BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Dalla rabbia all’orgoglio Maroni ci riesce: durerà? fotogallery video

Invece Bossi sembra ancor più appannato: chiede scusa sì per aver portato i figli nel movimento, ma poi si attacca al complotto, accusa il mondo "di aver inventato un cerchio magico che non esiste".

La rabbia e l’orgoglio. Sono presenti entrambi alla fiera di Bergamo tra il popolo lumbard che resiste. Sono presenti entrambi sul palco dove i due leader, uno al tramonto (e si vede), uno quasi in vetta, li somministrano in dosi massicce, prima una, la rabbia, e poi l’altro, l’orgoglio, nella speranza di tenere unita e ancora agguerrita la “base” delusa e umiliata.

Prima la rabbia dunque: che si scatena a più riprese, quasi tutta concentrata contro lei, la cattivissima, colpevole di tutte le nefandezze. “Chi non salta Rosi Mauro è” cantano i leghisti brandendo scope, cartelli, striscioni. E chiedono a gran voce la sua espulsione. Il capro espiatorio, che non vuol nemmeno dimettersi. Al contrario del figlio del senatùr, pure contestato ma… "Renzo è una vittima” spiega il consigliere regionale Giosuè Frosio. E ha un bel dire Bobo Maroni che “non vogliamo la caccia alle streghe”: il popolo ha deciso, la Rosi è la fonte di tutti i mali.

La rabbia, dunque, forte: “Chi ha sbagliato VIA”, urla il presidente della Provincia Ettore Pirovano, accolto da un grido liberatorio. Lo rilanciano in platea i sindaci o candidati sindaci dei paesi bergamaschi, da Gianfranco Masper ad Alberto Piccioli Cappelli, come un mantra a scacciare fantasmi di disgregazione, di crollo, di fine corsa.

E ancora, la rabbia del “capo” Bossi, chiamato ma non più osannato, anzi perfino fischiato. La rabbia contro la stampa prezzolata pronta a raccontare, a esagerare, ad accamparsi davanti a casa sua “per scrivere perfino che mia moglie fa le messe nere”.

E la rabbia contro il complotto. Eccola la parola chiave, fino a un momento prima negata da quasi tutti i seguaci di Bossi. Ma lui no, chiede scusa commosso per aver portato nel movimento i figli (“invece dovevo mandarli all’estero a studiare come ha fatto Berlusconi”), ma insieme accusa il mondo, dai servizi segreti ai giornalisti, di essersi “inventati un cerchio magico che non esiste per azzerare l’unico partito che fa opposizione al governo Monti”.

Ed è qui che si intuisce che è davvero un leader appannato: non riesce infatti questo confuso tentativo di aizzare la sua gente contro un nemico indefinito per tornare a unificarla e riempirla d’orgoglio.

Siamo all’orgoglio già, quello che Roberto Maroni solletica dopo aver urlato la necessità di far pulizia, dopo aver elencato le quattro regole d’oro della rinnovata Lega, dopo aver chiesto di “smetterla di parlare di complotti, di fatwe, di scomuniche e di cerchi”.

L’orgoglio se lo riprende lui,  Bobo, rimettendo insieme le migliaia di convenuti che al suo apparire si sono divisi, metà a gridare “MARONI” e l’altra metà “BOSSI”. Come fa? Semplicemente chiamando per nome il movimento, e scandendolo bene questo nome: “Lega Nord per l’indipendenza della Padania”. E se un folto gruppo si mette a saltare e a invocare la secessione, Maroni sorride e insiste: “La Padania è sotto assedio, oggi più che mai. Dobbiamo salvarla”.

E il popolo ci sta. Lui sarà il salvatore. Se la Lega si salverà.

Rosella del Castello

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giulio panzana

    orgoglio?quale?quello di aver impedito l arresto di cosentino?quello di aver avallato le furberie di berlusconi nel caso ruby?quello di aver messo il parentato ovunque?etcetcetcetc…
    MA PERPIACEREEEEEE

  2. Scritto da Doge

    Orgoglio padano ? 4 militanti ciechi e con 4 fette di salame sugli occhi x non vedere lo sfacelo della lega……

    1. Scritto da me...doni

      Oh finalmente un commento degno di essere letto e applaudito, poche parole ma che racchiudono quello che rappresenta la lega, il NIENTE

  3. Scritto da ex elettore leghista

    Facciano tutto quello che vogliono, dicano tutto quello che vogliono, si assolvano con scope e idropulitrici, ma io non li voto più, Hanno dimostrato che i loro slogan erano solo parole per imbrogliare quelli come me. il non li voto più, sto a casa….. sono tutti uguali.
    Altro che Padania!

