BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

“Tyson” Delio vs Ljajic I tifosi si spaccano Tu cosa ne pensi? fotogallery video

Il gesto, assolutamente da condannare, ha prodotto reazioni contrastanti, a partire proprio dai tifosi della Fiorentina che si sono subito schierati con Delio Rossi. E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento con la tua opinione.

Più informazioni su

Una scena così, francamente, non si era mai vista. È il 32’ del primo tempo di Fiorentina-Novara: i viola, sotto 2-0, vedono aprirsi scenari infernali con la retrocessione che inizia ad essere uno spettro di cui aver paura. Delio Rossi non vuole aspettare l’intervallo e mette subito mano ai cambi: fuori uno spento Ljajic per far posto a Olivera.

Ed ecco che accade l’inimmaginabile. Il giovane fantasista serbo esce dal campo a testa bassa e si lascia andare ad un applauso ironico nei confronti del tecnico romagnolo. I due si guardano in cagnesco poi qualche parola di troppo fa scattare il parapiglia con Rossi che prende letteralmente a cazzotti il suo giocatore, tra l’incredulità dello staff tecnico e degli altri componenti della panchina. Al termine della partita, che per la cronaca finirà 2-2, il presidente della Fiorentina Andrea Della Valle decide per l’esonero del tecnico.

Il gesto, assolutamente da condannare, ha prodotto però reazioni contrastanti, a partire proprio dai tifosi della Fiorentina che si sono subito schierati con Delio Rossi.

“Per il gesto di Delio Rossi non ci sono giustificazioni – ha commentato il patron Della Valle. L’esonero è per il suo bene, è stato provocato ma non doveva reagire in questo modo”.

Il tecnico dell’Atalanta Stefano Colantuono dice la sua: “La reazione di Delio Rossi non è bella ma i giocatori devono rispettare l’allenatore”.

"Capisco la tensione del momento, ma perdere la bussola in quel modo non ha giustificazioni – dice Damiano Tommasi, presidente del sindacato dei calciatori. È strano che venga da Delio Rossi, sempre molto equilibrato anche nelle dichiarazioni".

Il presidente dell’associazione italiana allenatori Renzo Ulivieri non condanna in maniera assoluta Rossi: "Ha sbagliato, è stata una reazione sproposita, è mancata lucidità, ma in un momento di grande tensione e provocazione può capitare. Non si giustifica quello che ha fatto ma ci sono anche i comportamenti degli altri che vanno valutati".

Intanto su Facebook non si parla d’altro e il popolo della rete si divide tra chi censura senza mezze misure l’accaduto e chi, rimasto legato a Delio Rossi, difende a spada tratta l’allenatore che, ovunque abbia allenato, ha sempre lasciato bellissimi ricordi.

E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento con la tua opinione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da berghem68

    Io sto con Delio Rossi, e’ ora di finirla che questi viziati, strapagati “dipendenti” a tutti gli effetti delle Societa’ si comportino da bambini dell’asilo quando l’allenatore decide di sostituirli.. Bravo Delio

    1. Scritto da Ettore Fieramosca

      Concordo.

  2. Scritto da voltaire

    Passare a vie di fatto non ha giustificazioni di sorta,mai!
    Non porta contributo anche evidenziare la provocazione palese e stupida di Lajic: la dimensione(intelligenza) di Delio Rossi avrebbe dovuto assorbire la cosa rimandando la resa dei conti(verbale) a dopo la partita.
    Ma tutti coloro che si fanno paladini dello stile e del controllo, sarebbero stati in grado di gestire le proprie pulsioni in modo così patinato o come diceva mio nonno condannare è degli umani,comprendere dei santi ? Io mi colloco nel mezzo.

