BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Zogno piange Valentina e si stringe alla figlia che un anno fa perse il fidanzato

Mara, 25 anni, il 22 settembre 2016 perse il fidanzato Daniel in un altro incidente stradale a Sedrina: giovedì all'alba si è svegliata con la notizia della morte della madre per la quale è stato arrestato un 28enne.

Più informazioni su

È stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale il 28enne che nella mattinata di giovedì 12 ottobre ha investito e ucciso Valentina Tagliaferri in Milesi, 54 anni, che si stava recando dal fornaio Pesenti in via Locatelli per comprare il pane: all’improvviso, mentre attraversava la strada, una Mercedes Classe C le è piombata addosso non lasciandole scampo.

Un gesto di routine quello di uscire di casa di buonora e di compiere quei pochi passi fino al panificio: giovedì mattina, però, buio e l’elevata velocità con la quale sopraggiungeva il conducente, un ragazzo che abita in paese, hanno creato le condizioni che le sono state fatali.

Lo schianto, secondo quanto raccontato dai presenti, è stato tremendo: la donna è stata travolta completamente dall’auto che l’ha urtata frontalmente e i segni rimasti sulla carrozzeria e sul parabrezza della vettura sono testimoni della violenza dell’impatto.

Valentina abitava poco più lontano, nel quartiere Carmine, insieme al marito e ai due figli. Per la più grande dei due, Mara, in particolare, un colpo durissimo: solo un anno fa, infatti, piangeva Daniel Ghisalberti, il fidanzato di sempre, morto anche lui in un incidente stradale a Sedrina, nel quale la sua auto si ribaltò e finì contro una parete rocciosa.

Per la ragazza, 25 anni, il destino è stato più che crudele: nella notte tra il 21 e il 22 settembre 2016 la scomparsa del fidanzato, oggi, a poco più di un anno di distanza, quella della madre in un altro tragico incidente stradale.

Gli amici la descrivono come una ragazza “buona come il pane”, dal viso acqua e sapone. Il mese scorso, all’anniversario della morte del fidanzato, sulla sua pagina Facebook aveva lasciato un ricordo dolcissimo, parole d’amore che lasciavano trasparire un dolore ancora vivo e una ferita che ancora faceva fatica a rimarginarsi: “Certe cose non le immagineresti minimamente – scriveva – ma la vita te le butta addosso e ti dà la forza di reagire a tutto ciò che c’è di più maledetto nel perdere il tuo punto fisso, la tua ancora, il tuo appiglio”.

Valentina era molto conosciuta in paese: Zogno giovedì mattina si è svegliata sotto shock per la sua morte e subito si è stretta attorno alla sua famiglia, per provare a farle forza in un momento durissimo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.