BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stendardo, il futuro è lontano da Bergamo “Sono della Lazio”

Il difensore napoletano parla del suo futuro che, con ogni probabilità, sarà lontano dall'ombra delle Mura Venete dopo una brillante parentesi con la casacca dell'Atalanta: "Ho un contratto con la Lazio, ora non dipende più da me".

Guglielmo Stendardo si allontana dall’Atalanta. Dopo la bella parentesi passata sotto l’ombra delle Mura Venete, il forte difensore è tornato alla Lazio e, con ogni probabilità, a Bergamo non ci tornerà più. Già, perché i dirigenti nerazzurri considerano troppo elevato l’ingaggio di un milione di euro percepito dal napoletano che, intanto, è tornato a parlare del suo futuro a Sportitalia: "Io con la Lazio ho ancora un anno di contratto ma rimanere a Roma non è una cosa che dipende solo da me – ha spiegato il difensore biancoceleste -. Quanto alla scelta di Petkovic, onestamente non lo conosco ma se la società lo ha chiamato rappresenta certamente una decisione oculata. Peluso? Posso dire che ha fatto una bella stagione ed ha ottime qualità sia in fase di spinta che in fase difensiva: lascerebbe Bergamo ma solo per una big".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da luis

    morto un papa se ne fà un’altro……x mè di Stendardo nel nostro campionato ve ne sono a decine quindi…………..

  2. Scritto da Gianni

    Stendardo via Cigarini via ma lo sapete che le squadre forti non si smantellano e che questi erano giocatori fondamentali !Credo che a Zingonia si stiano perdendo colpi….

  3. Scritto da simone

    pota, ciao
    mangiamo uguale stasera e domani