  3. Scritto da Allenatore

    La reazione di Rossi non è stata bella , ma smettiamola di difendere SEMPRE i calciatori che ogni volta che vengono sostituiti si lamentano, danno calci a ciò che incontrano, insultano a più non posso e mai e dico mai che loro vengono allontanati. La scusa è che si deve difendere il patrimonio

    1. Scritto da appassionato

      sono ferfettamente d’accordo con “allenatore” questi giovani vanno rieducati a rispettare l’anzianità e ruolo di chi li guida.
      Chi non perde le staffe davanti a un giovane maleducato e oltraggioso? Ha pagare non può essere solo e sempre l’allenatore.

  4. Scritto da Matteo

    Delio Rossi ha fatto bene, anzi secondo me glie ne ha date anche troppo poche!
    Hai 20 anni, cammini in Serie A da pochi mesi, stai perdendo e cosa fai? Ti metti a polemizzare applaudendo il tuo mister, persona ben più matura, preparata e intelligente di te?
    Devi ancora mangiarne di polenta Ljajic per diventare sia un calciatore che un uomo .. perchè prima c’è il rispetto per gli altri, poi c’è tutto il resto, dote tecnica, capacità visiva di gioco e tante belle cose.
    La Fiorentina ha sbagliato a licenziare Delio, dando così dimostrazione che i giocatori possono tutto, ogni atteggiamento gli verrà loro perdonato.

  5. Scritto da giustino

    Delio Rossi HA FATTO BENE, i calciatori dovrebbero essere professionisti e sono TROPPO PAGATI per la fatica che fanno, l’allenatore è come il datore di lavoro, quindi devono rispettare delle regole, invece loro fanno le prime donne.
    Dovevano cacciare il calciatore, non l’allenatore.

  6. Scritto da pablo

    ok giocatori viziati ma non mi sembra che il delio faccia i turni in fonderia.
    poteva cacciarlo e metterlo fuori rosa, così ne usciva alla grande (anche come esempio per gli altri)

  7. Scritto da mario59

    Lo sport dovrebbe essere gioco, divertimento e comunque un modo pacifico di confrontarsi..tra persone civili che mettono amicizia e solidarietà ancora prima della vittoria…purtroppo i soldi sono la causa di quanto è accaduto…i soldi come sempre.. rovinano tutto.

    1. Scritto da GREATGUY

      hai ragione… se i tuoi, di soldi, vuoi darli a me…ti libero del problema….

  8. Scritto da ermanno

    Questo è lo specchio della società di oggi, giovani con poco rispetto per chi nella vita ne ha passate tante, ha la fortuna di fare un lavoro strapagato e poi non accetta la sostituzione. Delio ha sbagliato, ma come condannare un padre quando da un ceffone al figlio perchè gli manca di rispetto??? L’allenatore deve gestire una grande famiglia, ci sta anche questo in famiglia, vedrete che ora Ljajic sarà migliore perchè capirà di aver sbagliato lui per primo..

  9. Scritto da un trevigliese

    Grande Delio!!

  10. Scritto da magister

    Viva Delio Rossi! E a quel paese tutti quei bacchettoni moralisti della TV e giornalisti perbenisti, calciatori fighetti viziati con la testa da adolescenti convinti che tutto e tutti siano ai loro piedi e che tutto sia loro concesso non meritano di meglio che quattro sganassoni per riportarli in terra e credo che per la loro vita siano più utili i pugni di Rossi che tutto quel fariseismo che giornalisti di TV, carta stampata e addetti ai lavori stanno mettendo in campo!

  11. Scritto da greatguy

    10 100 1000 delio rossi ci sarebbero meno fighetti strapagati e straviziati senza nemmeno aver cominciato a guadagnarsi la pagnotta!!!!! Bravo delio quando ce vò ce vò!!!!!!!

  12. Scritto da MARCO

    La reazione è stata “forte” ma io sto con Delio. In un ambiente dove tutto viene permesso e concesso, si deve rispettare una persona per bene quale è Delio Rossi. Mi fanno ridere tutti questi moralisti che appena girato l’angolo ne combinano una peggio di mister B. Compresi i Della Valle: anche loro sono stati pizzicati dalla giustizia sportiva, e vogliono fare la morale?!