  4. Scritto da nino cortesi

    Una serata idecorosa, senza arte ne parte. Ridicola, con gente che non sa neppure parlare, che non ha ferrato alcuna argomentazione. Cinema! E per tutti questi gonzi ai posteri passerà l’idea che Bossi è stato bidonato dai suoi e non invece che ha creato una voragine nel bilancio Lega, come altre voragini nell’etica.Inviterei i leghisti ad unirsi al 96% degli italiani scontenti di tutti questi politici. Uniti per salvare la nostra pelle, altro che continuare a credere alle mille panzane che ci stanno propinano da tutte le parti. E la prima regola dovrà essere che “i politici li sceglie la gente e non che i politici li scelgono i politici”. Occhio al prossimo voto nelle elezioni politiche.

    1. Scritto da Libero Pensiero

      Era presente per giudicare la serata inedocrosa,gonzo porbabilmente sarà Lei che esprime giudizi di parte su ciò che è stato detto e verso chi era presente.Di Profeti come Lei ne facciamo volentieri a meno.

      1. Scritto da luc

        anche i sondaggisti sono falsi profeti? in due settimane la lega ha perso il 3% di voti!

  5. Scritto da semprelega

    brao diretùr, io c’ero ieri sera e ho provato le stesse sensazioni: Bossi ingarbugliato e Maroni capace di colpire al cuore i militanti

    1. Scritto da tegn dur

      certo, che ci vuole proprio poco, per colpirvi al cuore.

  6. Scritto da Andrea

    e quindi cosa succede ora??? cosa dovevano dire??? che si era sbagliato Belsito ? che i giudici son comunisti? che il trota non ha preso soldi? (notare che ieri è andato in regione con X5)…. fatti non pugnette diceva un’assessore famoso :-p comunque questo è uno scandalo come tutti gli altri..tutti i partiti sono uguali ed ora è inutile che ci raccontino la favola che vogliono fare una legge per il finanziamento ai partiti…è un po’ come se il contadino rincorresse le mucche dopo che ha lasciato aperto la porta della stalla…. siate almeno seri e smettetela di raccontarci balle…

  7. Scritto da un viggiutese

    Puilzzia dice Maroni; bene incomincerei daloro: toglerli la scorta e dargli in mano una scopa e a pulire tutti i muri che hann sporcato.

  8. Scritto da luc

    bene, hanno radunato 3.000 persone, per dire loro di essere orgogliosi di essere leghisti, che da adesso in avanti ci saranno nuove regole e che la lega è diversa dagli altri partiti. Le 3.000 persone sono andate in visibiglio, hanno agitato le loro bandiere, hanno urlato slogan e poi sono tornate a casa. stamattina queste 3.000 persone si sono alzate presto per andare a lavorare e guadagnare la loro giornata. FINITA LA FESTA ADESSO ATTENDIAMO IL PROSEGUO DELLE INDAGINI E I NOMI CHE ENTRERANNO NEL REGISTRO DEGLI INDAGATI. LEGA SEI FINITA, THE END.

  9. Scritto da cicciobg

    spettacolo patetico dopo la lega di lotta e la lega di governo ora tocca alla lega FANTASY.Negata l’esistenza del cerchio magico dopo che Maroni nei giorni scorsi vi ha fatto specifico riferimento.
    Ribadita la linea secessionista (non potendo avvenire garantisce altri 20 anni di strilli e pagliacciate) Si è sostenuto che per i ladri la lega ha un fiuto speciale(alla luce di quanto emerso nell’ultima settimana trattasi di battuta satirica) dimetteremo rosy mauro (la cui carica non è a disposizione Gianfranco Fini docet)
    L’unico momento di verità le scuse di Bossi in mezzo alle solite argomentazioni deliranti,complotti,centralismo romano,padania (ma che è) libera (ma da cosa?)

  10. Scritto da mario59

    L’ennesima pagliacciata svoltasi ieri sera alla fiera di Bergamo, è servita solo a convincere ulteriormente gli elettori della lega, di essere stati gabbati.
    I vertici del partito tremano…. i sondaggi che ben si guardano dal pubblicare, li terrorizzano….i nodi stanno per arrivare al pettine e il castello di carte è destinato a crollare.

