BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Hai la pelle nera? Resti fuori dal locale fotogallery

Dauda, 20 anni, giocatore della Pontirolese, voleva festeggiare con i compagni l???incredibile salvezza ottenuta in Promozione. Invece la serata ?? andata in modo diverso da come si sarebbero aspettati.

Più informazioni su

“Scusami mister. Sei arrabbiato? Non volevo rovinare la serata”. La colpa di Masaray Dauda è di avere la pelle nera. Vent’anni, centravanti di peso, un vero marcantonio, gioca nella Pontirolese ed è nipote dell’ex atalantino Conteh. Con gli altri compagni voleva festeggiare l’incredibile salvezza ottenuta nel campionato di Promozione. Invece la serata è andata in modo diverso da come si sarebbero aspettati. “Siamo arrivati all’ingresso del locale Smalto di Curno – racconta il tecnico dei biancogranata Davide Coffetti -, tutti i ragazzi sono entrati, tranne Dauda, che è stato fermato all’ingresso da una signorina”. Non ha abiti adatti alla serata, è stata la giustificazione. Il ragazzo indossava una semplice t shirt. L’allenatore non ha fatto una piega e ha deciso di tornare a casa con il suo giocatore e prestagli una polo. “Ci mancherebbe, è la prima cosa che ho pensato. Gli ho dato una polo Burberry, non una qualsiasi, e siamo tornati a Curno. All’ingresso ci è stato detto che Dauda non poteva ancora entrare. Ho cercato di spiegare con calma la situazione, gli altri giocatori erano già nella discoteca e volevamo festeggiare tutti insieme. Ho capito subito che il motivo di questa resistenza non era la maglietta, ma qualcos’altro. L’assurdo è che facevano entrare me con la Lacoste e non lui con una polo molto più costosa della mia”.
Nonostante le proteste dell’allenatore, sempre comunque garbate, il buttafuori all’ingresso ha deciso di non farli passare. “Ci è stato detto che ormai era troppo tardi, non poteva entrare più nessuno. Irritati, ce ne siamo andati tutti da un’altra parte”. Prima però il tecnico ha voluto verificare che effettivamente nella discoteca non entrasse più nessuno. “Avevo l’auto proprio fuori dal locale. Ci siamo messi in macchina e quando stavamo per andarcene abbiamo visto che il buttafuori lasciava passare tranquillamente tutti, senza fare storie. Non importava cosa avessero addosso: camicia, maglietta. Siamo rimasti senza parole”. Al ritorno Masaray ha voluto scusarsi con l’allenatore. “Aveva i lacrimoni agli occhi. Mi ha chiesto se ero arrabbiato con lui. L’ho tranquillizzato. Provavo solo rabbia e delusione per quello che era successo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giga

    Non è vero che è stato un gesto razzista. Tutti conoscono la politica del locale di avere utenti con un determinato look. Da sempre. Anche mio fratello è rimasto fuori una sera perchè la Lacoste non è stata ritenuta “abbigliamento idoneo” In effetti ci è rimasto male. E dire che c’era andato per festeggiare le sue cose!!

  2. Scritto da giovanni

    è una cosa schifosa lasciare entrare ragazzi pieni di qualunque sostanza e fare selezione per il colore delle pelle !vergogna marcia

  3. Scritto da Ruy

    Fiero di non aver mai messo piede in questi due pseudo discoteche.Siete la vergogna di Bergamo!!!
    Boriosi e falliti

  4. Scritto da Paolo

    Mi sembra strano che vi stupiate dell’accaduto…da anni Capogiro e Smalto sono frequentati da fighetti .
    Evidentemente la pelle nera non è in sintonia con l’ambiente…comunque il ragazzo ci ha solo guadagnato nel non entrare

  5. Scritto da niko

    maledetti razzisti ! vi auguro che la vostra discoteca fallisca !

  6. Scritto da Gian

    Macché regole sacrosante, regole illegali (già riportate le norme che stabiliscono che tutti possono entrare in un posto pubblico come è una discoteca) e stupide, come chi addirittura le giustifica. E ne è contento, assurdo, fino a quando capiterà a lui, perché ci sarà sempre un posto dove lo riterranno inadeguato.
    Finché ci sarà gente disposta ad accettarle ed a farsi calpestare i diritti, non solo in questo campo, saremo tutti un po’ meno liberi

  7. Scritto da sandro

    a Merano e dintorni c’erano locali con la scritta “vietato l’ingresso agli italiani” e i ns immigrati ne sanno qualcosa. In Svizzera idem. E che dire degli immigrati italiani in America? non vedo cambiamenti ma solo storia che si ripete, con i governanti che abbiamo si è ritornati indietro in tutto e gli intolleranti ci sguazzano!

  8. Scritto da Regole

    @140 Bebi
    Di NEGRI, pardon, di diversamente bianchi, nel locale ne ho sempre visti anche per non lavorare, ma per divertirsi. All’ingresso non ho visto mai respingere NEGRI (pardon: diversamente bianchi) se non sono in canottiera e bermuda. Le regole sacrosante del locale lo esigono, e le regole vanno rispettate. Prova ad entrare al Balzer in mutande, e vedi cosa succede.

  9. Scritto da Bepi

    X W la gelosia – Scrivere “Ci sono molti … NEGRETTI” già ti identifica ed evidenzia quantomeno la tua mancanza di rispetto verso di loro e mi limito a questo !!! Ciao bianchino (dico a te W la gelosia non al bicchiere di vino bianco che ho davanti a mè) .

  10. Scritto da mario59

    Nei locali di quel genere, se uno è conosciuto, e ovviamente pieno di quattrini, entra vestito come gli pare..quello dell’abbigliamento è un pretesto che usano per impedire di entrare a qualcuno che per qualche motivo non gli piace…se ci andassi io vesito in doppio petto ..probabilmente mi fermerebbero.. troppo vecchio e brutto..e troverebbero una scusa per fermarmi..entrando, danneggerei l’immagine del locale per soli fighi..e se sei nero, in certi locali al massimo, puoi entrare per lavorare

  11. Scritto da jen

    X Michele: dici che a volte non hanno fatto entrare neanche te …ma ti sembra normale?? se una persona paga PER LEGGE il locale la deve fare entrare!!!! Cmq se la gente vuole ancora andarci è libera di farlo…ognuno fa le sue scelte.Io scelgo di non andarci.

