BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pontida, arrivano i parcheggi rosa. Vietati a extracomunitarie e lesbiche

L'articolo 4 del nuovo regolamento comunale per la gestione dei parcheggi sul territorio comunale parla chiaro: se sei extracomunitaria o lesbica non hai diritto a sostare nei posti rosa

Anche a Pontida arrivano i parcheggi rosa, una preziosa agevolazione per le future mamme che avranno così un posteggio riservato nell’anno della gravidanza. Ma attenzione: per averne diritto le signore in questione devono rispettare dei canoni ben precisi.

Nell’articolo 4 del nuovo regolamento comunale per la gestione dei parcheggi, redatto dall’assessore al Territorio, Ambiente ed Ecologia Emil Mazzoleni della giunta leghista e approvato durante la seduta del 2 settembre scorso (con 8 voti favorevoli e 2 contrari), viene infatti spiegato che “possono richiedere il rilascio gratuito di idoneo permesso risultante da tessera esclusivamente le donne appartenenti ad un nucleo familiare naturale e cittadine italiane o di un paese membro dell’Unione Europea“.

Tradotto: se sei extracomunitaria o lesbica in quei parcheggi rosa non puoi posteggiare, anche se sei in dolce attesa.

Ci saranno delle deroghe per tutelare le ragazze madri e, solo in alcuni casi, per permettere il parcheggio anche a donne non residenti nel comune di Pontida. A patto però che siano italiane (o al massimo europee) e sposate (o conviventi) con un uomo.

“È una scelta inconcepibile e inaccettabile – spiega Gionata Ghilardi, capogruppo di Viviamo Pontida -, non riesco quasi a trovare delle parole per esprimere il mio dissenso. Durante il consiglio comunale di sabato mi sono rivolto anche alle due donne della maggioranza, due ragazze che ancora non sono madri: ho chiesto come hanno potuto votare a favore di un provvedimento tanto discriminante per altre donne”.

“In pratica – continua Ghilardi – con questa decisione qualcuno sostiene che a Pontida esistono delle donne di serie A e di serie B. Si può essere più cattivi?”.

PER CONSULTARE IL REGOLAMENTO CLICCA QUA

LA RISPOSTA DELL’ASSESSORE: “L’ABBIAMO FATTO PER DIFENDERE LA FAMIGLIA NATURALE”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlito

    Vorrei anche dei posti vietati ai leghisti.

  2. […] che è anche ricercatore in Filosofia del diritto all’università di Pavia. E così anche le strisce rosa diventano un diritto solo per le donne etero. Come mai? “Non ha senso permettere alle lesbiche di parcheggiare nelle strisce rosa […]

  3. Scritto da Extracomunitarialesbica

    Sarebbe proprio un peccato se un’estracomunitaria lesbica ci cagasse sopra. <3 bacini

  4. Scritto da stefano b.

    extracomunitari ma solo quelli neri o troppo abbronzati…
    australiani e statunitensi bianchi, per esempio, possono parcheggiare?
    ah ah ah! ridicoli in eterno.
    a ghè u limite po a capì negot però, nè!