BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Traina un cane con l’auto: dopo la denuncia trovato grazie alle telecamere

Dario ha visto l'episodio, ha dapprima denunciato su Facebook poi ai carabinieri di Almenno: in 24 ore trovato il responsabile dell'ignobile fatto.

Più informazioni su

Finisce come doveva la denuncia tramite social e poi direttamente in caserma di un giovane che ha assistito a un grave episodio con un cane come vittima.

“Tornavo a casa dopo il lavoro quando, nei pressi delle cave di Strozza, ho visto un’auto uscire dallo stop mentre trainava un cane”. Questa è la testimonianza di Dario, ventisettenne bergamasco che, nel tardo pomeriggio di martedì 10 ottobre, verso le 18, ha notato la presenza di un auto proveniente dalla cave di via Vittorio Emanuele a Strozza pronta immettersi sulla strada provinciale 14 mentre trainava un cane legato al paraurti.

“Ero sicuro di quello che avevo visto perché sulla fiancata della macchina brillava un guinzaglio color argento – spiega Dario – Non appena ho potuto sono tornato indietro e, quando sono giunto sul luogo, ho trovato le tracce di un corpo trainato, tracce compatibili con il cane e che proseguivano fino ad Almenno San Salvatore, nei pressi della strada che porta a Clanezzo. Ho cercato l’auto per Almenno, ma non ho trovato nulla”.

A quel punto il ventisettenne ha deciso di sporgere denuncia contro ignoti alla caserma dei Carabinieri di Almenno San Salvatore e nella mattinata di mercoledì si è avuta la svolta: “Sono stato contattato da un animalista che ha visto il post che avevo pubblicato su Facebook la sera prima e dopo poche ore il Corpo Forestale dei Carabinieri e la Protezione Animali sono intervenuti e hanno trovato il colpevole. Ho avuto notizia di ciò verso le 12.30, a meno di ventiquattr’ore dall’accaduto”.

Grazie alle telecamere presenti su quel tratto di provinciale, le forze dell’ordine sono riuscite a trovare il responsabile dell’accaduto in poche ore, ma ciò che interessa maggiormente ora a Davide è conoscere il destino dell’animale: “Devo ringraziare i Carabinieri e la Forestale per il veloce intervento, ma ciò che mi piacerebbe sapere ora è sapere come sta il cane. Nel momento in cui ho visto l’auto trainare il cane, questo sembrava già morto, ma nel caso ci fosse anche una minima speranza che l’animale sia ancora vivo, mi piacerebbe venire a conoscenza di quali siano le sue condizioni”.

L’Enpa ha verificato giovedì mattina come sta l’animale: “Il cane è stato portato inizialmente dal dott. Pellegrini di Almenno San Bartolomeo – spiega Gilberto Donghi – ma subito trasferito a Cassano D’Adda nella clinica h24 del Dott. Luca Rozzoni per la gravità delle lesioni da trascinamento riportate”.

L’immagine non si riferisce a questo episodio ma a un altro avvenuto tempo fa

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.