BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

In 207 Comuni tariffa rifiuti su del 3,3 per cento

Rincaro di 2,7 euro a tonnellata. L'ultima modifica fu due anni fa, quando si and?? al rialzo di 65 centesimi. Il presidente Pirovano: buona parte dell'aumento dovuto agli adeguamenti Istat.

La Giunta provinciale ha dato il via libera al ritocco all’insù della tariffa rifiuti che i Comuni bergamaschi pagano alla Rea di Dalmine per bruciare il pattume (solidi urbani) all’inceneritore.
Si passa da 82,25 euro a tonnellata a 84,95, con un incremento di 2,7 euro, pari al 3,3 per cento.
Di quei 2,7 euro, circa 42 centesimi dipendono dagli adeguamenti sui costi di trasporto e sul trattamento di scorie e ceneri (nell’ambito del processo di smaltimento dell’inceneritore); il resto dell’incremento, come ha spiegato il presidente della Provincia Ettore Pirovano “dipende dagli adeguamenti Istat”. L’aumento della tariffa rifiuti interesserà tutti i 207 Comuni bergamaschi che conferiscono i loro rifiuti alla Rea, incassando a loro volta il pagamento della tariffa comunale dai cittadini.
In base al ritocco gli uffici della Provincia hanno preparato la nuova convenzione che regolerà i rapporti tra Via Tasso e la società di Dalmine. I costi non variavano dal novembre 2007. In quel periodo la tariffa subì il passaggio da 81,6 euro a tonnellata a 82,25 euro, con un rialzo di 65 centesimi complessivi.

Gli impianti di riferimento di tutti i Comuni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ex elettore

    L’unica cosa che non si rivaluta sono i salari e gli stipendi!

  2. Scritto da dario

    ao, fate l’indifereziata e abbandonte i rifiuti

  3. Scritto da ..

    giustissimo aumento
    stanno girando troppi soldi ai cittadini in questo momento!

  4. Scritto da dino

    E’ ARRIVATA LA LEGA IN PROVINCIA E QUESTI SONO I RISULTATI
    (non aumentano stipendi pensioni c’e’ la cassa integrazione c’e’ la disoccupazione )e questi cosa fanno la cosa piu’ semplice al mondo AUMENTANO LE TARIFFE . essere bergamasco e’ vergognoso.

  5. Scritto da Bergamasco incavolato

    Complimenti…sempre pronti ad aumentare ciò che non si può fare a meno di pagare.

  6. Scritto da pgiannini

    Leggo bene? L’ultimo aumento della Giunta Bettoni fu di 65 cents, questo primo aumento di pirovano è di 2,7 euro. Spero davvero che i motivi siano quelli riportati dal presidente…

  7. Scritto da AA

    concordo pienamente!!!! solo quelli nn aumentano!!

  8. Scritto da vilfred moneta

    è on line l’intervista al tecnico che ha lavorato presso l’inceneritore, di Desio:
    UN INCENERITORE VISTO DA DENTRO
    prima parte:
    http://www.youtube.com/watch?v=PEbgHUTF01s

    seconda parte:
    http://www.youtube.com/watch?v=J5B1cGGx3eo&feature=related

    senza parlare delle NANOPOLVERI CHE NESSUN INCENERITORE PUo FILTRARE e tutti respiriamo!

  9. Scritto da luciano015

    Con l’inflazione a -0,1 si sta recuperando più che l’inflazione. E poi, che cavolo di dirigenti abbiamo lì, se non riescono a migliorare l’efficienza e ridure i costi almeno del 3% all’anno? Ma riuscirà Pirovano a capire queste cose? e allora, grazie Lega e grazie PdL. Non servono certo dei geni per aumentare le tariffe. Per che cosa vengono pagati i dirigenti della società? Mettiamoci i netturbini, che otterrebbero lo stesso risultato, ma almeno ci costerebbero di meno.

  10. Scritto da Pedro

    Che bravi amministratori che abbiamo … mi ricordo uno slogan elettorale ….”non metteremo le mani nelle tasche dei cittadini”…. si infatti ci calano direttamente le braghe ….
    Una sola cosa mi fa piacere leggendo questa notizia . Anche i giornalisti cominciano ad usare il termine corretto . Sono INCENERITORI e non termovalorizzatori come sono stati chiamati fino ad ora. Trasformano il pattume in cenere e polveri. Impariamo ad usare le parole giuste .

  11. Scritto da nick70

    invece di andare allo stadio e inveire contro arbitri x il rigore mancato e insultare le tifoserie avversarie, i nostri giovani, visto che riguarda anche il loro futuro, perchè non mettono la stessa grinta dimostrata negli stadi soprattutto per queste tematiche ben più gravi!!!! come al solito, il tutto viene gestito per distrare le persone!! ed ora tocca al grande fratello!!! quindi tenetevi pronti per altri aumenti!!! e la lega di roma ladrona?? dove è?? che sta facendo???

  12. Scritto da ROMA LADRONA O BERGAMO LADRONA

    La Rea di Grossi, arrestato stamattina con altre quattro persone, fa affari, adesso gli hanno aumentato la tariffa a danno di pantalone. Il presidente della provincia pirovano, quello di roma ladrona, che fa? Concede l’aumento!! Pirovano, che contesta le società di bettoni, a Grossi concede l’aumento di 2,7 euro a tonellata. Pirovano non si preoccupa dell’aumento delle tariffe alle famiglie

  13. Scritto da alpino

    dove sono i leghisti d’assalto,quelli che si bevevano la storiella del dialetto e cavolate simili; ora l’aumento c’è lo becchiamo tutti grazie a loro.