  12. Scritto da W la gelosia

    @132 Genny
    Perchè devono chiudere il locale? C’è chi ci va e chi non ci vuole andare. Ci sono molti negretti che ci vanno, ne vedo spesso quaando ci vado io. Certo, sono vestiti anche loro decorosamente come la regola del locale richiede.
    Che bufala farne una questione di razzismo quando gli scopi evidenti sono di tutt’altra natura. Il locale ha successo, W la gelosia! Chiudetelo questo locale “razzista”. Ma fatemi il piacere.

  13. Scritto da Michele

    veramente io non capisco…io vedo solo una forte strumentalizzazione di questa cosa e sopratt del vittimismo…nessuno ha detto “tu non entri perchè sei nero” che poi l’allenatore e il ragazzo hanno voluto capirla cosi è una loro interpretazione.
    è vero il locale fa selezione all’ingresso, come lo fanno tutti i locali di bergamo, brescia, milano e in tt le città italiane, c’è qualche problema? lo sai e ti adegui punto….
    ps frequento il capogiro e anke io a volte sono stato rimbalzato capita

  14. Scritto da Daniel

    Dauda, è capitato anche a me che sono bianco.. quel locale FA xxxx! PRIMA LO CHIUDONO MEGLIO è… ma adesso ne vado fiero di non averci mai messo piede..

  15. Scritto da GENNY

    LE AUTORITA’ DEVONO CHIUDERE IL LOCALE
    E SE NON RIESCE A CHIUDERLO SI PUO’ FARE UNA COSA SEMPLICE: NON ANDARCI PIU’ .

  16. Scritto da Fra

    DIO CHE RABBIA!!!!!

  17. Scritto da Terrorismo

    Hai la pelle nera?
    Resti fuori dal locale.
    Che titolo tendenzioso: al ragazzo nessuno ha detto che doveva stare fuori dal locale perchè aveva la pelle nera. Nel locale c’erano altri ragazzi con la pelle nera. E allora? Semplice, Bergamo News ha creato questo casino con un titolo tendenzioso: è proprio un caso di terrorismo per diffamare il locale. Fa bene il titolare a citare per danni Bergamo News, ma è meglio non lo faccia: oggi fa “trende” parlare di razzismo, basta vedere il risultato

  18. Scritto da Francois

    Scusate la semplicità: alle autorità il compito di verificare. E’ tutto vero? Chiudere il locale e denunciare buttafuori e titolari, punto.

  19. Scritto da Licia85

    Ma siamo sicuri che siamo nel 2010? Perché episodi come questo mi fanno pensare che siamo rimasti al 1810… Probabilmente il gestore ha delle idee tipiche di quell’epoca!

  20. Scritto da Manu

    Sempre più fiera di non aver mai messo piede in questo genere di locali.

  21. Scritto da la Belota

    Il fatto merita una sola risposta:
    Smettiala di frequentare questa discoteca.
    Se ne accorgeranno da soli dell’errore fatto.

  22. Scritto da chopin

    QUESTO E’ IL MISERO EFFETTO DI TANTI ANNI DI PAROLE AL VENTO LEGA NORD. UNA VERGOGNA!
    LA NOSTRA SOCIETà PAGHERA’ A CARO PREZZO TANTI ANNI DI RAZZISMO STRISCIANTE PROPINATO AI GIOVANI (AVETE MAI SENTITO UN COMIZIO DI BORGHEZIO?) CHE LA LEGA E ALTRI PARTITI HANNO UTILIZZATO PER SCOPI POLITICI.

  23. Scritto da comunicattivo

    Ho visto ieri di sfuggita questa notizia e ora rileggendola meglio, insieme alla replica e ai commenti mi vien da dire che non c’entra niente il razzismo. Ma non c’arrivano nemmeno a pensare a questioni di razza… Pensano invece al volo ai soldi: maglietta brutta? Pochi soldi, via. Maglietta bella, arrivi tardi? Non ci servi, abbiamo già tanti soldi stasera… Dietro a questa storia, quindi, ci son categorizzazioni più banali…

  24. Scritto da roberto

    neanche fossimo al bilionaire….se x caso qlcn diciamo piu abbronzato di noi alla faccia nostra leggesse qst articolo o gli succedesse la stessa ks vorrei solo ke nn si sentisse preso in disparte o rinnegato….in quei locali ho provato anke a veder dei miei amici ke kn dei semplici dreadlock nn venivano fatti entrare xcio si capisce a ke livello stanno qll persone…

  25. Scritto da gambadeselem

    Finalmente ho capito quali sono le discoteche e palestre che non devo frequentare.
    Grazie a tutti coloro che con i loro commenti mi hanno aperto gli occhi.
    Spero di avere molti seguaci.

  26. Scritto da palpapoie

    in alcuni locali non si entra se non si è belli, e sopratutto se non si hanno 10 carte di credito,e non importa se sei bianco o nero..
    se i fatti sono quelli descritti nell’articolo, lo smalto per quanto mi riguarda potrebbe chiudere domani; da bergamasco chiedo scusa a Dauda..

  27. Scritto da 10dejan@alice.it

    E’ vero..bergamonews non sente mai l’alta parte ma da frequentatore di locali non faccio fatica a credere a questa triste storia.Io di carnagione bianca.Italianissimo. In una nota discoteca non mi hanno fatto entrare perchè la maglietta che indossavo era di colore arancione!!! proprietari dei locali e buttafuori dovrebbero essere presi a pedate nel sedere

  28. Scritto da simoc78bg

    cmq la persona in questione può anche fare denuncia:
    art. 187 del regolamento per l’ esecuzione del T.U.L.P.S.): gli esercenti di qualsiasi esercizio non possono senza un legittimo motivo
    , rifiutare le prestazioni del proprio esercizio a chiunque le domandi e ne corrisponda il prezzo.La violazione il pagamento di una somma da lire un milione a lire sei milioni.la presenza eventuale di cartelli che esplicitino la possibilità di effettuare selezione all’ingresso costituisce un’aggravante.

