BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torna la Giornata Nazionale dei Castelli: Bergamo protagonista con le proprie fortificazioni

Torna la Giornata Nazionale dei Castelli e lo fa con una tappa a Bergamo. Infatti in occasione della ventesima edizione della manifestazione la sezione Lombardia dell’Istituto Italiano dei Castelli Onlus ha scelto la città orobica come sede per le celebrazioni, una città che sarà coinvolta per due giorni da convegni e visite guidate con tema le opere di difesa veneziane divenute patrimonio Unesco lo scorso luglio.

Torna la Giornata Nazionale dei Castelli e lo fa con una tappa a Bergamo. Infatti in occasione della ventesima edizione della manifestazione la sezione Lombardia dell’Istituto Italiano dei Castelli Onlus ha scelto la città orobica come sede per le celebrazioni, una città che sarà coinvolta per due giorni da convegni e visite guidate con tema le opere di difesa veneziane divenute patrimonio Unesco lo scorso luglio.

“Abbiamo scelto di puntare su Bergamo perché la città è reduce dall’assegnazione del riconoscimento Unesco per le Mura Veneziane di cui il Comune è stato promotore – spiega Gianmaria Labaa, vicepresidente del Consiglio Scientifico dell’Istituto –. Il tema su cui abbiamo deciso di puntare è quello di analisi dei siti Unesco con le valorizzazioni e le criticità ad essi legate e nel particolare tratteremo il tema seguendo il caso di Bergamo”.

La manifestazione, presentata a Palazzo Frizzoni nella mattinata di martedì 15 maggio, sarà organizzata dall’Istituto Italiano dei Castelli in collaborazione con Soroptimist Club Bergamo ed il Comune di Bergamo che ha accolto con favore l’invito dell’associazione: “Questa collaborazione giunge in un momento intenso per la gestione dei beni Unesco dopo il riconoscimento ottenuto e pone in essere da una parte una serie di azioni di conoscenza e di confronto sul territorio, dall’altra azioni di vera progettualità. La collaborazione con l’istituto è importante perché, senza di questa, l’amministrazione non avrebbe la possibilità di compiere alcune di queste azioni, nonostante metter in atto collaborazioni di questo genere sia sempre più difficile”.

giornata dei castelli

La Giornata Nazionale dei Castelli si aprirà nella mattinata di sabato 19 maggio con l’inaugurazione della mostra “Alzare lo sguardo – Castrum Cappelae. Castello di San Vigilio in Bergamo, alcuni documenti della sua storia”, mentre in Sala Curò si terrà il convegno dal titolo “Le opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo. Valori e criticità dei Siti Unesco: il caso Bergamo”. Il tutto proseguirà nella giornata di domenica 20 maggio con alcuni “sopralluoghi” lungo le Mura ed al Castello San Vigilio con l’intento di analizzare sul campo il “caso Bergamo” come prosegue l’architetto Labaa: “Questa è un’occasione per osservare parti di diverse tipologie presenti all’interno delle nostre fortificazioni, come il fronte bastionato Sud Ovest più regolare o quello Nord in cui si presentano modifiche oppure il Castello di San Vigilio, nodo fondamentale della difesa della nostra città. All’interno della mostra verranno esposti alcuni documenti riguardanti quest’ultimo, ma nonostante il materiale interessato sia poco, ne esiste molto altro anche fuori da Bergamo ancora da studiare e la proclamazione delle Mura quale sito Unesco potrebbe esser l’occasione per trovare un coordinamento di questi”.

All’incontro erano presenti fra gli altri anche il consigliere comunale Diego Amaddeo e la presidente della Sezione Lombardia dell’Istituto Italiano dei Castelli Giusy Villari, la quale ha lanciato una proposta per la creazione di una rete fra le fortificazioni veneziane presenti sul territorio regionale: “Siccome in altre provincie esistono altre fortificazioni della stessa tipologia di quelle bergamasche e collegate ad esse, l’entrata delle Mura nel patrimonio Unesco potrebbe esser l’occasione di creare un percorso che le metta in collegamento fra loro”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.