    1. Scritto da DexterMorgan

      Pubblicali tu i sondaggi. Basta che non siano come quelli del Berluska.

      1. Scritto da mario59

        Io non devo proprio pubblicare nessun sondaggio, il mio riferimento era proprio in merito ai sondaggi tanto amati dal berluska e condivisi negli anni, dai suoi alleati legaioli….pertanto, provino ora a usare i sondaggi per vedere cosa ne esce…
        Io ho molta fiducia nei cittadini, che si sono stufati di chi li ha presi in giro per oltre 20 anni…Tra un anno i ladroni a casa nostra, dovranno prenderla in mano davvero la scopa..o trovarsi un altro impiego… il troppo stroppia..e stavolta quelli della lega hanno stroppiato fino al voltastomaco…pertanto la pulizia, quella vera, la faranno gli elettori, altro che quattro pagliacci sopra un palco.

  11. Scritto da BARBARO SOGNANTE

    La Lega uscirà rafforzata da questo difficile momento, non vi sono dubbi… La Lega è un popolo in movimento che travolgerà tutti gli ostacoli che si troverà sulla strada che conduce all’indipendenza …
    Coltivare sogni non è reato !!
    L’era ura de netà fò ol poler !!!!

    1. Scritto da Ex leghista

      si si si si intanto vai avanti a pagare la Porsche a bossi 1 e l universita a bossi 2………mi dispiace che non hai capito Che ti Stanno prendendo in giro. Anche io sonó un bárbaro ma con questi signo solo incubi………

    2. Scritto da Manuela

      Sono d’accordo de netà fo’ ol poler…ma allora perchè ci siete ancora?

  12. Scritto da Luca

    Quella di ieri poteva essere l’occasione per spiegare i fallimenti dei loro obbiettivi nonostante gli anni al governo!!! Federalismo immigrazione sicurezza… nulla è cambiato solo slogan… Bossi dice che è tutto un complotto ma si scusa per i suoi figli… hanno sbagliato i figli o è un complotto? non capisco perchè si scusa!! a me sembra che tirino tutti per il culo…

  13. Scritto da POPOLARE

    che pagliacciata ! maroni che parla di legalità (???!!!) …bossi che nn spiega i fallimenti su ogni cosa proposta…e fuori la polizia (ITALIANA) a difenderli e scortarli al ristorande con le loro audi. ma dove erano le guardie padane ? ma lasciate stare vi prego…..l’unica cosa popolare che avete sono le fregature che avete preso in questi anni. bossi si faceva i festini con berlusconi…e suo figlio li faceva poko tempo fa a milano..in più 50.000 euro di buona uscita si è portato a casa da ROMA per le sue dimissioni. LA VERA LEGALITA’ CI SARA’ QUANDO QUESTA GENTAGLIA POLITICA VERRA’ MESSA IN MINIERA!!

  14. Scritto da Morgana

    E di cosa devono essere orgogliosi?? degli obiettivi brillantemente raggiunti in tanti anni al governo??? certo per quella manciata di poveri mentecatti presenti ieri sera saranno bastati i soliti quattro slogan contro il fantomatico nemico (stato centralista, ladroni romani, servizi segreti ?!… e il governo che vuole far fuori gli unici oppositori.. ) e via.. tutto dimenticato, dagli anni trascorsi a coprire le nefandezze del Sig. B. abbuffandosi seduti sulle (spesso doppie) comodissime poltrone romane, alle recenti ruberie tutte padane.. mi fanno una pena….

    1. Scritto da Ivano

      NON meriti risposte.
      Facci capire cosa fai tu per cambiare le cose, noi almeno ci proviamo e ti garantisco ci riusciremo alla faccia del trota, della rosi e dei morgana.

      1. Scritto da dark

        Scusi, bene l’impegno. ….ma lei garantisce in base a cosa? Il passato parla in altra direzione. La Lega doveva essere diversa dagli “altri” partiti….

      2. Scritto da Manuela

        ma tu dove vivi? Si sta parlando di Lega non dei giochi Lego

      3. Scritto da mario59

        Ti faccio capire io cosa faranno i bergamaschi quelli tosti..abituati a mangiare il pane e non le parole….alle prossime elezioni li manderanno a casa tutti.. quella sarà la vera pulizia… altro che le pagliacciate di ieri sera alla fiera di bergamo.

