questo modo solo per un trasferimento non si capisce come mai non fanno valere i loro diritti nei paesi da cui fuggono!!!!! O hanno capito le debolezze dei nostri governi!!!!

  15. Scritto da Intelligente

    Non sono persone sono animali……. oltre ad aiutarli ci ripagano così….. al titolare dell’albergo gli sta proprio bene, visto che non lo avrà fatto per umanità sicuramente…. ben ti sta…… facciamoli arrangiare noi al loro posto ci avrebbero tagliato la gola……. vergogna vergogna vergogna. Io avendo una casa libera piuttosto la brucio che dagliela a questa gente…

  16. Scritto da alberto

    Sempre la solita storia: ci sono soprattutto situazioni positive ma quello che fa notizia è l’esempio negativo… che serve a chi ha già pregiudizi (di suo) a rinforzarseli. Carissimo direttore di bergamonews, che ne dice di una rubrica intitolata “a caccia di notizie positive”? Per la nostra società sarebbe un bene. Mi offro come cacciatore.

    1. Scritto da marco

      Ho un’ amico che ha creato un giornale chiamato “BUONE NOTIZIE” da circa 7 anni.
      Purtroppo, per lui e per l’ ottima idea che ha avuto, alla maggior parte della gente sembra che non interessino le “buone notizie”……..