BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Bergamo-Praga in bici, il viaggio procede Guarda le prime foto fotogallery

E’ iniziata nel migliore dei modi l’avventura di Gianluca D’Alessandro, Luca Cajoli e Stefano Calvi, i tre bergamaschi che giovedì 14 giugno sono partiti con le loro biciclette per la volta di Praga. La tabella di marcia fino ad ora è stata ampiamente rispettata.

E’ iniziata nel migliore dei modi l’avventura di Gianluca D’Alessandro, Luca Cajoli e Stefano Calvi, i tre bergamaschi che giovedì 14 giugno sono partiti con le loro biciclette per la volta di Praga. La tabella di marcia fino ad ora è stata ampiamente rispettata e, in un una circostanza, addirittura anticipata: i tre amici hanno raggiunto la prima tappa fissata a Sirmione dopo 4 ore e mezza di pedalata, proseguendo, il giorno dopo, per Rovereto (87 chilometri percorsi in meno di 5 ore). Il terzo giorno è stata raggiunta Chiusa dove, tra un panino con lo speck e uno col salame, i tre amici hanno ricaricato le batterie per arrivare fino ad Innsbruck (106 chilometri in 6 ore e mezza tra salite e caldo afoso). In terra austriaca i tre si sono goduti la loro prima giornata di meritato riposo, durante la quale hanno anche seguito gli azzurri impegnati nel vittorioso match con l’Irlanda del Trap. Ad attenderli ad Innsbruck c’erano l’amico Alessandro Cascio accompagnato dal fratello.

Martedì la ripartenza che ha portato gli amici in terra tedesca. Per arrivarci, però, i tre hanno dovuto affrontare i primi problemini portati da indicazioni errate, camping misteriosamente volatilizzati, rovesci tipicamente estivi e una temperatura in netto calo dopo i 35° trovati a Innsbruck. Così, invece dei 60 chilometri previsti dalla tabella di marcia, i bergamaschi hanno pedalato per più di 100 chilometri, fermandosi in aperta campagna per passare la sesta notte lontano da casa.

Guarda le prime foto del viaggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alberto

    Grandi ragazzi, vi sto invidiando un casino (nonostante il caldo e la fatica che state facendo…).