BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lady Brena show A Franciacorta il week-end perfetto

La talentuosa 16enne bergamasca ha mantenuto la promessa centrando l’obiettivo pienamente in gara-1, mettendo insieme un bottino complessivo di 50 punti sui 64 messi in palio in ogni week end.

Più informazioni su

Missione Compiuta. Alessandra Brena era arrivata a Franciacorta con un obiettivo chiaro e ben preciso: conquistare la prima vittoria stagionale nella Green Scout Cup, il Campionato Italiano dedicato alle energie alternative.

La talentuosa 16enne bergamasca ha mantenuto la promessa centrando l’obiettivo pienamente in gara-1, mettendo insieme un bottino complessivo di 50 punti sui 64 messi in palio in ogni week end.

Dopo aver giocato a nascondino con i suoi avversari nel turno di prove libere, Alessandra si è scatenata nel turno di qualifica staccando un notevole 1:31.259 che vale la seconda fila. Nella prima gara la driver bergamasca parte bene rimanendo attaccata al duo di testa Ghione-Volpato. Al settimo passaggio la svolta con la Brena che conquista con grande freddezza la testa della gara, approfittando di un contatto tra il duo di testa. Alessandra si invola così verso una vittoria meritata.

Nella seconda manche Alessandra scatta dalle quarta fila. Dopo una partenza non perfetta la giovane pilota inizia la sua grande rimonta che la porterà a conquistare con autorevolezza uno straordinario terzo posto, che vale la seconda posizione nella classifica assoluta.

“Sono veramente contenta – ha spiegato Alessandra Brena -. Un week end praticamente perfetto. Era importante la prima vittoria. Rispetto al Mugello ero molto più tranquilla e questo mi ha sicuramente aiutata. In gara1 sono partita tranquilla controllando a distanza i primi due, prevedendo un contratto tra loro che puntualmente è arrivato. A quel punto ho preso la testa delal corsa e non l’ho più lasciata. Per l’inversione della griglia in gara-2 sono scattata dall’ottava posizione. La partenza non è stata una delle migliori ma sono riuscita a tenere il contato con i primi. Giro dopo giro sono riuscita a rimontare fino alla terza posizione. Una vittoria e un podio. Non male”.

Nonostante l’ottimo week-end, però, rimane un piccolo rammarico per le qualifiche: “Non capisco perché la direzione abbia deciso di ridurre le crono di 5 minuti senza preavviso. Avrei potuto puntare alla pole negli ultimi tre giri”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.