BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Romano riecco l’ex leghista Mauro Suardi: “La sicurezza prima di tutto”

Dopo aver troncato col Carroccio l'ex vicesindaco si ripresenta con una lista civica di centrodestra

Tra le candidature per le prossime elezioni amministrative a Romano di Lombardia spicca quella di Mario Suardi, ex vicesindaco prima dell’avvento di Nicoli ed ex segretario di sezione della Lega Nord di Romano, con ruoli anche nella circoscrizione e nel direttivo provinciale. Proprio con la Lega Suardi ha troncato già da qualche tempo, con una rottura roboante nella maggioranza di cui faceva parte nel precedente mandato. Per la tornata 2019 Suardi ha cosi deciso di presentarsi con la sua lista civica “La città nelle tue mani”. Una lista che fa della sicurezza e della tutela dei cittadini i suoi cavalli di battaglia.

Cosa l’ha spinta a candidarsi?
L’amore per la mia città. Cinque anni fa per motivi personali non mi sono ricandidato, ma sono sempre rimasto attento al mio territorio e alle esigenze dei miei concittadini. Oggi mi ripresento con una squadra fresca e innovativa, certo di poter fare tanto per la nostra Romano.

Quali sono i principali problemi di Romano attualmente?
La sicurezza innanzitutto. È al centro del nostro programma. Sicurezza nelle scuole, nella viabilità, nella tutela delle fasce più deboli, nel rispetto di tutti i cittadini.

E come si potrebbe risolverli?
Per quanto riguarda le scuole con una riqualificazione che preveda degli spazi, delle bolle, per mettere in sicurezza gli alunni che transitano negli istituti. Nella viabilità con una massiccia riqualificazione e completamento di piste ciclabili protette e marciapiedi, nella manutenzione delle strade. Per i bambini l’accoglimento in strutture dedicate nella fascia post scuola; per gli anziani un lavoro sia attraverso la Fondazione Rubini che necessita di maggiori spazi, oltre alla volontà di dedicare luoghi alla creazione di Housing Sociali dove l’anziano può vivere serenamente con tutti i servizi, medicali compresi, a sua disposizione; la creazione di punti di raccolta dove chi subisce maltrattamenti possa in totale privacy chiedere aiuto; la graduale chiusura del campo nomadi, certamente non igienico e dedito ad attività non legalizzate; in collaborazione con RFI la sicurezza sui binari, oggi con barriere architettoniche importanti che intendiamo eliminare, lì come in ogni altra parte di Romano, perché sia vivibile da tutti; infine la riqualificazione di zone ora in disuso come i locali della stazione o il parco della Concordia per darli in gestione ad associazioni o privati e renderli vivi.

Mario Suardi

C’è un punto in particolare nel programma degli altri candidati che trova interessante e che potrebbe attuare anche lei?
Certamente la sicurezza. È indispensabile e il mio sincero auspicio è che ognuno di noi candidati la metta sempre concretamente al primo posto. Legato a questo, la sicurezza in stazione. Vi sono delle barriere architettoniche importanti per l’attraversamento dei binari da parte delle persone diversamente abili che compromettono la loro incolumità. Certamente è necessario abbatterle.

C’è un’opera pubblica in particolare che vorrebbe realizzare a Romano in caso di vittoria?
Ce ne sono tante. Ma se devo scegliere la prima è il Centro Sportivo. Vogliamo realizzarlo accogliendo le esigenze dei giovani, affinchè diventi un punto di aggregazione e di incontro per le famiglie di Romano e dei paesi limitrofi, che promuova la cultura dello sport in modo sano.

E la cosa più importante che vorrebbe realizzare nei primi 100 giorni di mandato?
Il nostro programma è concreto e realizzabile, basato su esigenze reali. Per questo di volta in volta che verranno evasi i progetti ne informeremo i nostri concittadini. Certamente, punto principale la sicurezza nelle scuole come sopra illustrato e avrà la priorità.

Romano ad oggi è una città attrattiva? E cosa andrebbe eventualmente fatto per migliorare la situazione?
Romano ha sempre ricoperto un ruolo centrale nella Bassa. Che nel tempo si è un po’ perso, purtroppo. Noi abbiamo intenzione di ridare a Romano la sua centralità. E’ una città ricca di storia, lo vediamo nel nostro centro storico da tutti decantato, che intendiamo valorizzare. Ha molte industrie e in proposito è nostra intenzione portare sul territorio nuove attività di qualità per dare maggior lavoro. Per i giovani vogliamo creare un centro sportivo come già sopra indicato. Per il parco scolastico, Romano offre molte scelte d’istruzione, anche su questo punto intendiamo muoverci per ampliare ulteriormente l’offerta formativa.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.