BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dalla delusione de Roon alla sorpresa Palomino: bilancio dei nuovi atalantini foto

Sosta per le Nazionali, tempo di primi bilanci dopo le prime dodici giornate di campionato

Più informazioni su

Sosta per le Nazionali, tempo di primi bilanci dopo le prime dodici giornate di campionato. In estate l’Atalanta ha deciso di mettere mano al portafoglio per rinforzare la squadra di Gian Piero Gasperini in vista del doppio impegno da affrontare nella stagione 2017-2018. Analizziamo quindi il rendimento di chi tra luglio e agosto è sbarcato a Bergamo.

Marten de Roon – Middlesbrough – Prezzo: 13,5 milioni

Un grande ritorno, più volte auspicato da gran parte della tifoseria. Il centrocampista olandese, dopo solo un anno, torna in nerazzurro con tanta voglia di stupire ancora. Fin qui è stato impiegato – dal primo minuto o a partita in corso – in quindici partite su sedici tra campionato ed Europa League. La fiducia dell’ambiente c’è, ma sembra che de Roon debba ancora entrare definitivamente negli schemi di Gasperini. Qualche errore di troppo nelle prime partite, è lecito aspettarsi una crescita nei prossimi due mesi. L’Atalanta ha bisogno di lui.

Timothy Castagne – Genk – Prezzo: 6 milioni

Anni? Ventuno. E un futuro tutto da scrivere. Destro di piede, ma capace di giocare senza particolari problemi anche sulla fascia sinistra. Non è Conti, certo. La sensazione è che abbia bisogno di ancora un po’ di tempo per crescere dal punto di vista tattico, un normale periodo di adattamento al calcio italiano a cui vanno incontro tutti i giocatori provenienti da campionati esteri. Ultimamente il belga ha trovato poco spazio, ma con il tempo può rappresentare un ricambio importante di Hateboer e Spinazzola.

Josip Ilicic – Fiorentina – Prezzo: 5,5 milioni

C’è chi dice che, da Bergamo, uno come lui non sia mai passato. Classe infinita e un’intelligenza da non sottovalutare. Sceglie (quasi) sempre la giocata giusta, anche se un suo errore contro il Sassuolo poteva costare carissimo. Fuori per infortunio contro Everton e Spal, non è mai rimasto fuori per scelta tecnica. Sempre in campo, dal primo minuto tranne che in sole due occasioni. Quattro gol e quattro assist, ma il meglio deve ancora venire.

Etrit Berisha – Lazio – Prezzo: 5 milioni

Portiere di grande affidabilità. Almeno due volte, in questa stagione, ha salvato nei minuti finali l’Atalanta da un’imminente sconfitta: contro Juventus, con il rigore parato a Dybala, e Spal, con una splendida parata su un tiro di Viviani. A Bergamo sta bene e la società ha deciso di fare uno sforzo economico per riuscire a trattenerlo. Ne è valsa la pena, perché fin qui il nazionale albanese non ha certo deluso le aspettative.

José Palomino – Ludogorets – Prezzo: 4 milioni

E’ la bella sorpresa di questo inizio di stagione. Arrivato in sordina, da semi-sconosciuto, è riuscito a ribaltare gli equilibri di una difesa ben collaudata nello scorso campionato. Complici i problemi fisici di Caldara prima e Toloi poi, si è preso stabilmente la maglia da titolare con tredici partite giocate per novanta minuti interi. L’argentino si è calato alla perfezione nell’ambiente bergamasco, diventando in poco tempo uno degli idoli della tifoseria e dimostrando grande esperienza soprattutto in campo internazionale.

Andreas Cornelius – Copenaghen – Prezzo: 3,5 milioni

Un colpo di mercato messo a segno ancor prima della fine della stagione scorsa, nel mese di maggio. Grande prestanza fisica e ottimo fiuto del gol, a discapito delle poche occasioni avute fin qui. Rinunciare ad uno come Petagna per Gasperini è sempre stato molto difficile, ma ora qualche dubbio in più c’è: i gol del danese, fin qui, valgono già sei punti conquistati con Sassuolo e Bologna. La strada è ancora lunga, ma la sana concorrenza che si sta creando nel reparto offensivo non può che far bene.

Luca Vido – Milan – Prezzo: 1 milione

Giovane in rampa di lancio, con tanta voglia di stupire. Il giovane attaccante della nazionale under 21 ha trovato poco spazio fin qui. Mandato in campo soprattutto a partita già chiusa, ha sfiorato in diverse occasioni il primo gol della sua carriera in Serie A. Probabilmente per il classe 1997 è ancora presto, ma con il proseguo della stagione saprà ritagliarsi i propri spazi.

Robin Gosens – Heracles – Prezzo: 900mila

Arrivato come riserva di Spinazzola e subito lanciato da titolare nelle prime giornate. Per lui vale lo stesso discorso di Castagne, gli servirà del tempo per adattarsi al gioco di Gasperini e al calcio italiano. Basta vedere l’esempio di Hatebeor: arrivato a gennaio della scorsa stagione, solo adesso sta raggiungendo il suo pieno rendimento.

Nicolas Haas – Lucerna – Prezzo: gratuito

Sembra il nuovo Freuler, anche se è presto per fare valutazioni. Pochi minuti giocati contro la Spal, nessuna occasione per dimostrare le sue qualità. Potrebbe però essere la prossima sorpresa di una squadra che non vuol certo smettere di stupire.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.