BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Perch?? non pagare le multe in base al reddito?

Pubblichiamo la lettera inviata da un lettore che lancia una proposta gi?? legge in alcuni paesi europei come la Finlandia: l'importo delle multe calcolato base al reddito del trasgressore. Pi?? si guadagna e pi?? vale una violazione al codice della strada.

Più informazioni su

Egregio direttore, 
recentemente ho letto sul sito dell’Espresso un’idea molto interessante lanciata da un lettore. Perché non calcolare l’importo delle multe in base al reddito? Il concetto è chiaro ma è bene semplificarlo ulteriormente. In poche parole: più guadagni e più paghi se violi il codice della strada.
A chi non è capitato di vedere macchinoni sfrecciare sull’asse interurbano fregandosene del maligno autovelox? Magari è gente che guadagna talmente tanto da non preoccuparsi di una multina di 500 euro. La mia opinione è che 300 o 400 euro di multa siano un dramma per chi, come me, guadagna dagli 800 ai 1000 euro, sono insignificanti invece per chi ne guadagna 10mila.
In Finlandia  la legge prevede già questa norma: un comune eccesso di velocità può trasformarsi in una sanzione da 4000 euro se a commetterlo è un benestante. Tra l’altro sarebbe un bell’affare anche per le città come Bergamo che abbondano di vigili diligenti e di ricconi.

Giovanni Locatelli
Un (povero) multato

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mauritania

    Anche Barabba diceva alcune cose poi riprese da Robin Hood, Arsen Lupen e l’amica di Bonnie ma al di là di chi diceva e faceva: QUANDO FACCIAMO CACCIARE I SOLDI A CHI NON LI FA GIRARE?

  2. Scritto da wka

    cosi sarebbe un altro sistema per far guadagnare piu soldi a quei artigiani e professionisti che dichiarano poco (dentisti,elettricisti,imbianchini,idraulici,giardinieri ecc ecc ecc)ed hanno i “machinoni” che figurano come auto della ditta (e per di piu scaricano anche le spese) mentre l operaio in fabbrica che dichiara molto di piu (la classifica era un po di tempo fa su tutti i quotidiani)sarebbe un altra volta penalizzato.proprio una bella proposta.

  3. Scritto da Maurizio

    Gesù diceva che valevano più i due soldi dati dalla povera vedova che i mille dati dal ricco per il quale erano ancora il superfluo. Quindi già 2000 anni fa si capiva che 1 euro può essere uguale a 1000 o addirittura di meno. Riportato alle multe sarebbe davvero legge uguale per tutti. …E l’avvio di una mentalità di responsabilità di chi è più ricco, che se lo è con merito, è conveniente per tutti che sia classe dirigente…ma rispettoso dell’intereesse generale, cioè le leggi.

  4. Scritto da acidopolitico

    Professor Pipia…..?……?………?………….Vedi … Pol.sco..!!

  5. Scritto da Morlacchi

    Sarebbe quindi il caso di agire visto che chi sa è non denuncia è complice caro ‘Pol.sco. tutto e il contrario di tutto’, cioè il niente.

  6. Scritto da iva

    41, organizza ronde, contro chi tu stesso denunci, se sei informato, oppure taci.

  7. Scritto da Pol.sco.

    iva: “taci” lo dici a tua sorella

  8. Scritto da Pol.sco.

    Chi sa e non denuncia è complice
    L’affermazione di Morlacchi è proprio una morlaccata

  9. Scritto da Maurizio

    Le multe vanno pagate in base al reddito proprio perchè c’è l’evasione fiscale. Che quando viene scoperta, paga in questa nuova maniera. Bassa, ma giusta, per il piccolo commerciante poco-tenente, alta e giusta per il ricco commerciante molto-tenente. E poi è l’inizio di un rovesciamento di mentalità: chi più ha e chi più E’, ha più potere QUINDI più responsabilità collettiva. La classe dirigente. Non come ora che si riempiono solo le tasche loro.
    http://sanzioniproporzionate.ilcannochiale.it

  10. Scritto da iva

    39, dovrebbe essere ma ancora non è, effettivamente.
    Grazie agli inconsapevoli “NOO!” che ancora s’illudono.

