BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parole Ostili, si riparte: il punto sulla community contro la violenza nelle parole

"Ci sono stati entusiasmo, passione e affetto in questi mesi d’avventura. Ancora grazie per quanto, insieme, abbiamo realizzato. Una piccola goccia nell'oceano? Ora puntiamo all'onda."

“Ancora grazie per quanto, insieme, abbiamo realizzato. Una piccola goccia nell’oceano? Ora puntiamo all’onda.”

E’ così che Rosy Russo, ideatrice di Parole Ostili, la prima community in Italia contro la violenza nelle parole, inizia raccontando “cosa bolle in pentola” nella grande famiglia di Parole Ostili. Di certo la sua mission non si è arenata dopo il convegno tenutosi a Trieste nel mese di febbraio a cui Bergamonews ha aderito, presentando il nuovo progetto di BGY- Be Young, il giornale di Bergamonews fatto dai giovani per i giovani, in prima linea contro l’utilizzo dell’hate speech da parte dei giovani italiani. E’ infatti sempre più diffuso nei social utilizzati dai millenials, come dichiara un’indagine dell’Osservatorio Giovani dell’Istituto Toniolo – partner scientifico di Parole Ostili – sul tema “Diffusione, uso, insidie dei social network” : 7 giovani su 10 (69,9%) l’hanno sperimentato in prima persona e quasi il 90% degli intervistati (89,4%) ne ha un’opinione negativa.

(LEGGI QUI L’ESPERIENZA DI BGY A PAROLE OSTILI)

“Il Manifesto della comunicazione non ostile” presentato a Trieste non è stata l’unica e l’ultima conquista del progetto, anzi! 

manifesto parole o_stili

Cosa è successo in questi mesi al Manifesto della comunicazione non ostile?

– È stato presentato a 30.000 studenti delle scuole italiane
– Ha superato i confini nazionali, inserendosi nelle conversazioni social soprattutto in Spagna, Colombia e Inghilterra. Ad oggi è stato tradotto in otto lingue, tra cui il latino
– Il 18 settembre il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e la ministra Valeria Fedeli lo consegneranno a 500 ragazzi durante la cerimonia ufficiale di inaugurazione dell’anno scolastico 2017/2018

E poi:

– È stato oggetto di numerosi talk ed eventi, citato in centinaia di articoli su testate di ogni genere (nazionali e locali)
– È diventato anche un video
– È stato pubblicato su Topolino.

Parole Ostili è ora diventato anche un’associazione, “Associazione Parole O_Stili”, ed ha lo scopo di promuovere la formazione di una coscienza etica e sociale attenta alla comunicazione non ostile. L’impegno dell’associazione sarà trasversale: dalla politica alla scuola, dalle aziende al mondo della comunicazione.

Le parterniship con:

Università Cattolica del Sacro Cuore

Attraverso un’associazione temporanea di scopo Parole O_Stili ha stipulato una partnership con Università Cattolica per ideare e realizzare, tra le altre cose – attraverso un team di professori e ricercatori di tutta Italia – un Osservatorio di ricerca sulle tematiche relative all’ostilità in rete.

MIUR

Nello specifico, Università Cattolica e Parole O_Stili, in convenzione con il MIUR, saranno impegnate nei prossimi mesi nell’organizzazione di un importante progetto dedicato alle scuole.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.