BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ha aggredito gli agenti: 48enne dichiarato “socialmente pericoloso” fotogallery video

Dopo la perizia psichiatrica, K.S., 48enne di origine senegalese, è stato dichiarato incapace di intendere e di volere: sarà affidato a una strttura protetta

Lo scorso 12 maggio aggredì un agente con un paio di forbici alla rotatoria della circonvallazione, di fronte all’hotel Cristallo Palace, prima di essere ferito da un colpo di pistola esploso da un poliziotto. Dopo la perizia psichiatrica disposta dalla procura di Bergamo, K.S., 48enne di origine senegalese, è stato dichiarato incapace di intendere e di volere, oltre che socialmente pericoloso.

Aggressione sulla Circonvallazione

Per questo motivo nei prossimi giorni lascerà il carcere di via Gleno e sarà affidato a una struttura protetta, in attesa del processo per l’aggressione all’agente, in cui dovrà sarà accusato di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni gravi e tentato omicidio.

Era successo intorno alle 14, quando una pattuglia della Polizia di stato, su segnalazione di diversi cittadini, si era avvicinata all’uomo, mendicante a un semaforo, il quale aveva un atteggiamento molesto nei confronti dei passanti. Gli agenti avrebbero tentato in un primo momento di calmare e allontanare l’uomo che, in risposta, avrebbe reagito inveendo e insultando loro e la divisa.

Sentendosi afferrare per un braccio K.S. avrebbe estratto un paio di forbici e colpito al cuore un agente che, fortunatamente, nel taschino della divisa aveva smartphone e sigaretta elettronica, che ne attutirono il colpo e non permisero alla lama di ferirlo.

Il collega aveva quindi estratto una bomboletta di spray urticante e l’aveva spruzzato contro il 48enne, ma senza alcun effetto. A quel punto era intervenuta anche una pattuglia della polizia locale, di passaggio nella zona: un’agente donna aveva spruzzato a sua volta lo spray per placare l’uomo, il quale l’aveva colpita, in modo non grave, sopra l’occhio con le forbici. A questo punto il collega aveva estratto una pistola e aveva esploso un colpo, ferendo al polpaccio il mendicante. L’uomo ha precedenti per porto d’arma bianca e reati contro la persona.

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.