BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Si è spenta Gina Spinelli: a lei la benemerenza per l’aiuto costante agli ultimi

Forse una delle ultime soddisfazioni è stata quella benemerenza che il Comune di Bergamo le ha assegnato alla fine del 2016. Pochi mesi dopo, martedì mattina Gina Spinelli si è spenta all'hospice della clinica Palazzolo dove era ricoverata da tempo.

Forse una delle ultime soddisfazioni è stata quella benemerenza che il Comune di Bergamo le ha assegnato alla fine del 2016. Pochi mesi dopo, martedì mattina Gina Spinelli si è spenta all’hospice della clinica Palazzolo dove era ricoverata da tempo.

Molti sentiranno la mancanza di questa cara e generosa signora, soprattutto le tante persone per cui si è spesa, quotidianamente, aiutando finché ha potuto don Fausto Resmini alla mensa “Posto Caldo” per i senzatetto, alla Comunità per i minori di Sorisole e nell’attività dell’Associazione In Strada rivolta ai senza dimora

Nata a Verdello nel 1938 Gina Spinelli, si era trasferita a Bergamo a metà degli anni ’40 dove a 14 anni aveva iniziato a lavorare nel negozio di pelletteria della Galleria Fanzago di cui in seguito è diventata proprietari.

Da sempre impegnata nelle attività parrocchiali, nel 2005 ha risposto con entusiasmo all’invito dell’allora parroco delle Grazie don Gianni Carzaniga a rivolgere lo sguardo ad una zona della parrocchia fino ad allora considerata quasi estranea, quella di Piazzale degli Alpini e delle Autolinee. E’ stata questa l’occasione per l’incontro con don Resmini e con le sue molteplici iniziative a favore della parte più disagiata della società.

Sui social i primi saluti sono arrivati dalla parlamentare del Pd (partito che aveva proposto la benemerenza cittadina) Elena Carnevali: “Gina il tuo passaggio ha lasciato molte impronte e sono in tanti a doverti gratitudine per quanto hai fatto e quanto ci hai insegnato con la tua generosità per gli ‘ultimi della terra’ e riconosciuto anche tramite la benemerenza del Comune di Bergamo.
Ti abbiamo molto amata. Ora è tempo per un altro viaggio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.