BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Trentino, i forestali abbattono l’orsa: insorgono gli animalisti

La parlamentare Michela Vittoria Brambilla (FI), presidente del Movimento animalista, annuncia battaglia: "Invocheremo chiarezza in tutte le sedi"

È stata abbattuta in Trentino l’orsa Kj2, che il 22 luglio scorso aveva ferito un uomo mentre passeggiava in un bosco con il suo cane nella zona dei laghi di Lamar. A uccidere l’animale sono stati gli agenti del Corpo forestale della Provincia autonoma di Trento in esecuzione dell’ordinanza del presidente Ugo Rossi allo scopo di “garantire la sicurezza delle persone”.

L’abbattimento dell’orsa, dice la Provincia autonoma di Trento, “è stato possibile grazie alle precedenti attività di identificazione genetica e successiva cattura e radiocollarizzazione ai fini della riconoscibilità del’animale”. L’ordinanza emanata aveva anche disposto la soppressione di KJ2 “nel più breve tempo possibile. Sempre in funzione della prioritaria sicurezza delle persone – precisa la Provincia – continueranno in maniera intensiva tutte le attività condotte per ridurre il rischio di incidenti: informazione, comunicazione, prevenzione, monitoraggio e presenza sul territorio”.

Il fatto ha scatenato le ire degli ambientalisti, tra i quali la parlamentare Michela Vittoria Brambilla (FI), presidente del Movimento animalista: “Non è bastato nel 2014 il caso dell’orsa Daniza,uccisa dall’anestesista mentre tentavano di catturarla. Nonostante gli appelli, gli avvertimenti, gli ammonimenti, i ricorsi, l’amministrazione provinciale di Trento ancora una volta ha dato prova di prepotenza e crudeltà, dichiarando e portando fino in fondo una guerra all’orsa Kj2 terminata, come purtroppo avevamo previsto, con la morte dell’animale”.

La Brambilla annuncia battaglia: “Invocheremo chiarezza in tutte le sedi, politiche e giudiziarie, e non cesseremo di farlo finché non sapremo tutto quello che c’è da sapere, finché non saranno individuati i responsabili, finché non pagheranno. Nulla però potrà restituire la vita a Kj2, rea di essere se stessa, un animale selvatico che reagisce alle ‘offese’ dell’uomo con le unghie e con i denti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.