BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tutela e prevenzione sull’amianto, a Capriate San Gervasio nasce il Comitato ONA

È il primo comitato no-profit di questo genere presente sul territorio bergamasco

Dallo scorso 12 aprile anche la provincia di Bergamo è arrivato una struttura periferica dell’Osservatorio Nazionale Amianto (ONA). È stato infatti costituito a Capriate San Gervasio il “Comitato ONA Bergamo, Isola e Bassa Bergamasca”, primo comitato no-profit di questo genere presente sul territorio bergamasco.

L’associazione ha preso corpo proprio all’interno del comune dell’Isola Bergamasca, come spiega Michela La Gioia, coordinatrice del “Comitato ONA Bergamo, Isola e Bassa Bergamasca” : “Il discorso è iniziato in seguito ad alcune ricerche che abbiamo svolto sul territorio di Capriate San Gervasio, in particolare nella zona dove sorgeva la Fillatice Spa e dove erano presenti manufatti con amianto. Abbiamo chiesto al Comune se questi fossero stati censiti e la risposta pervenuta è stata che erano i manufatti erano già stati segnalati, ma che nonostante ciò non si potesse intervenire sino all’arrivo del nuovo proprietario. Di fronte a tutto ciò abbiamo deciso di costituire questo Comitato per la tutela della salute e dell’ambiente e la prevenzione contro l’amianto”.

Come anticipato fra gli obiettivi dell’associazione sono presenti la promozione della prevenzione e la tutela dei cittadini all’esposizione all’amianto, come sottolinea Michela Della Gioia: “Come Comitato abbiamo posto quale primo obiettivo quello di garantire la prevenzione primaria e secondaria contro l’amianto. Nel primo caso si tratta di evitare tutte le esposizioni ad amianto ed altri cancerogeni e di attuare la bonifica in ambienti dove è presente, mentre nel secondo si tratta di offrire diagnosi e cure delle malattie. Compito del Comitato è quello di segnalare delle situazioni di rischio agli enti preposti, di offrire aiuto sia dal punto di vista sanitario che su quello legale ai cittadini che hanno bisogno e si rivolgono a noi, mettendoli in contatto con l’ONA nazionale”.

La coordinatrice ha inoltre segnalato come in Lombardia siano presenti ancora siti con amianto: “Nella nostra regione ci troviamo di fronte ad una notevolissima presenza all’interno di strutture come fabbriche e case private le quali, secondo la legge regionale 14 del 31 luglio 2012, devono esser segnalati. La stessa legge inoltre favorisce la rimozione dell’amianto e la sostituzione con materiali e sistemi ecologici, oltre a promuovere, in collaborazione con le province, la sostituzione delle coperture in eternit o contenenti amianto con coperture dotate di pannelli solari fotovoltaici; nonostante ciò i casi di presenza di amianto sono ancora molti e fra gli ultimi che ci sono stati segnalati ve n’è uno nell’area di Crespi d’Adda che andremo ad analizzare”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.