  11. Scritto da Pol.sco.

    Il Partito Radicale aveva fatto la proposta di dare il lordo ai dipendenti che poi avrebbero dovuto pensarci loro a versare quanto dovuto
    Ricordiamoci anche colf e badanti, che non vogliono loro esser messe a libri per evadere le tasse
    E sappiamo tutti che, soprattutto in edilizia, una parte della busta è in nero

  12. Scritto da Giovanni Locatelli

    Scusate, ma alcuni commenti sono proprio incredibili. Mi si invita a rispettare il codice della strada perché tanto l’Italia è piena di evasori. Non sarebbe meglio far rispettare la legge agli evasori piuttosto che a me il codice della strada? (che poi io rispetto già nel possibile).

  13. Scritto da Berry

    E’ MEGLIO CHE LA FINLANDIA CONTINUI A FARE LE VIVIDENT DA MASTICARE E…BASTA
    LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI O NO?????
    NON SI DOVREBBERO FARE INFRAZIONI E BASTA

  14. Scritto da Maurizio

    un applauso al post n. 16 del Sig. Locatelli.

  15. Scritto da franck

    assolutamente contrario!
    ci sarebbero due categorie che la farebbero sempre franca: i ricchi che non fanno la dichiarazione dei redditi, contro i quali giustamente si scagliano tutti, ma anche i poveracci che, purtroppo per loro, guadagnano molto poco, vuol dire che siccome sono poveri potrebbero fare qualsiasi infrazione e sfrecciare a 200 km/h tanto poi non pagano la multa perchè sono poveri???
    W l’abolizione dei limiti di velocità come in Germani! visto che va di moda l’esterofilia!

  16. Scritto da iva

    E se si multassero le case automobilistiche che producono ancora auto che superano di molto i limiti di velocità, ma anche d’emissione, consentiti dalla legge?

  17. Scritto da Maurizio

    la multa in base al reddito vale anche per l’evasione fiscale, per cui l’artigiano con i debiti, in caso di verifica rischierebbe meno di quanto rischia adesso. L’industriale con 20 case e 4 barche , molto molto di più. Apriamo il cervello. non pensiamo sempre e solo all’automobile.
    Vale anche per la corruzione, frode alimentare, ect.
    http://sanzioniproporzionate.ilcannocchiale.it

  18. Scritto da Bergamasca

    Al 16 certo che sarebbe meglio ma dato che non succederà almeno per i prossimi anni evitiamo pragmaticamente di tirarci una zappa sui piedi cordialmente.

  19. Scritto da iva

    Con 30 milioni di Italiani evasori all’estero forse le cose inizierebbero a funzionare? Forse perchè all’estero le tasse le farebbero pagare?

  20. Scritto da NOO!

    per iva n.20: e perchè magari non costringere per legge tutti gli italiani a comprare la stessa macchina uguale come avveniva nel meraviglioso mondo del realismo comunista della germania est? ma fammi il piacere!!!

  21. Scritto da iva

    24, non si scaldi e faccia il piacere lei: eviti l’ossessione, qualunque essa sia.

  22. Scritto da Pol.sco.

    E perchè essere ricchi (con guadagni leciti) deve essere continuamente una colpa?
    Già si pagano un fottio di tasse progressive
    Ci manca che all’abbiente vengan fatte pagare di più le bollette: qual’è l’obiettivo? Renderci tutti poveri perchè mal comune mezzo gaudio?

  23. Scritto da iva

    Magari.. La verità è, come dice Michele Forchini, che Bergamo è tra le prime: in evasione!

  24. Scritto da Dom Hook

    perchè non pagare le multe in base al reddito? perchè l’Italia è il paese degli evasori fiscali…vedete voi….

  25. Scritto da Che

    La vergogna di questo paese è che gli evasori veri sono tutelati !
    Io, lavoratore dipendente, per un anno ho avuto la partita iva, dichiarato e pagato fino all’ultimo centesimo: 3, e dico 3, controlli dell’agenzia delle entrate negli ultimi 3 anni (prima per il mutuo e poi per l’anno da partita iva).
    Qualcuno mi spieghi perchè poi c’è gente che dichiara il minimo e sta tranquilla !

