BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Teamitalia

Informazione Pubblicitaria

Art2night, migliaia di persone nella Notte dell’Arte di Bergamo fotogallery

Sabato 8 luglio la divisione Art & Culture di Proloco Bergamo, in collaborazione con Teamitalia, ha acceso la città con la Notte Bianca dell’Arte.

Più informazioni su

Sabato 8 luglio la divisione Art & Culture di Proloco Bergamo, in collaborazione con Teamitalia, ha acceso la città con la Notte Bianca dell’Arte, l’evento che richiama ogni anno in una notte d’estate migliaia di persone, in un percorso attraverso le bellezze artistiche della nostra città: pittura, scultura, teatro, musica, architettura, design, fotografia, arte circense, installazioni e molto altro sono stati i protagonisti indiscussi di questa notte magica. Un percorso ricco di tappe d’arte: Art2night si è rivelato un momento per godere di tante iniziative, per regalarsi una notte diversa, fatta di emozioni, di scoperte e di riscoperte, con oltre 50 proposte culturali nell’arco di una sola notte.

Fondazione Credito Bergamasco, da sempre sostenitrice della manifestazione per il suo valore culturale e sociale, anche quest’anno nella sede storica di Largo Porta Nuova ha inaugurato Art2Night nella serata di venerdì 7 luglio, con la rappresentazione scenica “Il Purgatorio di Dante: nel paradiso terrestre con Beatrice”, uno spettacolo di narrazione e musica basato sul canto XXX del Purgatorio di Dante Alighieri, con la voce narrante di Bruno Pizzi, intermezzi musicali di Jacopo Ogliari (violino), Aurelio Pizzuto (violoncello), Fulvio Manzoni (pianoforte) e con interventi scenici a cura di Teatrandum. Un evento che si è tradotto in un prezioso preludio che ha aperto una due giorni dedicata all’arte nella città di Bergamo. Alle 18 di sabato 8 luglio, la Fondazione ha inaugurato la mostra Stagioni, un’installazione site-specific appositamente creata per gli spazi del Palazzo storico dall’artista bergamasco Giovanni Bonaldi. La mostra è stata corredata inoltre da un percorso retrospettivo in Loggiato con lavori realizzati negli ultimi anni che riprendono il tema della natura, argomento da sempre profondamente sentito da Bonaldi.

Tra le novità di quest’anno l’apertura straordinaria con visita guidata del seicentesco Palazzo Moroni, con il giardino terrazzato che ha registrato una presenza di oltre 130 persone distribuite nelle cinque visite guidate che si sono tenute nell’arco della serata; Palazzo Terzi, dimora particolarmente amata dai Bergamaschi per la sua affascinante veduta di città bassa; e Villa Tasso a Celadina che ha proposto una visita guidata e un concerto da camera al pubblico di Art2night. Tra le new entry l’Accademia Santa Cecilia, che ha proposto un concerto per baritono e pianoforte all’Auditorium del Collegio Vescovile Sant’Alessandro, la partecipazione del Ducato di Piazza Pontida, che per l’occasione ha aperto al pubblico le porte della quadreria ducale, visitata da centinaia di persone durante la serata e infine l’Ex Albergo Diurno, con oltre 30 persone che hanno partecipato alla visita guidata in collaborazione con Contemporary Locus.

Tanti i partecipanti, molti i giovani, che hanno riempito le vie e i luoghi d’arte fino a tarda ora. Un ricco pubblico ha partecipato alle visite e assistito ai concerti che si sono tenuti nelle chiese della Diocesi di Bergamo: tante le persone al concerto di chitarre storiche a cura di Giacomo Parimbelli dell’Associazione Bergamo Chitarra, alla chiesa di San Michele al Pozzo Bianco; molto seguite anche le esibizioni gospel in collaborazione con Usci, di Henry’s Friends Choir nella chiesa di San Pancrazio e i Vosing-chorus on the move alla chiesa di Sant’Agata del Carmine. Apprezzati i concerti della maratona musicale organistica con gli allievi del Conservatorio Donizetti di Bergamo.

