BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Trofeo Città dei Mille, la Bergamo Boxe nel segno di Livio Minelli

La società orobica ha voluto intitolare l’edizione di quest’anno, che prenderà il via il 23 giugno, al grande campione bergamasco. Il presidente Massimo Bugada: “È per noi motivo di grande orgoglio intitolare questa edizione del Trofeo a Livio Minelli".

Più informazioni su

È stata presentata all’Urban Center di Bergamo la 4^ edizione del Trofeo Bergamo Città dei Mille, Torneo Interregionale di pugilato promosso da Bergamo Boxe che si svolgerà in quattro serate a partire da sabato 23 giugno e fino a sabato 14 luglio prossimo e quest’ anno intitolato alla memoria del grande Livio Minelli, Campione Europeo nel ‘49 dei pesi welter, considerato il più forte pugile bergamasco di tutti i tempi e scomparso lo scorso 4 febbraio negli USA.

A presentare l’evento, giunto quest’anno alla 4^ edizione, gli Assessori allo Sport della Provincia e del Comune di Bergamo Alessandro Cottini e Danilo Minuti, il Presidente del C.O.N.I. provinciale Valerio Bettoni, il Presidente della Bergamo Boxe Massimo Bugada, il Presidente del Comitato Lombardo F.P.I. Omar Gentile, la famiglia di Minelli e i tecnici della Bergamo Boxe Fabrizio Bugada ed Ettore Tarchini. I partecipanti alla conferenza si sono detti soddisfatti per il ritorno di questa grande manifestazione e hanno auspicato un sempre maggiore coinvolgimento pubblico e una crescente attenzione su questo sport duro, faticoso e altamente costruttivo.

Bergamo Boxe ha voluto intitolare l’edizione di quest’anno al grande Campione Livio Minelli: “È per noi motivo di grande orgoglio intitolare questa edizione del Trofeo a Livio Minelli. Altri campioni e formidabili atleti hanno reso grande il nome di Bergamo nel mondo, ma Minelli è entrato nel mito per l’importanza dei personaggi con cui si è battuto e su cui ha trionfato negli anni Cinquanta – ha commentato Massimo Bugada, Presidente della Bergamo Boxe –. Livio Minelli è stato un precursore del pugilato moderno e della Boxe Bergamasca che ha portato poi alla nascita della nostra società. Anche per questo abbiamo scelto di intitolare a lui il nostro Trofeo”.

Presente alla conferenza stampa anche il pronipote di Minelli, Mario Cornaro, che ha voluto leggere una lettera scritta con la famiglia e condivisa con i parenti oltreoceano: “Siamo grati a Bergamo Boxe per aver intitolato il Trofeo alla memoria di nostro zio, e per farlo in questo modo conoscere soprattutto ai più giovani. Siamo sicuri che ne sarebbe entusiasta”.

La famiglia Cornaro, con la mamma Luisa Locati sono i pochi parenti di Minelli rimasti in Italia. Il resto della famiglia risiede negli Stati Uniti. Mark Minelli, figlio del pugile, ad agosto partirà per riportare a Bergamo le ceneri del padre, come da sua ultima volontà, e deporle nel cimitero di Ponteranica accanto ai genitori di Livio Minelli. La piccola cerimonia di sepoltura si terrà l’11 agosto.

IL TROFEO: DATI TECNICI

28 in tutto i pugili che si affronteranno sul ring di via Baioni, per un totale di 50 incontri. Protagonisti dell’evento saranno i pugili dilettanti maschili seniores di 1° e 2° serie delle categorie pesi medi Kg 75 e pesi super welter Kg. 69 e dilettanti maschili seniores di 3° serie della categoria pesi medi Kg. 75, nonché categorie Youth pesi welter Kg. 64 e leggeri Kg. 60.

Gli atleti sono stati invitati da Bergamo Boxe, che li ha selezionati non solo in Lombardia ma anche dall’Emilia Romagna, Toscana e Veneto.

Le serate, organizzate a partire dalle ore 20,00, prevedono, oltre ai 14 incontri pugilistici a serata, giardino estivo allestito con ring all’esterno, musica e drink, con ingresso libero e gratuito a tutti. I quattro appuntamenti, presentati da Michela Madaschi, si terranno: sabato 23 e 30 giugno, sabato 7 e 14 luglio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.