BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Lega, addio Pontida Salvini, proprio no è un arrivederci

E' crisi, e di quelle pesanti. Al punto che a farne le spese addirittura potrebbe essere il simbolo più simbolico: il raduno nel pratone di Pontida, lo spazio verde della provincai di bergamo dove il popolo legista ogni anno ritrova forza e coesione.

Più informazioni su

E’ crisi, e di quelle pesanti. Al punto che a farne le spese addirittura potrebbe essere il simbolo più simbolico: il raduno nel pratone di Pontida, lo spazio verde della provincai di bergamo dove il popolo legista ogni anno ritrova forza e coesione.

Ma in questo infausto 2012, quando mancano appena tre settimane alla data fissata, il tradizionale raduno sul pratone pare sia destinato a chiudere i battenti. Non c’è ancora un annuncio ufficiale, ma i leghisti bergamaschi danno per certo l’annullamento. "Siamo ancora a livello di ‘non dovrebbe svolgersi’, perchè da Milano non ci hanno ancora comunicato niente a livello definitivo – chiarisce il sindaco leghista di Pontida Pierguido Vanalli – ma ci saranno i congressi nazionali di Lombardia e Veneto ai primi di giugno e poi il congresso federale a fine giugno, ragion per cui svolgere il raduno proprio in mezzo, il 10, non è  il caso".

Le inchieste, prosegue il primo cittadino nonché parlamentare lumbard, "non hanno niente a che fare con la cancellazione".

Ma Guido Vanalli riceve uno stop nientemeno che da Matteo Salvini, candidato in pole position per guidare la Lega Lombarda, che annuncia che il raduno di Pontida si terrà anche se subirà uno slittamento, forse a metà luglio. L’europarlamentare milanese ha spiegato “che lo slittamento e’ dovuto a causa dei congressi nazionali di Lombardia e Veneto tra fine maggio e inizio giugno e il congresso federale di fine giugno”.

Eppure la dichiarazione di Salvini non smorza perplessità e scetticismo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da stella

    Spero che le parole di Matteo siano vere…

  2. Scritto da Gaetano Bresci

    Le inchieste, prosegue il primo cittadino nonché parlamentare lumbard, “non hanno niente a che fare con la cancellazione”.

    …ma quanti ancora pensano di “imbalonare”su !!!!

  3. Scritto da gianni

    e adesso i cornuti vichinghi con la spada come fanno….

    1. Scritto da Libero Pensiero

      Probabilmente Lei non è mai stato a Pontida, e se c’è stato ha visto solo cosa voleva vedere. Prima di giudicare senta ,non solo i “due cornuti vichinghi”, ma tutti i Militanti che lavorano per le varie manifestazioni e iniziative politiche.

  4. Scritto da vietarestreetparadeverdi

    spero che l’assessore invernizzi vieti questa manifestazione di ominidi travestiti di verde spesso dediti ad alcol e salsicce e bugie che hanno violentato le nostre citta’ e paesi con le loro pessime amministrazioni nonche’ imbrattato muri e cartelli stradali con le loro scritte!

    1. Scritto da La verità fa male

      Sono stato una volta a Pontida e non ho visto “ominidi travestiti di verde spesso dediti all’alcool (si scrive con due “o”)” ma ho visto solo normali comizi politici con qualche slogan pittoresco e molte salsicce. In compenso ho visto spesso, in città e in TV, cortei dei centri sociali, dei no global e di tutta la risma dei “rossi arrabbiati” (dediti all’alcool) dove si sfasciavano macchine e vetrine, si lanciavano oggetti contro la polizia, si bruciavano bandiere israeliane e americane e si berciavano slogan assurdi. Tra l’altro in quei cortei di urlatori rossi l’imbrattamento dei muri era la cosa meno grave che avveniva

      1. Scritto da Giuli

        Credo sia profondamente ingeneroso e sociologicamente scorretto bollare la manifestazione di Pontida come folklore. Quando migliaia di persone si spostano tanto da formare una colonna che da Ponte arriva a Pontida vuol dire che vi è un forte sentimento identitario che le anima. Probabilmente la Lega mutuando il culto della personalità derivato dal PCI, ha fallito nel suo compito di rappresentare quelle persone ma anche milioni di altre, tutt’altro che estremisti. Ora che resta? Purtroppo oggi a tale domanda non vi è alcuna risposta.

      2. Scritto da Camicia rossa

        S scrive “alcol”…quella con due O è una forma arcaica ormai abbandonata. In quanto al resto ricordo le offese alla bandiera italiana,alle istituzioni, gli slogan beceri con minacce varie (fortunatamente rimaste aria) di ricorso alle armi, i gesti tipo dito medi, rutti, insulti e cori razzisti. Amen

      3. Scritto da muc

        Si rivolga a un buon oculista e si doti di un buon paio di occhiali,visto quello che vede ne ha proprio bisogno.Non aspetti ancora.

  5. Scritto da aaa

    siiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!! finalmenteeeeeeeeee

  6. Scritto da BB

    Ma smettetela !! anche loro sono indagati per appropriazione di fondi è possibile che continuate a votarli …. fino a qualche anno fa sputavano sentenze contro Berlusconi poi si sono alleati Vi ricordate ROMA LADRONA ora LEGA LADRONA ( povero …. Bossi non sapeva nulla !! ) continuate a chiudere gli occhi!!!

  7. Scritto da Carlo Pezzotta

    Salvini, ch e sembra in procinto di diventare il n°1 della lega,sulla maglietta ha scritto, padania is not Italy. Stamane ho letto dove i sismologi spiegavano, che tutti questi terremoti avvenuti ultimamente, sono causati dagli Appennini che premono verso le Alpi.
    Attenzione Salvin,i che ora perfino i terroni Appennini, rischiano di cacciarti anche dalla padania, così sarai davvero NOT ITALY!!!