Oltre 150 tra adulti e bambini hanno assistito alla sede del Parco dei Colli in Valmarina alla performance del Medieval Fantasy Circus, e oltre 400 persone hanno visitato il Chiostro del Monastero del Carmine, aperto in via straordinaria fino a mezzanotte con la collaborazione del Teatro Tascabile di Bergamo.

Molto seguite le visite guidate, con oltre 40 persone a “Le mura venete da Porta Sant’Alessandro a Porta Sant’Agostino” a cura del Gruppo Guide Città di Bergamo; oltre 100 persone hanno visitato la Cannoniera della Fara e la Sortita dell’Acquedotto con la collaborazione del Gruppo Speleologico bergamasco le Nottole; infine seguitissime anche la visita guidata “Bergamo Città Dipinta” a cura di Tosca Rossi, il percorso tra le sculture di Bergamo bassa con Valter Nava e la visita al Centro Piacentiniano e al suo cuore di pietra con Grazia Signori dell’Ateneo di Scienze, Lettere ed Arti di Bergamo.

Presa d’assalto via San Tomaso, con le numerose proposte di Gamec, Accademia Carrara e delle gallerie Spazio Cam, Studio Gualandris-Inarte Project e Spazio Promoart, a cui si aggiungono le limitrofe Galleria Borgo d’Oro e Galleria Galgarte.

Tra gli enti da sempre parte attiva di Art2night, anche quest’anno in programma il Monastero di Astino che ha regalato una speciale apertura straordinaria delle mostre in corso e della Chiesa del S. Sepolcro e un particolare laboratorio per i bimbi con l’Associazione La voce delle cose. L’Orto Botanico Rota, la Fondazione Bergamo nella Storia, la Biblioteca Angelo Mai, il Museo della Cattedrale e Confartigianato Bergamo hanno proposto anche quest’anno eventi e aperture straordinarie delle mostre in corso.

Performance, installazioni, work in progress, arte orientale, pittorica e fotografica hanno popolato la città, grazie alla partecipazione degli artisti Ivano Parolini e Oliviero Passera, delle gallerie 255 Raw Gallery e Quarenghicinquanta, e degli spazi espositivi The Blank Residency e Fantoni Hub.  Sempre la fotografia protagonista della mostra di Fotoclub Bergamo al Museo Cividini in Città Alta e allo spazio In Disparte con le fotografie di Mario Rota.

In città alta la Corsarola da Piazza Mercato delle Scarpe a Piazza Mascheroni, è stata animata dai Bagheter di Casnigo, dal Gruppo Gioppini di Bergamo e dalla Federazione Campanari Bergamaschi.

Piazza Vecchia, cuore pulsante della Città, anche quest’anno è diventata fulcro di uno speciale evento clou all’interno dell’ampio programma di Art2night. Un gruppo composto da docenti e allievi della Ima Italian Music Academy ha presentato a un vasto pubblico un concerto che ha ripercorso alcuni tra i più grandi successi della storia del Rock. Grande partecipazione anche per lo spettacolo La falena, di Antonio Smareglia, opera in tre atti a cura di Ab Harmoniae.

Piaciuta l’iniziativa che ha simbolicamente chiuso questo weekend dell’arte a Crespi d’Adda, con oltre 40 persone che hanno visitato il villaggio operaio dopo una speciale colazione ottocentesca, nella mattinata di domenica.

Concerti, mostre, spettacoli teatrali e di narrazione, corsi e laboratori, visite guidate e performance artistiche. Una serata di festa, per bambini e adulti, per i bergamaschi e i turisti in visita nel capoluogo orobico. Una notte speciale, un evento che è ormai diventato un appuntamento fisso dell’estate bergamasca e che ha arricchito per il quarto anno consecutivo la stagione culturale estiva della città.

Un progetto promosso da Proloco Bergamo (via Zelasco, 1 – Bergamo, tel. 035237323, info@prolocobergamo.itwww.prolocobergamo.it).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.