  29. Scritto da luigi

    PRECISIAMO..se il fatto è come descritto è sol oda condannare.. ma il fatto che fosse per il colore della pelle è solo un pensiero non verificato.Sapete i nquanti locali ho ricevuto lo stesso trattamento? probabilmente non girate molto i posti che chaimano di tendenza? provate a farvi un giro la sera, magari n nvestiti all’ultima moda, o senza ragazza o magari un pò brilli.. ti lasciano fuori con le scuse più idiote (IENE DOCET) ho smesso di frequentare certi locali BIGOTTI

  30. Scritto da x23

    Ah Ah Ah .. questa e’ proprio bella !!
    Ma ci fai o ci sei ?

  31. Scritto da Stefano Bellini

    La morale e’ se sei nero non entri. Se sei una gran testa di … allora ti mettono il tappeto rosso per entrare. Questo e’ il provincialismo che dilaga a Bergamo. Patetici

  32. Scritto da lvca

    Un motivo in piu per odiare i locali di “tendenza” e le loro “selezioni” manco fossimo ad una fiera del bestiame se non peggio e compatire quelli che ci vanno alimentando finanziando con i loro soldi questi comportamenti assurdi.

  33. Scritto da Tizi 23

    vero Luigi…secondo me una vera tendenza sarebbe proprio ignorare certi Locali pieni solamente di gente fotocopia una dell’altra…il divertimento quello vero stà da tutt’altra parte…e se davvero il colore della pelle x certe persone è un problema….be purtroppo le tante carte di credito che circolano non riescono ad acquistare l’Intelligenza…

  34. Scritto da scontrini di civiltà

    Io avrei chiamato seduta stante i Carabinieri, anzi la GUARDIA DI FINANZA (a buon intenditore…)

  35. Scritto da Bertana da Barbariga

    Bla bla bla…….. tutti i locali ed anche le persone che non capiscono che siamo tutti sulla stessa barca ( bianchi, neri, gialli, arabi, indu e tutti gli altri) meritano solo compassione e disprezzo totale.
    L’unico modo per tentare, ma dubito, di farli ragionare è boicottarli economicamente, un razzista povero è quanto di meglio posso sperare di vedere.
    L’impero, brutale, Britannico è stato sconfitto per la prima volta economicamente (rivolta del sale), allora sotto con tutti questi locali.

  36. Scritto da marco

    @ 27 CI SONO, CI SONO E RIBADISCO QUELLO CHE HO DETTO: SENZA PROVE SONO SOLO DEDUZIONI O FANTASIE GIORNALISTICHE…. PRIMA LE PROVE E POI POTREMO GRIDARE ALLO SCANDALO…. I BUTTAFUORI NON GLI HANNO DETTO RIMANI FUORI PER IL COLORE DELLA TUA PELLE E DALLE TESTIMONIANZE SOTTORIPORTATE, SI EVINCE CHE LA STESSA COSA E’ CAPITATA ANCHE A ITALIANI CON LA PELLE BIANCA!!! QUINDI TI RIBALTO LA DOMANDA MR 27: CI SEI O CI FAI????

  37. Scritto da S.

    e la gente invoca la chiusa del paci paciana…sono questi i posti da chiudere…fabbriche di odio razzismo ed individualismo.Bergamo forse è davvero la citta ottusa e razzista che tutti al di fuori dalle mura indicano con schifo e scherno….VERGOGNA DI ESSERE BERGAMASCO…è questo che provo!!!!

  38. Scritto da Elisabetta

    Siamo tutti Dauda!

  39. Scritto da Marco

    Il motivo è la DIVERSITA’ che è ancora peggio del razzismo e
    per dire questo non servono repliche e verificare i fatti.
    Il modo di vestire, il colore della pelle, i soldi nel portafoglio…

    che piccolo paese…

  40. Scritto da LUCA

    Dopo questo ennesimo esempio di ignoranza e razzismo spero che i nostri giovani la smettano di andare in posti come questo e riscoprano certi vecchi valori…anche fare un giro con gli amici può essere divertente senza bisogno di una discoteca(ma quel buco si può ritenere tale?ammassati come polli in allevamento!)…meno droga meno incidenti e più felicità.Gestori della discoteca “Buco” comunque Vergognosi!

  41. Scritto da marco

    @ 33: e le repliche e il diritto a difendersi è sacrosanto ed è concesso anche a chi ha ucciso (vd i processi )!!!!

  42. Scritto da alessandra

    ciao ragazzi ……..voglio citate le parole di una grande persona di un grande leader ma soprattutto di un uomo: VIVIAMO TUTTI SOTTO LO STESSO CIELO E RESPIRIAMO TUTTI LA STESSA ARIA…….lui era jfk io sono alessandra e sono siciliana. il razzismo è solo una piaga …..ciao a tutti

  43. Scritto da La redazione

    La replica è stata chiesta al locale, siamo in attesa di avere una risposta.

  44. Scritto da Paolo

    I HATE CAPOGIRO…

  45. Scritto da Vittorio

    Questa sera io vado allo “SMALTO” di Curno con 2 miei amici di colore ( uno è del Senegal ) se non mi fanno entrate chiamo i Carabinieri.

  46. Scritto da Renzo

    @74 fabio – e che cavolo vuo dire , anche nel profondo sud americano i neri lavoravano nei campi di cotone per il “padrone”, il problema mi pare proprio fosse un’altro !

  47. Scritto da luca baschenis

    …caspita!!!
    ma la stessa cosa è accaduta a me due settimane orsono. eravamo in tre ragazzi, di ui uno di colore e dopo averci fatto attendere più di un’ora ci è stato consigliato di allontanarci perchè non saremmo entrati. mentre eravamo li ho visto decine e decine di altri ragazzi entrare, ma pensavo avessero prenotazioni speciali o tavoli. vuoi vedere che…. gatta ci cova? mi indignerei!!!

  48. Scritto da Mascalzone Latino

    Un bel boicottaggio ci starebbe, che dite?

