BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In Baita: Gusto & Tradizione

Informazione Pubblicitaria

In Baita: la ricetta dal magico cilindro dell’Agrì di Valtorta

Piccolo, compatto, perfetto. La magia della tradizione in un “cilindro”, raccontato dalla Latteria di Branzi con una gustosa ricetta, a spasso nella storia.

Tra i membri del club dei Formaggi Principi delle Orobie, non può mancare l’Agrì di Valtorta: uno dei più longevi perni della produzione casearia brembana, nonché fiore all’occhiello dei formaggi selezionati per voi dalla Latteria di Branzi, che oggi fa un passo indietro nella storia e uno in avanti nella cucina della tradizione…Per raccontarvelo con gusto e passione.

Dovete sapere che un tempo, quando da Valtorta i collegamenti con il fondovalle erano tutt’altro che agevoli, le donne del paese impastavano quella che veniva chiamata “pasta di agro”, e la portavano a piedi sui sentieri della montagna dentro gerle e fagotti fino alla vicina Valsassina, dove i commercianti di formaggio acquistavano e lavoravano questa pasta, creando prodotti speculari a quelli che vediamo ancora adesso, tutelati dal Presidio Slow Food. Oggi sono una dozzina i piccoli allevatori che fanno confluire il loro latte crudo presso la latteria del paese, dove l’Agrì prende forma. La produzione richiede tre giorni di lavorazione e una particolare abilità manuale da parte del casaro. il formaggio ha un sapore dolce e aromatico, il profumo è delicato. Oggi l’Agrì di Valtorta è’ Presidio Slow Food ed è venduto e distribuito dalla Latteria di Branzi, aperta anche al pubblico nello shop e ristorante In Baita a Zogno.

Ricetta: Crema con Agrì di Valtorta

Ingredienti per 6 Persone:

  • 6 fette di pane tostato caldo
  • 4 Agrì di Valtorta Presidio SlowFood
  • 30 g Olio Extravergine di Oliva Dop Laghi Lombardi – Sebino
  • 250 g Caprino di capra orobica fresco
  • Pepe nero
  • Erbe aromatiche

Tempo di preparazione e cottura: 15 minuti

Procedimento:

In una ciotola lavorare con forchetta agrì, olio e pepe. Formare sei chenelle o utilizzare una sacca a poche e decorare con un trito di erbe aromatiche (timo o maggiorana o menta). Servire con fette di pane appena tostato.

Vi abbiamo incuriosito e ingolosito? Allora mettetevi ai fornelli con gli ingredienti originali esatti che troverete In Baita, alla Latteria di Branzi. Siamo a Zogno, in via Grotte delle Meraviglie 14/A, oppure prenotate al BùCheese Bar, via Monte San Michele 1, nel cuore di Bergamo.

Album Generico

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andre-BG

    Dall’articolo però sembrerebbe quasi che la latteria di Branzi centri qualcosa con la produzione , ma sono sicuro che l’agrì di Valtorta venga prodotto solo dalla latteria sociale di Valtorta , con sole materie prime dei loro Pascoli a km O . Chiunque non siano loro sono solo rivenditori terzi invece. Branzi compreso che è nella valle a fianco appunto e spesso importa per alcuni dei sui prodotti la materia prima da fuori la Val brembana . Siccome è un informazione fondamentale per la genuinità del prodotto sarebbe opportuno farne chiarezza nell’articolo secondo me .