BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Al mercato è boom di angurie: buone così, ma in gazpacho ancora meglio foto

Tante, dolci e succose: sono le angurie il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco.

Più informazioni su

Tante, dolci e succose: sono le angurie il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Disponibili in abbondanti quantitativi, per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia si possono trovare a un ottimo rapporto tra qualità e prezzo.

Ci troviamo nel clou della produzione di questo frutto e le quotazioni risultano particolarmente convenienti: è difficile pensare di poterlo acquistare a costi inferiori. Le referenze sono Mantova, che rappresenta l’eccellenza, e le regioni meridionali (soprattutto Puglia e Sicilia). La pezzatura è buona e la consistenza della polpa notevole per colore e grado zuccherino.

Ricche di acqua e povere di calorie, sono dissetanti, rinfrescanti e aiutano a idratarci nelle calde giornate estive. Inoltre, presentano diverse proprietà benefiche per la salute e il benessere dell’organismo. Innanzitutto, vengono considerate un aiuto naturale contro le malattie cardiache e per la riduzione dei livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

Contengono vitamina A e fosforo, ma anche vitamina C e potassio: a questi ultimi viene attribuita la capacità di svolgere una preziosa funzione depurativa per contrastare in modo naturale ritenzione dei liquidi, gonfiore e ipertensione. La presenza di carotenoidi, invece, contribuisce a combattere l’azione dei radicali liberi e quindi l’invecchiamento delle cellule.

Secondo alcune ricerche, poi, il consumo di angurie può, da un lato, migliorare la qualità del sonno e, dall’altro, infondere energia, grazie alla presenza di vitamina B6 e magnesio.

Possono essere consumate fresche, semplicemente tagliandole a fette, oppure adoperate per preparare macedonie, frullati e sorbetti. In cucina è possibile utilizzarle per antipasti (come gli spiedini di frutta), primi piatti (insalate di riso o varianti del cous cous), dolci freddi (gelato e granite) o contorno, accompagnando carni bianche o rosse oppure la mozzarella in un’originale caprese.

Un consiglio: al momento dell’acquisto per capire il grado di maturazione può essere utile la “prova del suono”, bussando leggermente con un pugno sulla superficie del frutto: nel caso si abbia una sonorità piena e rotonda significa che è maturo al punto giusto, mentre se è vuota è troppo maturo.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, si nota che il perdurare del caldo stimola il consumo di frutta. Tra bancali e scaffali spicca un’elevata disponibilità di meloni reperibili a prezzi favorevoli al consumatore e con un’ottima qualità. Infatti, i ridotti sbalzi di temperatura che caratterizzano queste giornate rappresentano le condizioni favorevoli per la loro crescita. L’areale produttivo attualmente in grado di offrire miglior raccolto è sicuramente quello mantovano.

Intanto, si sta concludendo la stagione delle albicocche italiane: si possono trovare solamente poche varietà tardive, mentre è il momento della merce francese, specialmente la Bergeron. I produttori d’Oltralpe, però, hanno aumentato le quotazioni con un conseguente rialzo dei prezzi.

Volge al termine anche la campagna delle ciliegie: ci sono ancora varietà provenienti dal Trentino, grosse, scure e buonissime ma reperibili con quotazioni sostenute. A prezzi più contenuti, invece, ci sono referenze greche e turche.

Si conferma importante la presenza di susine, originarie dalle regioni meridionali, dalla Romagna e dal Piemonte con un’ampia scelta di colori, varietà pezzature e confezionamento. Variegata la situazione commerciale di pesche e nettarine: quelle di dimensioni medio-piccole si possono acquistare a prezzi particolarmente convenienti, mentre quelle più grandi hanno quotazioni maggiori perchè sono le più richieste e ce ne sono meno.

Da annotare un calo del valore di mercato dei limoni anche se si potrebbero verificare rilevanti evoluzioni. Infatti, a fronte di limitati quantitativi di prodotto italiano, si evidenziano abbondanti arrivi dall’Argentina con frutti grandi, succosi e di colore giallo intenso. Tuttavia, possibili variazioni dei volumi disponibili nei prossimi mesi potrebbero mutare anche sensibilmente i prezzi.

Passando al comparto orticolo, si registrano aumenti per fagiolini, zucchini e pomodori a cuore di bue: sono le verdure più richieste al momento, ma le elevate temperature ne rallentano la crescita e quindi ne riducono i quantitativi.

Rispetto alla scorsa settimana, si stanno stabilizzando entro la norma del periodo le quotazioni di cavolfiori e cetrioli verdi con una disponibilità di merce che soddisfa le richieste. Ampia e freschissima l’offerta della produzione locale dove spiccano pomodoro tondo e melanzane.

Per concludere, va annotato un rinnovato interesse dei consumatori per “prodotti di una volta” come il pomodoro cuore rosa, che indica una riscoperta dei sapori del territorio.

La ricetta della settimana a cura delle Amiche Sciroppate

gazpacho anguria

GAZPACHO DI ANGURIA IN TAZZA

Ingredienti per 6 persone

½ anguria baby

4 pomodori maturi

½ cipolla

200 g. di feta

Semi di misti q.b.

Germogli di soia q.b.

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio evo q.b.

Procedimento

Tagliate i pomodori a pezzi, lo stesso fate con l’anguria eliminando i semi e con la cipolla

Mixer in azione fino a creare una zuppa, aggiustate di sale e pepe.

Lasciate riposare 30 minuti in frigorifero.

Tempo di impiattamento o intazzamento nel mio caso oggi: trasferite la zuppa nella tazza e aggiunte una generosa sbriciolata di feta, i semi di misti e i germogli di soia.

Per concludere un filo di olio evo e il nostro gazpacho è servito.

Veloce, buono, fresco e sano.

Fresco e goloso lo potete anche preparare in anticipo e servirlo come piatto principale o come antipastino…, ma quanto mi piace!!!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.