  49. Scritto da Boss

    Ovviamente la risposta dello SMALTO sarà : “ha sbagliato il buttafuori.
    La Direzione non ha mai impartito simili disposizione…”

  50. Scritto da FaBiO

    Un fatto grave, bisognerebbe però ascoltare la versione del gestore. Anche se sicuramente troveranno qualche scusa .
    @berghen Padan ma bravi , complimenti belle parole . … Bah

  51. Scritto da Ten. Colombo

    La cosa più triste (e che mi sembra strana, di fronte all’enormità dell’episodio) è che l’allenatore e tutti i giocatori sono saliti in macchina e se ne sono andati da un’altra parte.
    Davanti ad una cosa così grave – come è stata riportata – ogni cittadino che si rispetti avrebbe messo in atto forme di protesta immediata e civile.
    Finchè si fa dietrofront davanti a queste cose i soverchiatori continueranno.

  52. Scritto da LPNE

    @96/97 Vi ricordo che La Padania Non Esiste!!!

  53. Scritto da marino foletta

    ma con quale diritto viene negato l’accesso ad una persona in un locale pubblico?
    a prescindere che gli venga negato per il colore della pelle o il taglio di capelli , non credo che questo “smalto” sia un club privato riservato ai soci….

  54. Scritto da Babacar

    ITALIANI RASSISTI

  55. Scritto da ol forester

    Denuncia penale! Oltre che politica: invitando tutti i partiti politici a condannare l’atto indegno di Bergamo!

  56. Scritto da SEL

    Fortunatamente la padania non esiste ,esiste però un senso di sopportazione di qualunque sopruso a sfondo razzista venga perpetrato.L’indignazione fà fatica a mostrarsi,pare quasi che si abbia paura a protestare contro questi comportamenti.Sicuramente l’ideologia fascistorazzista della “lega” in questi 20 anni ha lavorato molto sulle nostre menti.Dobbiamo risvegliarci dal torpore,dobbiamo risvegliare il nostro senso di giustizia.

  57. Scritto da silvia

    lo smalto come se fosse il paradiso !! chi sono loro per trattare così una persona!!!
    che vergogna!!!!!

  58. Scritto da barba

    Premettendo che respingere all’ingresso una persona di colore sarebbe un atto gravissimo, non ci credo. Non credo assolutamente che sia stato respinto perchè di colore. Nei locali di tutto il mondo da sempre fanno selezione all’ingresso lasciando fuori persone di ogni estrazione, colore, tipo di abbigliamento ecc… Mai nessuno si è sognato di scrivere ai giornali perchè non è stato fatto entrare in discoteca!
    Questa storia puzza lontano chilometri di provocazione bella e buona

  59. Scritto da graz

    La senzazione che ho percepito leggendo l’ articolo è di tristezza, a parte le assurde motivazioni per negare l’accesso, ma la cosa che mi rammarica è che il ragazzo ,sicuramente impegnato durante l’anno negli allenamenti e nel campionato ,si è visto bruciare la gioia di festeggiare con i propri compagni di squadra il risultato di un anno d’impegno .un abbraccio al ragazzo.

  60. Scritto da gigigi

    assolutamente vergognoso lo snobbismo che vige a bergamo e il capogiro è il simbolo paese dell’approccio alla vita di una intera casta.

    L’atto si commenta da sè!

  61. Scritto da CLAUDIO/FIORY

    Mi dispiace per Dauda, ma se voglio vedere il bicchiere mezzo pieno,
    dico “Mansay hanno perso un occasione di conoscere un Vero Uomo”
    Questo però fa anche il paio con CHI TI DEVE QUALCHE SOLDO.

  62. Scritto da xboss

    La risposta sara’…il mio buttafuori l’ ha scambiato con uno spacciatore che abbiamo allontanato il mese scorso !!

  63. Scritto da Anonimo

    Sono anni che Capogiro e Smalto si permettono di fare selezione anche se non potrebbero. Vuol dire che qualcuno li copre e secondo me i carabinieri se li chiami non si presentano…

  64. Scritto da Mauro

    Secondo me è meglio non pubblicare queste notizie prima di aver sentito l’altra parte. Si rischia di fare cattiva informazione e di sollevare le polemiche che ci sono state senza avere un fondamento dei fatti.
    Il ragazzo e l’allenatore ci sono rimasti male perchè gli è stato detto un no e hanno visto forse le cose in un modo diverso dalla realtà.

  65. Scritto da Filippo Schwamenthal

    @calma e Pandolfini
    il comportamento di bergamonews mi pare ineccepibile. Anzi è l’occasione di ringraziarlo per la precisione. Francamente Spero che al locale venga ritirata la licenza. Ma per questo è giusto verificare. Nel frattempo io mi vergogno di essere bergamasco. I fatti appaiono ineccepibili anche perchè una squadra di calcio non è un covo di sinistrorsi pronti a scagliarsi contro il locale di tendenza.

  66. Scritto da Boicottiamostirazzisti

    Che vergogna! Scommetto che se il ragazzo era un giocatore dell’atalanta od un atleta famoso gli mettevano il tappeto rosso e lo accompagnavano al tavolo. Fossi stato l’allenatore avrei 1) richiamato fuori tutti i ragazzi della squadra (non va dato un centesimo a questa gente) 2) chiamato i carabinieri e denunciata la discriminazione. E non ci vengano a dire che la colpa e’ del “buttafuori” che e’ un mero dipendente ed esegue le “direttive” che vengono dalla direzione.

  67. Scritto da Il Naggio

    Bisognerebbe andare tutti allo smalto con il lucido da scarpe nascosto in tasca e una volta entrati spalmarselo sul viso in segno di protesta.
    Pensate che bello se lo facesse almeno un centinaio di persone per protesta :)

  68. Scritto da Elena

    Basta che i molti frequentatori del locale prendano posizione e per un mese smettano di frequentarlo, la perdita di incassi forse farà capire al gestore che certi comportamenti non sono tollerabili!!
    Tra l’altro molti locali fanno selezione per l’abbigliamento ma poi una volta dentro ti rendi conto di quanta gente poco per bene ci sia all’interno!! Non è l’abito a fare della gente della brave persone!!

