BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Ascensore rotto, solo barriere: l’odissea in stazione a Treviglio per mio figlio disabile”

Erasmo Defendi, trevigliese di Castel Cerreto, ci ha raccontato le enormi difficoltà incontrate nel prendere il treno col figlio in sedia a rotelle

Eppure visto da fuori l’ascensore per i disabili della stazione di Treviglio sembra anche confortevole, adatto per spostare chi è costretto a muoversi su una sedia a rotelle in tutta comodità. E magari anche veloce, per permettere – sempre a chi non può muoversi con le proprie gambe – di raggiungere i binari interni nel minor tempo possibile per non perdere il treno in partenza.

“Peccato però che quando servisse non abbia funzionato, quell’ascensore”: la denuncia è di Erasmo Defendi, 44 anni, trevigliese di Castel Cerreto.

Martedì 27 giugno insieme al figlio Devis, 13 anni, pensava di raggiungere Brescia nel modo più comodo possibile: dalla stazione di Treviglio. Ma una volta arrivato di fronte all’ascensore per scendere nel sottopasso e raggiungere il binario per la partenza, ecco la brutta sorpresa: la cabina mobile non funzionava, era inattiva.

Sedia a rotelle Treviglio

“Il giorno prima, quando sono andato a prendere i due biglietti per Brescia e ho fatto presente a chi me li ha venduti che mio figlio era in sedia a rotelle, nessuno mi ha detto nulla – spiega il signor Defendi, con tono polemico -. Così martedì, quando sono arrivato con Devis, sono riuscito a raggiungere i binari solo grazie all’aiuto di alcune persone che, vedendo la scena, mi hanno aiutato ad alzare la carrozzina e a fare le scale”.

“Al ritorno la stessa storia: io e mio figlio siamo riusciti a uscire dalla stazione solo grazie all’aiuto di altri passanti – continua Defendi -. Sono subito andato a spiegare la situazione alla polizia locale di Treviglio, poi ho mandato un esposto a TrenItalia. Certe cose non possono e non devono succedere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.