BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Sedrina la Lega candida Enzo Galizzi

Il 26 maggio sarà sfida a tre con il sindaco uscente Stefano Micheli e Lauretta Fustinoni

Più informazioni su

“Sono portavoce di un gruppo, composto da militanti della Lega e indipendenti, che si candida alla guida di Sedrina con l’unico scopo di lavorare per la gente, con un occhio di riguardo al delicato tema del bilancio che, se eletti, vorremmo risolvere anche con l’aiuto di una candidata titolare di un gruppo di commercialisti”. Sostenibilità economica, sicurezza e rilancio complessivo del paese: questo il programma del segretario della Lega Enzo Galizzi (57 anni), già consigliere nel consiglio comunale nel 2009, candidato alle prossime elezioni a Sedrina.

Sostenibilità economica che, secondo Enzo Galizzi, deve partire proprio dal bilancio del comune, ancora sotto osservazione dopo essere stato vicino al dissesto prima delle precedenti elezioni. A tal proposito, una delle iniziative che la lista della Lega vuole proporre è quella di installare cartelli pubblicitari, sfruttando alcuni spazi sulla ciclabile, da affittare ai migliori offerenti. Sulla ciclovia sono allo studio anche la presenza di un chiosco a disposizione dei commercianti locali, oltre a migliorie per indicazioni pubblicitarie. Sempre per favorire lo sviluppo del commercio, la lista della Lega propone di istituire uno sportello a disposizione dei commercianti per agevolarli nelle pratiche burocratiche ed informali in merito a bandi provinciali e regionali. Più in generale, è in programma una riorganizzazione degli orari di apertura degli uffici comunali, per migliorarne il servizio, e l’apertura di uno sportello a Botta di Sedrina. Sempre in aiuto ai cittadini, una proposta riguarda l’istituzione di assemblee nelle frazioni e di uno sportello “Help” per le semplificazioni delle pratiche burocratiche.

La lista guidata da Enzo Galizzi propone anche un riutilizzo della casa San Giuseppe a Botta (di proprietà della Curia), che attualmente ospita alcuni profughi, con altri scopi, come ad esempio la creazione di un centro per malati di Alzheimer o di uno dedicato a chi è affetto da disturbi alimentari. Sul fronte sicurezza, vengono proposte l’installazione di telecamere in varie zone del comune, oltre ad una maggiore vigilanza sul territorio tramite un sostegno a gruppi volontari già operativi e l’aumento dei controlli da parte della Polizia Locale. Per quanto riguarda l’istruzione, vuole essere favorita una maggiore collaborazione con gli istituti scolastici per sostenere e rendere più completa l’offerta formativa, anche attraverso l’organizzazione di eventi per la promozione del territorio e delle tradizioni. A tal proposito, verranno promossi anche incontri tra prima infanzia e terza età per valorizzare e tramandare le tradizioni, “così da infondere il senso di mutua assistenza”.

Lega Sedrina

Previsto anche uno studio di fattibilità riguardante l’apertura di musei su varie tematiche storiche locali.

La Lega punta anche sui giovani, proponendo incontri con associazioni di volontariato e l’istituzione di uno spazio giovani con organizzazione di corsi ed eventi patrocinati dal comune. Per quanto riguarda lo sport, oltre a convenzioni con palestre e piscine per garantire un prezzo agevolato ai residenti, è allo studio anche l’allestimento di una parete per l’arrampicata. Per gli anziani, invece, vengono proposti alcuni servizi comunali ai quali sarà possibile usufruire anche stando a casa (“Il comune a casa tua”), oltre all’organizzazione di corsi e gite dedicate. Sempre a riguardo delle politiche sociali, è in programma l’attivazione di un numero verde per segnalazioni di varie problematiche.

Per quanto riguarda il territorio, è prevista l’integrazione dei parcheggi pubblici, oltre ad una regolamentazione dell’apertura delle aree pubbliche e la riqualificazione dei borghi storici. Prevista anche una rinegoziazione dell’area S.Barbara, oltre a varie verifiche sul territorio (Cava Geruglio).

Enzo Galizzi e la sua lista propongono anche “un consolidamento dei rapporti con i gruppi di protezione civile, anche attraverso un aiuto con assicurazioni e mezzi, per consentirli di svolgere al meglio la propria azione sul territorio”.

La lista della Lega Salvini Lombardia è composta da Enzo Galizzi (57 anni, impiegato), Vaiani Lisi Sabrina (commercialista esperta di bilanci), Ermellini Roberto (pensionato), Damiani Lara (agente di commercio), Sonzogni Ivano (orologiaio), Mazzoleni Roberta (impiegata), Paganelli Oscar (idraulico), Merelli Serena (studentessa), Gotti Michele (studente), Lupi Valentina (scultrice), Ripamonti Matteo (collaudatore).

lista Galizzi Sedrina

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.