BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Toloi più Palomino: l’Atalanta continua a stupire e batte anche il Valencia

Dopo Lille e Borussia Dortmund gli uomini di Gasperini spazzano via anche gli spagnoli grazie alle reti dei due difensori. Domenica la Roma: se i nerazzurri sono questi, ci sarà da divertirsi ancora

È ancora una grande Atalanta. È ancora una vittoria. Prestigiosa, speciale, meritata, che consegna i nerazzurri alla serie A tirati a lucido e pronti per la Roma.

In terra spagnola contro il Valencia gli uomini di Gasperini servono un’altra impresa: Zaza e compagni battuti 2-1 e precampionato chiuso con un altro grandioso trionfo dopo quelli conquistati contro Lille e Borussia Dortmund.

Primo tempo ricco di emozioni al Mestalla, con un gol per parte. Al 13′ la sblocca Toloi con un colpo di testa su punizione di Gomez; al 21′ il pareggio di Ruben Vezo, sempre su palla da fermo, sempre di testa.

Nella ripresa, al 21′, il punto esclamativo di Palomino, ancora su calcio piazzato di Gomez: palla deviata leggermente di testa da Cristante e piattone sinistro del difensore brasiliano per il gol che regala il 2-1 ai bergamaschi.

Ma che Atalanta è stata al Mestalla? Buona, buonissima. Senza dubbio. Ordinata in difesa (da rivedere solo in occasione del gol del pareggio subito a metà primo tempo) e spesso pericolosa in attacco.

Tra i promossi un Gosens che nella prima frazione ha più volte messo in crisi Montoya e il resto della retroguardia spagnola con i suoi traversoni mancini, un Palomino che è stato ancora sicuro e affidabile così come Toloi e Masiello, un Freuler incisivo e sempre presente nel cuore dell’azione e il solito grande Gomez che, pur senza strafare, ci ha messo lo zampino in entrambi i gol e ha sfiorato la soddisfazione personale, al 30′ della ripresa, con un destro a giro che ha fatto la barba al palo.

Rimandato, senza dubbio, Cristante: l’ex Benfica ha faticato parecchio in mezzo al campo, pasticciando con la palla tra i piedi spesso e volentieri.

Altra nota positiva: si è visto, per poca ma si è visto, Schmidt. Il centrocampista brasiliano, fernato a luglio da un affaticamento muscolare, può portare tanta qualità in una mediana che con il ritorno di de Roon promette grandi cose.

Tra poco più di una settimana la prima di campionato con la Roma. Se l’Atalanta sarà davvero questa i tifosi si mettano comodi: ci sarà da divertirsi. Ancora.

 

 

LA DIRETTA DEL SECONDO TEMPO

LA DIRETTA DEL PRIMO TEMPO

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.