BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

BergamoScienza

Informazione Pubblicitaria

Gli appuntamenti dell’ultimo weekend di BergamoScienza

Sono numerosi gli appuntamenti in programma sabato 14 e domenica 15 ottobre per l'ultimo week-end di BergamoScienza.

Più informazioni su

Sono numerosi gli appuntamenti in programma per l’ultimo week-end di BergamoScienza. La 15esima edizione del festival di divulgazione scientifica si concluderà domenica 15 ottobre dopo aver proposte due settimane ricche di iniziative.

Ecco gli eventi di sabato 14 e domenica 15 ottobre.

Sabato 14 ottobre

Di neuroscienze applicate al campo delle scienze forensi si parlerà al Teatro Donizetti alle 9.30 con Thomas Albright, professore del Salk Institute in La Jolla, California, che si interrogherà insieme a Stefano Cappa, docente di neurologia allo IUSS di Pavia, su quanto sia affidabile una testimonianza oculare in un’aula di tribunale.

Si continua a parlare di sicurezza alimentare e diritto al cibo, in collaborazione con il G7 dell’agricoltura, nella conferenza Obiettivo Fame Zero, con Remo Morzenti Pellegrini, rettore dell’Università degli Studi di Bergamo, Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, Matteo Rossi, presidente della Provincia di Bergamo, Maurizio Martina, ministro delle Politiche agricole e forestali, Raffaele Trombetta, sherpa italiano del G7 Ambasciatore, monsignor Nunzio Galantino, segretario Cei, Elinuru Palangyo, agricoltrice della Tanzania, Oxfam Female Food Hero – GCAP Italia (Coalizione Italiana Contro la Povertà), NachilalaNkombo, direttrice Africa di One (Associazione fondata dal leader degli U2 Bono Vox).

Appuntamento alle 10 nell’aula magna dell’Università di Bergamo.

Alle 11.30 al Teatro Donizetti Maya Schuldiner, biologa del Weizmann Institute of Science, e Roberto Sitia, professore di biologia molecolare all’Università Vita-Salute del San Raffaele, accompagneranno il pubblico in un Viaggio nei misteri della cellula.

Nella conferenza dal titolo Le sfide dell’Intelligenza Artificiale: tra fantascienza e realtà, alle 15 sempre al Donizetti, si parlerà di Intelligenza Artificiale con Luciano Floridi, uno dei massimi esperti al mondo di Big Data che insegna filosofia ed etica dell’informazione all’Oxford Internet Institute.

Elettronica stampabile e oggetti intelligenti: alle 16 all’Auditorium con l’ingegnere elettronico Mario Caironi del Politecnico di Milano si scoprirà come, grazie a tecniche di stampa derivate delle arti grafiche, è possibile rendere gli oggetti intelligenti.

Alle 17 al Teatro Donizettiil biologo Timothy Mousseau, dell’Università del South Carolina, farà luce sulle conseguenza dei disastri nucleari come Chernobyl e Fukushima su specie ed ecosistemi.

In serata spazio a teatro e musica.

Il grande jazz arriva a BergamoScienza grazie al concerto An Evening with PatMetheny. Il chitarrista americano salirà sul palco del Teatro Creberg alle 21, si esibiranno con lui Antonio Sanchez, sorprendente batterista e autore della colonna sonora del film Birdman, nominata per il Golden Globe e per i Grammy Award 2016, Linda Oh, bassista molto attiva sulla scena newyorkese ed infine il pianista Gwilym Simcock, uno degli artisti più interessanti che siano ultimamente apparsi nel Regno Unito.

Il concerto è organizzato dall’Associazione Verbo Essere con BergamoScienza per il festival di musica contemporanea Contaminazioni Contemporanee.

Per sensibilizzare, con uno stile ironico e provocatorio, giovani e meno giovani sui rischi legati al consumo di alcol e droghe quando ci si mette al volante, alle 21 all’Auditorium va in scena lo spettacolo teatrale Safe Driver, Safe Lives.

Domenica 15 ottobre

La XV edizione di BergamoScienza si conclude domenica con cinque appuntamenti imperdibili.

Alle 9.30 il biologo americano Paul Falkowski della Rutgers University (New Jersey) parlerà dei Motori della vita: i microbi, che hanno reso la Terra abitabile per piante, animali e esseri umani. All’incontro, al Teatro Donizetti, parteciperà anche il filosofo Telmo Pievani.

A seguire, alle 11.30, Julian Marchesi, biochimico dell’Imperial College di Londra, e Marian Ludgate, endocrinologa dell’Università di Cardiff saranno protagonisti della conferenza Un genoma in più: l’eredità batterica dentro di noi. Negli ultimi 15 anni si è scoperta, nell’organismo umano, l’esistenza di un genoma di origine batterica, ma soltanto ora si inizia a capire il ruolo che gioca nel mantenere in salute o far ammalare il suo ospite, ovvero il nostro corpo.

Alle 15, sempre al Donizetti, sarà tutto pronto per un viaggio tra i misteri, le meraviglie e i regali tecnologici della teoria dei quanti in compagnia del fisico teorico Klaus Mølmer, dell’Università di Aarhus in Danimarca e di Diderik Wiersma, fisico del Lens dell’Università di Firenze.

All’Auditorium alle 16 andrà in scena Che spettacolo di scienza!: attraverso musica, poesia e narrazione l’Arpa (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente) racconterà al pubblico la propria attività per salvaguardare l’ambiente e diffondere stili di vita sostenibili.

Per finire, alle 17 al Teatro Donizetti si terrà la conferenza Sensori Rivoluzionari con l’ingegnere elettronico Edoardo Charbon, che spiegherà come speciali sensori permettono a smartphone e microscopi elettronici di percepire l’ambiente circostante. 

I laboratori

Continuano anche nell’ultimo weekend i molti laboratori interattivi, fiore all’occhiello di BergamoScienza, che hanno permesso ai giovani e giovanissimi di sperimentare la scienza a 360°: dall’astronomia all’ingegneria meccanica, dalla biologia alla sismologia, e ancora robotica, anatomia, chimica e fisica.

In particolare segnaliamo:

L’Occhio: la nostra macchina fotografica. All’Humanitas Gavazzeni per scoprire cosa distingue la visione umana dal funzionamento di una macchina fotografica.

Lego© Leis. Al BergamoScienceCenter i ragazzi tra gli 8 e i 10 anni potranno divertirsi costruendo macchine e meccanismi realistici.

Sulla cresta dell’onda.Nel Palazzo della Provincia, dedicato ai ragazzi dagli 8 anni in su per rispondere a tutti gli interrogativi sui terremoti appenninici, alla luce delle attuali conoscenze geologiche.

Alla GAMeC sono raccolti tutti i laboratori su spazio e astronomia, tra questi La Tavola Celeste: si potranno comprendere 400 anni di scoperte astronomiche attraverso un tavolo apparecchiato con oggetti da cucina.

Sempre alla GAMeC si può visitare la mostra fotografica Contaminazioni Contemporanee. Viaggio nell’immaginario sonoro contemporaneo. Il percorso espositivo comprende gli scatti di Luciano Rossetti che ritraggono gli artisti che negli ultimi quindici anni hanno suonato in città grazie alla collaborazione tra BergamoScienza e la rassegna musicale Contaminazioni Contemporanee.

Gli appuntamenti sono a ingresso libero e prenotabili sul sito www.bergamoscienza.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.