  13. Scritto da carlo

    Delio tutta la vita…è ora di finirla col fatto che comandano sempre e solo i giocatori…io gli avrei dato 500mila euro di multa a quello…così vedi come gli scappa (a lui e tutti gli altri) la voglia di non rispettare chi comanda

    1. Scritto da Arianna

      D’accordissimo con te. Se è vero che hanno rotto tanto le scatole a Materazzi perchè avrebbe tirato in causa la sorella di Zidane, come minimo Ljajic lo dovrebbero squalificare per 2 mesi, dopo che ha detto “sei più handicappato di tuo figlio.”…
      Non sta nè in cielo nè in terra che dici una roba così.

  14. Scritto da pablo

    appunto, carlo.
    rossi aveva 1000 modi per fargli passare la voglia.
    ma se accettiamo questo allora poi vale tutto (e non lamentiamoci).
    qualcuno parlava del ceffone del papà al figlio.
    ok, ma è l’estremo.
    non è che alla prima volta che ti manca di rispetto gli rampi addosso.
    in piazza, tra l’altro…

  15. Scritto da mario cerotto

    basta rissosi solo giocatori ripettosi e pagarli di meno

  16. Scritto da massimo sironi

    Ancora una volta è la mancanza di educazione e rispetto. Cosa ha detto e chi si crede un ventenne per insultare un Suo Superiore, perchè tale è l’allenatore che potrebbe essere Suo padre. Questi presuntuosi pseudo atleti oltre alla forza fisica dovrebbero fat funzionare il cervello e pensare che se lavorassero in fabbrica dovrebbero ubbidire al Responsabile di settore e guadagnerebbero una brcciola di denaro con sudore rispetto a qundo guadagnano ora riveriti e osannati, e qualcuno poi corrotto. BENE ha fatto il Sig Rossi a comportarsi da Padre di famiglia e dare una sonora lezione.. Meno chiacchere e concretezza ci vuole BRAVO ROSSI

  17. Scritto da Oscar Guarinoni

    Delio ha fatto solo quello che avrebbe dovuto fare il padre di Ljajic qualche anno fa!!!

  18. Scritto da gianpi

    ma si , forse delio e’ stato un po’ esagerato , ma secondo me’ se ha avuto questa reazione e’ il frutto di tutte le tensioni che stava attraversando la societa’ viola e i giocatori sanno che tanto il primo che paga e’ sempre l’allenatore e dunque se ne approfittano, comunque ha fatto bene ,ce ne fossero di delio rossi si darebbero tutti una calmata questi pseudo fuoriclasse esaltati.

  19. Scritto da viola m...a!!

    io sono un non violento, ma grande delio: ogni tanto ai maleducati un ceffone fa bene!
    evidentemente la mamma di quel ragazzino viziato non gliele ha mai date da piccolo.
    ripeto: bravo delio!

  20. Scritto da Arianna

    Per carità, sono la prima a dire che la violenza la usano solo gli animali, ecc ecc, ma povero cristo, gli arriva un cinno di 20 anni che “molto professionalmente” gli dice: “sei più handicappato di tuo figlio”, cosa doveva fare? Dirgli: “bravo, lo penso anche io”? Ma grazie che lo ha riempito di legnate… E’ ovvio che è stato esonerato e adesso è alla gogna, ma basta con sto perbenismo, se uno sbarbatello di appena vent’anni fosse venuto a prendermi per il culo il figlio disabile lo avrei riempito di botte anche io, e credo di non esser l’unica a pensarla così. Con questo non voglio dire che abbia fatto bene, ma Ljajic gli ha cavato le sberle dalle mani…
    Pace!

  21. Scritto da zio mario

    gli avrei rotto tutti i denti

  22. Scritto da andrea

    10 100 1000 delio rossi.i giocatori si sono montati troppo la testa.devono capire che non sono degli dei ,possono fare i fighi con le veline e basta., l allenatore è quella persona da rispettare.