  26. Scritto da NOO!

    l’unica cosa vera è che (oltre all’evasione fiscale indecente di questo paese! d’altronde non penso che nei prossimi anni ci sarà qualcuno seriamente intenzionato a combatterla per i motivi che immaginate…) la gente che sostiene così follemente questa idea, come Iva, è che odia profondamente chi è più ricco, anche quando i soldi li ha fatti onestamente e paga TUTTE le tasse! la frustrazione e l’invidia sociale sono delle brutte bestie da sconfiggere!

  27. Scritto da iva

    A osservare i toni e il nickname pare che sia proprio ‘NOO’ ad esser colpito dalle ‘patologie’ che sottolinea..

  28. Scritto da dabergamo

    Non ho capito perchè vi scaldate tanto e parlate di cose che non conoscete, visto che l’art. 195, comma 2, del codice della strada lo prevede già: “Nella determinazione della sanzione amministrativa pecuniaria fissata dal presente codice, tra un limite minimo ed un limite massimo, si ha riguardo alla gravità della violazione, all’opera svolta dall’agente per l’eliminazione o attenuazione delle conseguenze della violazione, nonché alla personalità del trasgressore e alle sue condizioni economiche”.

  29. Scritto da Il Bergamotto

    Non è un’idea malvagia. Bisogna tutelare i lavoratori al minimo salariale: è giusto che chi prende meno paghi di meno, a tutti i livelli. L’unica obiezione – classista – è che quelli non hanno nemmeno i soldi per comprarsi la macchina, quindi le multe non potranno mai prenderle. E poi, diciamocelo francamente: la Lamborghini Murcielago è più vistosa di una Fiat 600. I vigili tenderanno a fermare la prima, se non altro per poterne sentire l’odore…

  30. Scritto da NOO!

    Evidentemente cara non sai nemmeno leggere quello che c’è scritto, visto che io guadagno molto e pago anche molte (TUTTE) le tasse che ci sono da pagare, e per questo mi faccio un c… tanto molto più di quello che ti fai tu. Semplice, mi sono fatto un c… così per arrivare dove sono arrivato studiando e lavorando sodo e non gradisco essere oggetto del tuo odio/invidia, IO mi sono meritato dove sono arrivato. Tu invece di invidiare fai altrettanto, se sei capace.
    Concordo in pieno con Pol.Sco.

  31. Scritto da Pol.sco.

    Allora. Se sei ricco ti tirano le pietre dicendo che saresti più ricco se non evadessi le tasse
    In realtà non sono i ricchi (come categoria) che evadono le tasse
    Evadono le tasse quelli che possono farlo
    I dipendenti non sono onesti perchè virtuosi, ma perchè anche volendo non possono evadere
    Ma quando hanno il doppio lavoro diventano subito evasori totali
    Gli insegnanti che danno lezioni private evadono totalmemente le tasse che graverebbero sull’introito
    ecc.
    E così per chiunque possa

  32. Scritto da Morlacchi

    Per Fisco e competitività ‘Italia è maglia nera d’Europa.
    Secondo il rapporto di Business International il nostro Paese si piazza immediatamente dietro Paesi come la Lettonia e la Thailandia e prima di Lituania e Brasile. Nel contesto europeo, invece, siamo a livello di Grecia e Turchia.
    La provincia di Bergamo è all’8 posto tra le città con maggior evasione fiscale. Se tutti pagassero chi paga pagherebbe meno.

  33. Scritto da Bergamasca

    A 36.Ha ragione.Posso dunque sperare di non potere pagare le tasse nemmeno io,allora? a chi devo chiedere.Perchè alcuni possono evadere e altri no.E’ un ingiustizia.Vorrei evadere anch’io considerato poi come vengono spese le mie tasse mi girano ulteriormente le scatole.Evasione totale per tutti!

