BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Valvole, la Omb di Cenate compra la texana Vogt Valves; Brevi: “Acquisizione storica”

Un'operazione di diverse decine di milioni di euro. Acquisito lo storico marchio Vogt. Per Simone Brevi, amministratore delegato della OMB Spa, è stata determinante per l'acquisizione la politica del presidente Trump di tutelare la produzione Usa contro la concorrenza asiatica.

Per il mondo economico bergamasco e italiano si tratta di una conquista a tutti gli effetti. La Omb Valves Spa di Cenate Sotto, holding del gruppo Omb, ha perfezionato lunedì 10 luglio l’acquisto del ramo d’azienda della divisione Vogt Valves di Flowserve Corporation. Un po’ come quando la Fiat comprò la Chrysler, per intenderci.

Omb Valvole

La Vogt Valves è un marchio storico, un’azienda specializzata nella produzione di valvole forgiate, rivolte al mercato dell’industria chimica, petrochimica, petrolifera e dell’energia da oltre 100 anni con sede produttiva in Texas, Stai Uniti.

La storia della società texana inizia alla fine dell’ultimo decennio dell’Ottocento, nel 1890, quando la società Henry Vogt Machine Corp iniziò a produrre a macchine di refrigerazione per la la produzione di ghiaccio artificiale. Questa attività richiese lo sviluppo di valvole di intercettazione di alta qualità. L’eccellente reputazione della qualità dei prodotti Vogt sin dall’inizio ha potato la società in una posizione di leadership a livello globale per oltre un secolo.
La transazione consentirà ad Omb Valves Spa di beneficiare della struttura di distribuzione domestica ed internazionale, di ampliare la propria gamma di prodotti e di completare il ciclo di consolidamento nel campo delle valvole forgiate iniziato con l’acquisizione di Calobri Spa negli Anni Novanta.

Le attività produttive di Vogt Valves, ora divise tra India e Stati Uniti, verranno gradualmente integrate nella unità produttiva del gruppo in Stafford, Texas operante dal 2012, con il supporto della struttura industriale e logistica di Cenate Sotto, sede principale del gruppo.

Nel commentare la notizia, Roberto Brevi, fondatore e Presidente di Omb ha affermato: “L’acquisizione di Vogt è un sogno che si realizza dopo tanti anni di sacrifici ed impegno: dall’inizio della nostra attività negli anni settanta ho sempre considerato Vogt il prodotto di riferimento nel nostro campo e sono felice di vedere finalmente questo marchio tra i prodotti del nostro gruppo.”

Simone Brevi, Amministratore Delegato di Omb Valves: “L’acquisizione di Vogt Valves è l’inizio di una nuova fase di sviluppo della nostra azienda. Con Vogt consolidiamo la nostra posizione nel mercato nordamericano con un prodotto di indiscussa leadership e la possibilità di trovare nuovi sbocchi per i nostri prodotti tradizionali, grazie alla capillare struttura distributiva di Vogt”.

Che cosa rappresenta per voi questo acquisto?
“Vogt Valves è un marchio che ha 120 anni negli Stati Uniti d’America, è come se fossero 1.500 per noi in Italia vista l’età e la storia di questo Paese.  Con Vogt andiamo a potenziare la nostra presenza sul mercato in maniera determinante e in aree per noi nuove, penso al Medioriente e all’Asia. Se Omb Valves esporta il 95% di quanto produciamo in Italia, Vogt esporta il 20% del suo prodotto in aree e paesi nuovi per noi. Ha una rete capillare e ha modalità operative e di servizio molto diverse dalle nostre”.

Quanto ha inciso la politica di Trump nella scelta di questa acquisizione?
“Ha inciso moltissimo. La decisione del presidente americano di bloccare l’importazione di alcuni prodotti per migliorare la produzione degli Usa è stata determinante perché contrasta la produzione di basso costo e di scarsa qualità. Vogt apparteneva alla famiglia del fondatore fino al 1996, poi è stata venduta ad un gruppo cinese che ha portato la produzione in India. Noi riporteremo la produzione in Usa, avvalendoci della componentistica sia di alcuni produttori statunitensi per alcune parti, mentre per altre utilizzeremo le nostre provenienti dall’Italia”.

Per la Omb e per il mondo dell’economia bergamasco, oltre che italiano, è una buona notizia. Quanto avete investito? E che cosa cambia per lei da oggi?

“Abbiamo investito alcune decine di milioni di euro.  È stata un’operazione complessa conclusasi lunedì scorso, ma essendo la Vogt quotata in borsa abbiamo dovuto attendere qualche giorno per dare l’annuncio. Personalmente c’è un cambio radicale nella mia vita, sono già a Dallas e mia moglie e i miei figli mi stanno raggiungendo qui. Dove seguirò le attività della nuova azienda”.

Omb Valves è stata assistita nell’operazione di acquisizione dal partner dello studio CMA Studio Legale Caffi Maroncelli e Associati Emanuele Cortesi, coadiuvato dai senior associate Matteo Ghilardi. Gli aspetti fiscali sono stati seguiti da Giorgio Berta dello studio BNC, Berta Nembrini Colombini, coadiuvato da Riccardo Rapelli.

L’operazione è stata portata a termite grazie al supporto dell’Area Corporate Bergamo di Unicredit con la coordinazione di Barbara Sacchetto e l’intervento della struttura di F&A di Unicredit.

Omb Valves Spa ha la propria sede in Cenate Sotto e sedi in Giappone, Corea del Sud, Cina, Singapore, Emirati Arabi Uniti, Gran Bretagna, Canada e Stati Uniti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.