  15. Scritto da saliabordocazzo

    il presidente della provincia pirovano apre la farsa con parole durissime, poi bossi dice “basta parenti nella lega”. pirovano applaude fino a spellarsi le mani, ma per il suo futuro genero non gli passa neanche nell’anticamera della testa (non del cervello) di farlo dimettere da assessore provinciale a 6.000 euro al mese!!! BASTA CINEMA LEGHISTI PER VOI E’ FINITA LA MANNA!

  16. Scritto da Manuela

    Mi sono arrabbiata ma anche divertita da alcune osservazione sentite e lette …
    – Renzo è una vittima……
    di cosa? della sua disonestà?
    – dovevo mandarlo all’estero a studiare…
    ma se è stato bocciato 3 volte in casa e poi ha comprato il titolo di studio…
    – Maroni che tuona la parola magica….MERITOCRAZIA
    si torni ai punti sopra elencati

    Complementi poi per l’orgoglio di essere “LADRONI A CASA NOSTRA”

  17. Scritto da nemo

    La verità è una sola…loro piangono…e noi paghiamo!!
    ORA BASTA!!!!!!

  18. Scritto da abì

    La lega ha un problema solo.
    La mancanza cronica di dirigenti, di cervelli.
    le teste pensanti sono troppo poche, quindi ogni volta che crescerà si ritroverà con un cervello troppo piccolo per procedere.
    Un esempio?
    Due o tre anni fa lo sfondamento in Emilia e, incredibile, in Toscana. 1 Parlamentare Europeo eletto.
    Poi il sistema toscano collassa.
    E chi mandano come commissario?
    Un bravo toscano no?. Peccato che non c’è, quindi il commissario lo fa il Bergamasco Stucchi, nei ritagli da deputato e dal consiglio d’Europa.

  19. Scritto da nicola79

    è giusto, d’altronde lo ha detto chiaramente bossi ieri sera… è ora che i parenti dei politici vadano a casa, a partire dai parenti del nostro caro Pirovano. e se anche questi faranno orecchie da mercante, mi auguro che il federale prenda provvedimenti, come ha promesso di fare per rosy mauro… e poi, che se ne vada a casa anche chi non è mai stato votato ma ricopre cariche, sia in provincia che in comune…

  20. Scritto da Barbari 'Ndormecc

    Fantastico il passaggio dove Maroni si scaglia contro l’immigrazione . Stando al governo l’hanno triplicata , localmente con i loro Piani di Governo del Territorio ultracementificatori l’hanno enormemente favorita (in un paese in denatalità chissà per chi pensavano di costruire, chi pensavano ci lavorasse in quei cantieri e chi andasse ad abitare in tutte quelle case ) . Chissà chi pensavano sarebbe andato a lavorare (e andrà a lavorare) nelle “logistiche” spuntate come funghi nella Bassa . Mah !!

  21. Scritto da terrone

    a me sembrava la vecchia legalombarda…dov’erano i veneti? …sciolti…

  22. Scritto da storia che si ripete

    Sembra di vedere un replay della famosa storia del “mariuolo” ….per chi ci crede…..

  23. Scritto da so de berghem

    vorrei chiedere ai lettori di bergamonews ieri sera Maroni ha detto che i parenti dei politici devono andare a casa mi risulta che in provincia diciamo ci sia questa questione a quando si mette in azione la scopa che ho visto in mano a Pirovano?

  24. Scritto da Sergio

    Bella questa: “Chi ha sbagliato via…”…..Da quando i ladri sbagliano? Secondo una logica leghista assai rigorosa, verso gli altri, i ladri e rubano perché non vogliono lavorare e dunque vogliono rubare senza sbagliare…Allora dovrebbero urlare; “chi ruba deve pagare”….Ma si sa, sono leghisti…Solo a roma rubano, mentre in padania i ladri non rubano, ma sbagliano e magari sono da perdonare e far sedere in Corniglio regionale, visto i risultati..

  25. Scritto da poli

    Che ridere quando Maroni ha parlato di meritocrazia e avanti i giovani…. ma sentono quello che stanno dicendo ?
    Leghisti accaniti svegliaaaaa! ! ! !

  26. Scritto da giupì

    Senza un nemico da additare al cosidetto popolo padano per nascondere le proprie magagne, i vertici leghisti non sanno cosa fare. Non sono mai pervenuti a nulla di concreto, tranne fare da stampella al governo berlusconi e sparare raffiche di volgarità e di urla seguiti da cori da stadio. Almeno nell’ Atalanta si partecipa ad un avvenimento sportino, non a pagliacciate come quelle viste a Bergamo. Ma che VADINO a lavorare……