  69. Scritto da La redazione

    Per un disguido è stato pubblicato un commento a firma “direzione smalto” che non risulta attribuibile con certezza alla medesima direzione. Ci scusiamo con i lettori (i commenti al commento vengono cestinati per mancanza di presupposto). Grazie

  70. Scritto da Enzo

    un ragazzo vien lasciato fuori dalla discoteca per l’abbigliamento. E’ davvero una notizia? Frequento il capogiro di tanto in tanto, di ragazzi di colore, e sottolineo ragazzi non ragazze, ne ho visti parecchi, buttafuori, clienti o ballerini che siano.
    Parlare di razzismo al capogiro sinceramente mi sembra molto cercare di far notizia senza aver senso della realtà. Che poi si voglia polemizzare sulla selezione è un altro discorso, ognuno ha la sua posizione…

  71. Scritto da ironico

    Redazione smalto siete proprio ingenui… l’unico colore che conta è quello dei soldi… volete un cosiglio salvatevi la faccia organizzando una serata “Balotelli”

  72. Scritto da L.R.

    A mio parere, se viene accertato che si è trattato di “razzismo” è reato penale. Il questore, deve immediatamente disporre la chiusura e il ritiro della licenza per mancanza di tutela dell’ordine pubblico. Non è competenza del Sindaco.

  73. Scritto da Luc

    Alla redazione: non sono d’accordo!!!! Lasciate quel commento indicandolo come “sedicente direzione smalto”. Se fosse vero hanno rilasciato affermazioni gravi altrimenti sta a loro smentirlo. In fondo, a quanto pare, sono loro stessi ad aver aperto il caso.

  74. Scritto da anonimo

    Lo smalto è frequentato anche da stranieri, a partire dalle persone che ci lavorano, ed è sbagliato trovare nel colore della pelle l’unica ragione della scelta.

  75. Scritto da roberto

    Storia di ordinario razzismo in Padania.

  76. Scritto da morbillos

    Posso anche capire che ci siano stati problemi di danni a cose/persone causati (mi auguro comunque che ci sia una stima dietro) prevalentemente da “persone di colore”, tuttavia non capisco con che criterio distingui il campione in “persone di colore” o caucasici o asiatici (dato che a qst ultimi non è vietato l’ingresso) e soprattutto nella stima tieni conto del giusto rapporto causa conseguenza? Dato che il campione è ristretto di proporrei il test del chi quadro per vedere se rissa-nero=caso

  77. Scritto da Luc

    50 e 51: Ribadendo che non è verificato sarebbe interessante ora rileggere il commento che è stato censurato. Purtroppo è stato pubblico per pochi minuti ma mi sembra di ricordare che non fosse poi così discorde dalla reazione, riportata in cronaca, dei responsabili del locale.

  78. Scritto da paolino

    da sempre la direzione di capogiro e smalto si permette di fare selezione all’ingresso in maniera assolutamente vergognosa.
    ho sentito negli anni scuse incredibili tipo: sei troppo giovane, siete troppi ragazzi, stasera è una serata esclusiva per i nostri migliori clienti, il locale è esaurito…
    la verità triste è che probabilmente che il sig. gamba può permettersi di fare quello che vuole contro ogni legge e morale.
    si vergognino.

  79. Scritto da luca

    e pensare che allo smalto c’è un buttafuori di colore!

  80. Scritto da ver

    eh certo, il locale è spesso frequentato da gente di colore…ma per favore!!!
    Solidarietà per Dauda, quel posto di bigotti non ti merita

  81. Scritto da antifa bergamo

    il razzismo esiste, come il regime a cui piano piano i politici ci sottopongono, inutile nascondersi dietro il fatto che i vestiti non fossero opportuni…
    è una scelta di posizione, o si è razzisti (e fascisti) o non lo si è…

  82. Scritto da GIACOMO ANGELONI

    semplicemente una frase…
    la responsabilità di questo atto vile è solo politica e la lega nord ne è responsabile… seminare di continuo l’odio per la diversità porta alla creazione di retroculture che nella storia passata del nostro paese hanno portato a conseguenze disastrose… BASTA!!!!!!!!!!!!

  83. Scritto da simoc78bg

    dal loro sito: “La direzione del club si riserva comunque il diritto di ingresso e tutti gli ospiti sono soggetti alla discrezione del personale alla porta”

    già per questo non sarebbero perseguibili per legge?

  84. Scritto da Scotti Gabriella

    Sono senza parole, se fosse stato il Sig. E’to a voler entrare?
    dubito che lo avrebbero lasciato fuori…………………..

  85. Scritto da Luc

    GRAZIE a tutti! Ho iniziato la giornata con molta amarezza ed oggi, ammetto, ho lavorato male perché ho continuamente seguito questa faccenda. Piano piano i commenti si sono fatti numerosi, non tutti condivisibili, ma in maggioranza indignati e proiettati alla ricerca di un futuro migliore. Stasera la mia amarezza si tramuta in orgoglio di far parte di un gruppo di persone che ancora cerca di usare la testa e far tesoro degli errori, anche altrui, per migliorare. Continuiamo, continuate, così!

  86. Scritto da Nat

    Sottinteso che trovo molto triste il fatto che per entrare in certi locali si debba fare a gara tra chi indossa la maglietta più o meno costosa… se i fatti si son svolti davvero così come viene raccontato nella lettera, e non ho motivo per credere il contrario, tutta la mia solidarietà a Dauda.

  87. Scritto da SILVIA

    siete vergognosi. da reato penale. e cmq il commento cancellato della direzione può essere benissimo VERO in quanto persone così basse moralmente scrivono cose così

  88. Scritto da Beppe

    Assolutamente no……come quando sugli autolavaggi trovi scritte del tipo….”si declina ogni responsabilità”…col cavolo…se mi si rompe qualcosa, mi dovrai rimborsare

  89. Scritto da Simone

    Un calciatore con le lacrime agli occhi perchè non accettato in un locale!!! Con tutti i soldi che prendono!!!
    Urlare allo scandalo perchè nel locale facevano entrare quelli con una maglietta da 100 Euro e non lui che ne aveva una da 200?
    Vi rendete conto che la maggior parte delle persone non può neppure permettersi di pensare di indossare certi capi?
    Caro Dauda: pensa a chi ha problemi più grossi dei tuoi e cambia locale!!!