  34. Scritto da Ugo

    che sparate!!!!
    ci vuole proprio una bella fantasia!
    i soliti razzisti……
    comunque lo fanno già per gli omicidi………più hai soldi, meno carcere fai…

  35. Scritto da raffy

    potrebbe essere corretto se non fosse per un piccolo particolare:
    spesso ciò che si denuncia come reddito non è reddito reale .
    quindi per i pochi onesti vedo oltre il danno la beffa per la ennesima volta.
    negli altri paesi europei non c’è tuttal’evasione che c’è in italia.

  36. Scritto da Gulinati

    Secondo me è una buona proposta. Se l’hanno applicata in Finlandia perché non in Italia? Ah no scusate, paragone impossibile…

  37. Scritto da Maurizio

    Applicando prima di tutto questa proporzione agli evasori fiscali e ai loro controllori, finanza, commercialisti, ect, si arriverebbe a dichiarazioni decenti sulle quali si potrebbe POI basarsi per tutto il resto. Comunque non basta colpire in proporzione i ricchi, lo si deve fare anche con la gerarchia dei potenti. Più sono influenti, più devono essere onesti.
    http://sanzioniproporzionate.ilcannocchiale.it/

  38. Scritto da Maurizio

    La legge deve essere uguale per tutti….ma noi non siamo tutti uguali
    In qualsiasi società c’è una piramide con in cima i più ricchi e/o potenti e a scendere giù, giù fino ai più deboli. Si chiama piramide gerarchica. Ce l’hanno anche le galline, però loro non hanno la bomba atomica, o altri giocattoli del genere, ragion per cui, la nostra piramide, soprattutto in alto, è indispensabile che funzioni meglio.

  39. Scritto da MB45

    Spero che chi ha avuto quest’idea sia in buona fede.
    Altrimenti ,mi verrebe da dire che;non c’è limite all’indecenza. Ed i motivi sono ben spiegati in parecchi post di questa rubrica.
    Questo paese,di indecenza ne è pesantemente inquinato.
    Un consiglio al sig. Locatelli; Se me lo permette,cerchi di rispettare il codice della strada.E’ l’unico modo x spendere il giusto in base al proprio reddito.!

  40. Scritto da luca b.

    Credo che sia una stupidaggine bella e buona.
    Il principio è e deve rimanere che se sono corretto la multa non la prendo.
    Mi pare che si stia guardando la pagliuzza e non la trave.
    La Legge va rispettata a prescindere dal reddito.
    Prova a non infrangere il Codice della Strada e vedrai che la multa non la prendi.

  41. Scritto da Bergamasca

    A 10 se se credega….

  42. Scritto da Alberto Robari

    sarebbe un bel piacere per gli evasori, liberi professionisti di ogni razza e colore. E il povero dipendente, come il lettore che invia la lettera, continuerebbe a pagare per intero!

  43. Scritto da Giorgio R.

    Non ha senso. In ogni caso qualcosa che accomuna “ricco o povero” sono i punti. Rimanere senza patente fa male a tutti.

  44. Scritto da giannicameroun

    L’idea è molto buona , peccato che in Italia sia inapplicabile, poichè pagherebbero “salato” solo i lavoratori dipendenti, gli altri oltre a non pagare le tasse pagherebbero le multe ridotte……

  45. Scritto da Giuseppe

    Potrebbe avere un senso se in Italia tutti dichiarassero il loro reddito reale, ma si sa che non è così e che quindi ci sarebbero addirittura casi in cui un povero operaio pagherebbe di più di chi gira con il macchinone da 100.000 euri!!!!!

  46. Scritto da un povero ricco

    anch io gradirei bruciare i comunisti, ma la legge e’ uguale per tutti!!…in attesa della rabbiosa risposta, anche pensarla diversamente e’ ancora permesso…!!

  47. Scritto da Bergamasca

    Certo cosi va a finire come per le tasse all’università, dove figli chiaramente di evasori, pagavano una miseria mentre i figli di operai e impiegati, avendo tutto dichiarato, pagavano di più.Una presa in giro legalizzata.
    No.No.Lasciamo le multe cosi come sono, che chi ha i macchinoni che vanno a 200km/h ne prende statisticamente di più di chi ha una panda scassata.