BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Orio, carrelli portabagagli a caro prezzo: da 3 a 5 euro foto

All'aeroporto Il Caravaggio i carrelli costavano 3 euro contro i due di Linate, ma da circa due settimane il prezzo è lievitato a 5 euro.

Nella frenesia del via vai dell’aeroporto di Orio al Serio non è sfuggito a molti passeggeri un rincaro di un certo peso per uno scalo low cost. I carrelli per trasportare i bagagli dalla propria auto ai nastri del check-in hanno un costo eccessivo.

Già all’aeroporto Il Caravaggio i carrelli costavano 3 euro contro i 2 di Linate e l’1 di Bologna, ma da circa due settimane il prezzo è lievitato a 5 euro.

Se si pensa che un passeggero può utilizzare il carrello per circa 50/60 metri, cinque euro sono davvero molti. Anche perché i carrelli vanno lasciati prima dei controlli di sicurezza.

Un dettaglio non da poco è poi da confrontare con tutti i grandi aeroporti del mondo, dove solitamente i carrelli per il trasporto dei bagagli sono gratuiti.

L’utilizzo del carrello a pagamento è fornito direttamente dalla società A.P.S. Airport Passenger Services Srl, con la quale Sacbo Spa (società che gestisce lo scalo di Bergamo), ha stipulato un contratto di fornitura.

Molti passeggeri in transito dallo scalo bergamasco fanno notare inoltre che al Gate non vengono messi a disposizione piccoli carrellini per appoggiare borse e bagagli a mano, possibilità che, quasi in tutti gli aeroporti, vien offerta gratuitamente. Soprattutto se l’area Gate e negozi è vasta come quella dell’aeroporto di Orio al Serio.

carrelli portabagagli
carrelli portabagagli
carrelli portabagagli
carrelli portabagagli
carrelli portabagagli
carrelli portabagagli
carrelli portabagagli
carrelli portabagagli
carrelli portabagagli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.