  90. Scritto da bergamasc che ragiuna

    Per favore non date la colpa sempre alla Lega si tratta di un evidente caso di razzismo,Non è razzismo essere deputati nel PD e poi licenziare i tuoi dipendenti cosi all’improvviso vedi caso Indesit..Maria Paola Merloni nel cda dell’azienda e deputato del PD( il partito che dovrebbe difendere i lavoratori ).

  91. Scritto da Francesca

    Sveglia!!!Il problema non è il costo della maglia, ma il colore della pelle!!!I poveri fighettini bergamaschi potrebbero rimanere sconvolti nel vedere che c’è chi è più abbronzato di loro senza aver fatto le vancanze a foppolo o essersi lampadato per tutto l’inverno.
    Che vergogna…Che schifo…

  92. Scritto da Gino

    Simone, ma stai scherzando? Dauda gioca in Promozione…il soldi li vede con il binocolo. Non ha la maglietta da 200 euro, glil’ha prestata il suo allenatore. E’ un ragazzo normalissimo. Leggi prima di commentare.

  93. Scritto da El Merendeiro

    Simone, ammesso che sia il tuo vero nome, vai a fare il mitomane da un’altra parte.

  94. Scritto da miki

    Siamo caduti in basso…troppo in basso…

  95. Scritto da anna

    è una vergogna,…. é incredibile che nel 2010 esistano ancora cose del genere (già la selezione in base agli abiti è triste, però su quella ognuno fa come vuole) ma in base al colore della pelle è disCriminazione, da denuncia!! Non sapevo neanche dell’esistenza di questo locale, ma inviterei chiunque a non metterci più piede. per fortuna che noi ci consideriamo la parte cIVILE del mondo!!

  96. Scritto da valore

    Spero davvero che il resto della squadra a quel punto si sia ribellata andandosene compatta dalla discoteca! Se così non fosse stato….che tristezza!

  97. Scritto da spillo

    carabinieri e staff del capogiro si conoscono. Una volta, accusato di dar fastidio ad un tavolo di clienti (dei buoni clienti) sono stato sbattuto fuori. Opponendomi al pagamento dell’ingresso alla cassa ho ricevuto sberle e quant’altro. sono stato portato fuori..e i buttafuori hanno continuato. Ho chiamato i carabinieri. Appena arrivati hanno salutato i buttafuori (si conoscevano). I buttafuori hanno fatto di tutto per farmi innervosire. I carabinieri invece che difendere i miei diritti

  98. Scritto da spillo

    i carabinieri hanno iniziato a minacciarmi dicendomi cose del tipo…sta notte la passi dentro…ti roviniamo la vita…e così tane altre. Questo è durato per più di un’ora… Comne è andata a finire???? volevano denunciarmi per molestie in stato di ubriachezza… è la mentalità che è sbagliata. Casi come quelli di stefano cucchi o altri avvengono perchè viene dato del potere illegittimo a persone ignoranti, servi di un sistema… tutto questo è veramente triste

  99. Scritto da Diamogli una mano

    @ 63 Simone – Ti consiglio dei corsi di recupero…..chissà . Adesso riesci solo a dire scempiaggini ma col tempo…. le vie del Signore sono infinite. Comincia con il farti aiutare da qualcuno nel capire l’articolo, quando ti sarai un pò rinfrancato su quello parleremo di razzismo.
    Forza Simone, la speranza è l’ultima a morire.

  100. Scritto da vergogna totale

    non ci sono parole per descrivere ciò che è successo..io che ogni tanto lo frequento mi sento di chiederti scusa al loro posto x’ non si trattano le persone così!!!quel tipo di gente li dovrebbe capire che non sono i soldi a renderli felice!ricorda Dauda meglio starne fuori dai quei locali e devi essere fiero di essere come sei e circondati di persone vere, come il tuo allenatore e i tuoi compagni, che gente che non rispetto x niente e nessuno

  101. Scritto da Fabio

    io lavoro allo SMALTO e sicuramente non è rimasto fuori per RAZZISMO visto, che metà delle persone che lavorano in quel locale sono extracomunitari e di colore…quindi non spariamo ca…ate!!!!!!

  102. Scritto da Simone

    @64: non mi risulta che in quel locale vietino alla gente di colore di entrare.
    @65: anche in promozione si beccano più soldi di quanto ne prende un operaio: informati, plese! Ho capito che la maglia era dell’allenatore, ma (leggi l’articolo da “l’assurdo è…”) è su quello che si basa parte della polemica!
    @66: perchè “mitomane”? Sai cosa significa questa parola?
    Avete ragione: che vergogna…che schifo…parlare per parlare…senza sapere, senza leggere…

  103. Scritto da Giovanni

    Ragazzi vi ricordo che c’è un buttafuori di colore nero nello staff, quindi nn penso proprio sia discriminazione l’accaduto..

  104. Scritto da Alessandro

    bisogna boicottare certi posti, poi quando coloro che permettono certe cose si accorgeranno che rischiano la chiusura allora cambieranno rotta …. c’è una sola parola FATE SCHIFO !!!!!
    e guardate che questi atteggiamenti non sono riservati solo ad extracomunitari ma a tutti in generale.
    Che vergogna avere locali che discriminano persone per il colore della pelle e per l’abbigliamento che porti. ripeto FATE SCHIFO !!!!

  105. Scritto da Ridicoli

    Titolo ridicolo e altisonante. Come al solito si punta il dito subito contro il razzismo. Perchè non si riportano mai le 2 versioni dei fatti?
    Comunque sia, si sa che certi locali fanno selezione (e mi riferisco in particolare all’abbigliamento, perchè, è vero, è un posto per fighetti). Ovvio che se lasciano fuori i ragazzi “bianchi” nessuno si scandalizza. Perchè bisogna fare di tutta l’erba un fascio? Ripeto: siete ridicoli.

  106. Scritto da marco

    Fino dall’America degli anni Venti (tipo Cotton Club) ci sono locali in cui ci lavora o suona è di colore, ma poi non ci può andare come cliente, quindi il fatto che ci siano buttafuori o camerieri immigrati non significa niente. Anzi: magari li pagano meno di quanto pagherebbero degli italiani

  107. Scritto da luca

    si fabio hai ragione, ma anche se parte dello staff(2 o 3 al max sn extracomunitari) io nn ho mai visto clienti di colore…forse uno un venerdì sera…che schifo!

  108. Scritto da Stefano

    Penso che la vicenda sia vera, altrimenti nessuno rischierebbe una denuncia per diffamazione.
    Quindi questo locale andrebbe chiuso per 3 mesi. Punto.
    Alla proprietà passerebbe alla svelta la voglia di “selezionare” in quel modo i clienti.

  109. Scritto da Chiara

    vergogna!!
    non e’ giusto essere trattati cosi solo perche’ si e’ diversi…..lo staff dello smalto, proprietari compresi dovrebbero vergognarsi….a me quel posto non piace affatto, e dopo questa notizia ancora meno!

  110. Scritto da franco

    Chiusura del locale denuncia per razzismo al titolare e controlli sui buttafuori se sono in regola

  111. Scritto da Mario

    @78 – fanno selezione? sì, proprio come sui bus in America negli Anni Cinquanta e come in Sudafrica fino a vent’anni fa.

  112. Scritto da paolo lucarini

    c’èè scritto che una signorina ha di fatto impedito l’ingresso al ragazzo: poi ci si sono messi altri dipendenti del locale.fare in modo che anche loro possano dare la loro versione dei fatti mi parrebbe democratico salvo poi accompagnarli ad orioalserio ed imbarcarli per il pakistan o per il tibet.i carabinieri saranno anche amici llostaff ma la procura della repubblica in un paese civile come la padania non guarda in faccia nessuno.quindi mister pigi sull’acceleratore senza pietà.

  113. Scritto da emiliano

    ciao a tutti son romano e la notizia l’ho letta su fb senno manco la leggevo il clima di continuo odio raziale che si diffonde in questo paese continua ma ce anche da vedere se le cose siano effettivamente andate cosi,se ce un insulsa selezione all’entrata etc per quanto riguarda la lega come diceva un altro postatore e proprio vero e come tutti i partiti del mondo dice Roma ladrona ma intanto a Roma si e presa la poltrona e non si schioda!! si vede che il clima temperato delle mie parti paice!

  114. Scritto da Tiziano Trivella

    Sicuramente quel locale ha perso il poco “smalto” che aveva.
    E chi lo gestisce ha perso anche la faccia.

  115. Scritto da El Merendeiro

    Smalto = Capogiro =Orange =Sportpiù…mi sembra giusto precisare.

    Comunque spero vivamente che il motivo reale non sia quello ipotizzato nell’articolo, perchè sennò la cosa non è triste, è drammatica.

  116. Scritto da M.B.

    CONTINUANDO A INCOLPARE GLI EXTRACOMUNITARI DI TUTTI I DISASTRI PRESENTI IN ITALIA QUESTA E LA NORMALE CONSEGUENZA, UN CLIMA DI ODIO E DI RAZZISMO A PRESCINDERE DALLA NAZIONALITA’ DELLA PERSONA, BASTA ESSERE NERI, GIALLI O ALTRO CHE DAI FASTIDIO, NON PUOI ENTRARE, VATTENE VIA. Ringraziamo tutti quelli che hanno votato la LEGA, ahhh dimenticavo, i vostri politici mentre stanno chiudendo le fabbriche stanno rimodernendo lo stemma, le strisce pedonali e l’Inno nazionale.

  117. Scritto da Mauro

    Siamo sicuri dei fatti? E’ meglio chiedere alla controparte come fa la Redazione prima di iniziare la caccia alle streghe.
    Di solito in quel locale non fanno entrare chi ha assunto sostanze o è ubriaco; oppure dopo un certo orario viene fatta una selezione tra chi ha prenotato e chi no.
    Io sono entrato con una ragazza di colore e non mi ha fermato nessuno.

  118. Scritto da formica

    La mamma degli stupidi e degli idioti é sempre incinta, purtroppo…

  119. Scritto da bea

    ridicolo sei tu a non capire la gravità del gesto

  120. Scritto da Andrea

    Questa notizia è falsa, come in tutti i locali pubblici dopo il quantitativo massimo di persone autorizzato, non vi possono più essere nuovi ingressi, se uno arriva dopo questo limite non entrà, cacciamo le streghe da altre parti e magari questi cari giornalisti si concentrino sui problemi delle periferie di Bergamo dove nei parchi pubblici tossici e spacciatori primeggiano.

    grazie

  121. Scritto da luis

    Com’è che il quantitativo massimo è stato raggiunto proprio quando doveva entrare il ragazzo di colore? I compagni sono entrati e solo lui eccedeva? Dai, Andrea, raccontala meglio. sarà il tuo locale preferito, conoscerai i gestori. Tutto lecito. Ognuno è libero di divertirsi come e dove crede. Un po’ più difficile piegare la realtà a proprio piacimento. E poi dicci: perchè dopo tante ore non è ancora arrivata una smentita?

  122. Scritto da bergamasca indignata

    Io mi vergogno di essere bergamasca! Che delusione vedere così tanta gente stupida e ignorantemente superficiale!
    Dove andremo a finire se lasceremo che la gente si permetta continuamente simili comportamenti?

  123. Scritto da Luc

    Ma signor Allenatore: si faccia più furbo! Avrebbe dovuto dire che per scherzo lo avevate cosparso di nutella che, prodotto italiano del nord, d’improvviso non fa più male come le nostre mamme, invece, ci hanno detto da sempre!

  124. Scritto da Domenico

    Il fatto, di per sè, è deprecabile e squalifica gli autori !!!!
    Ma siamo proprio sicuri che sia andata così ????
    Perchè, di conoscenti con il colore della pelle diverso dal nostro, ne ho incontrati e, con me ed altri, sono sempre entrati in qualsiasi locale. No vorrei che “a monte” ci fosse qualcosa, un motivo, una causa, che avrebbe lasciato fuori dal locale anche qualcuno di noi con la pelle bianca.
    Pertanto, prima di gridare al razzismo “sic et sempliciter”……..verificare!

  125. Scritto da MADDY

    CHE VERGOGNA…DI SICURO ORA IL TITOLARE DIRA’…”C’E’ STATO UN DISGUIDO ”

  126. Scritto da grazie

    andrea il vero problema sei tu

  127. Scritto da mitiar1

    mmm
    per me doveva star fuori la squadra intera così poi vedevamo se lo facevano entrare o no,,,
    gli stupidi ci sono, dappertutto, a destra sinistra e centro.

    anche quelli che accusano di tutti i mali la Lega… che poi se non sbaglio ha il primo sindaco di colore in Italia.. ma amen..

  128. Scritto da AndreaDEA

    Vergogna e vergogna!!!E’ sempre stato così e adesso mi auguro che il locale venga colpito economicamente…unica cosa che LA BELLA GENTE CAPOGIRO capisce…io ho provato solo una volta ad entrare…anni fa proprio in quel bel posto e mentre amici del buttafuori passavano (salutandolo per nome, strette di mano etc..) io e u mio amico “non eravamo in coppia” (cioè senza ragazze) e siamo rimasti fuori…a sentire amici e conoscenti cmq nn sono il solo…un insulto al buon nome di BG!!!!

  129. Scritto da che schifo

    Smalto = Capogiro =Orange =Sportpiù…
    conta solo l’apparenza

  130. Scritto da Vittorio

    Dobbiamo tutto questo alla propaganda in questo ventennio dei grandi statisti della Lega Nord come Salvini.Belotti e Calderoli e le loro sparate becere , che in certi individui hannp prodotto reazioni xenofobe .

  131. Scritto da incazzato nero

    Ho due figli mulatti se fosse successo a loro chi gli ha impedito di entrare non sarebbe tornato a casa !

  132. Scritto da IL TIR TIRIBOCCHI

    Vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  133. Scritto da marion 66

    Scusate, cosa c’entra lega, che al limite ce l’ha contro i meridionali, se proprio.
    Qui basta fare una bella denuncia, c’è un testimone, c’è una vittima e c’è un imbecille di butta fuori, che come quasi tutti quelli di questa categoria, ha il cervello molto piccolo e atrofizzato.
    Senza tanto sbraitare, una bella denuncia al locale, al proprietario e al buttafuori. fine

  134. Scritto da valentina

    che ignoranza..senza parole!chissà cosa frulla nella mente (se ce l’hanno) degli ignoranti?!che avere la pelle “non bianca” significa????bah..

  135. Scritto da ingenua

    ma, scusate… non è violazione di diritti basilari questa? perché il locale non viene denunciato? perché subire passivamente così? bastava far intervenire le forze dell’ordine! non si fa così in Italia? oppure io vivo fra le nuvole e credo ancora a babbo natale??

  136. Scritto da ross

    E’ una vergogna… anche a me è capitata la stessa cosa… il mio ragazzo aveva le bermuda (non di jeans) e la camicia ma non l’hanno fatto entrare perchè l’abbigliamento non andava bene… in un locale estivo come bisogna vestirsi?!?!??! Nell’andare via però abbiamo notato che entravano un sacco di ragazzi vestiti con pinocchietti di jeans o pantaloncini orrendi..probabilmente era gente che conta!!!!!

  137. Scritto da simoc78bg

    Ricordo che: “i pubblici esercizi sono tenuti a fornire le prestazioni per cui è stata concessa la licenza a chiunque le richieda e necorrisponda il prezzo”

  138. Scritto da Luc

    x mitiar1: vero, gli stupidi ci sono dappertutto, purtroppo. Ma un sistema virtuoso dovrebbe autoeliminarli non giustificarne la presenza.
    E se la lega è tanto orgogliosa delle proprie virtù vada avanti facendone bandiera invece che dimenticarsi di un pezzo grosso come Cota che da governatore del Piemonte dovrebbe dimettersi dal Parlamento e, invece, se ne guarda bene. Forse Roma, una volta raggiunta, non è piú cosí ladrona?

  139. Scritto da Rodolfo Pandolfini

    Con questa notizia Bergamonews cade nel suo vizietto quotidiano: quello di riportare, rispetto a un fatto, la versione di una sola delle parti. Perché non contattatare i gestori del locale per conoscere la loro versione dei fatti? Certo in questo modo la notizia colpisce di più, ma non sono sicuro si faccia un buon servizio al lettore. Già m’immagino il pistolotto di Zapperi che scriverà, qui sotto, che lui non censura le notizie. Forse non ha capito la differenza tra parzialità e censura.

  140. Scritto da calma

    Bisogna sentire diversi testimoni prima di accampare accuse di razzismo. Magari non è andata così. Se fossi così, invece, lo “Smalto” sarebbe da boicottare da tutti quelli che ci vanno (anche se credo che la maggioranza di loro se ne freghi della questione).
    La squadra, comunque, per solidarietà avrebbe dovuto uscire dal locale e l’allenatore avrebbe dovuto chiedere al buttafuori di farlo parlare col titolare, altrimenti scattava la denuncia

  141. Scritto da OC

    Un tempo si restava fuori da certi locali se non si aveva la giacca…

  142. Scritto da BjTROTA

    PADRONI A CASA NOSTRA……. vs. BjTROTA

  143. Scritto da pelle invisibile

    siamo tutti buonisti o accusatori a seconda delle nostre esigenze.

  144. Scritto da Padan

    Basta stranieri nei locali PADANI

  145. Scritto da berghen

    Facciamo pulizia……i locali padani ai padani

  146. Scritto da zaccaria

    Pandolfini è il nuovo Montanelli, si autonomina docente di giornalismo e bacchetta dall’alto della sua fantomatica cattedra. Non gli importa che ci sia la versione di venti persone, non gli interessa il fatto in sè per il quale non spende una sola parola. E’ tutta una montatura, forse un complotto, per dirla con un linguaggio che gli si addice, demo-pluto-giudaico. Alla Pontirolese son tutti comunisti. E Zapperi è il loro Maestro. Bergamonews lo strumento. Bravo Pandolfini: hai capito tutto.

  147. Scritto da marco

    nessuno del locale ha detto che non poteva entrare perchè aveva la pelle nera.. è una semplice deduzione dell’allenatore e del giornalista… senza prove, è meglio non gridare allo scandalo…