BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Memoria e legalità, Bergamo intitola una via al magistrato Paolo Borsellino

A 25 anni dalla strage di via D'Amelio l'amministrazione comunale intitola una via all'ex magistrato ucciso dalla mafia: sarà quella che si affaccia su via Ghislandi, dove sorgerà il progetto Chorus Life

Bergamo intitola una via a Paolo Borsellino. A 25 anni dalla strage di via d’Amelio del 19 luglio 1992, l’amministrazione comunale, con il benestare della Commissione Toponomastica votata giovedì 6 luglio in Giunta, ha deciso di dedicare una via al magistrato ucciso da Cosa Nostra insieme a cinque agenti della sua scorta. L’ultimo atto formale spetta comunque alla Prefettura di Bergamo.

“Sarà quella che si affaccia su via Ghislandi, nei pressi del nuovo supermercato – spiega l’assessore Giacomo Angeloni -. Una via che diventerà di grande importanza per la città, visto che lì sorgerà il progetto ex Ote“.

Nell’area in questione il patron di Gewiss e presidente di Grupedil Domenico Bosatelli ha immaginato per Bergamo un’area multifunzionale che prenda il posto del Palazzetto dello Sport ma che possa ospitare anche concerti, eventi, convegni, grandi raduni (guarda qui).

“L’inaugurazione – conclude l’assessore di Palazzo Frizzoni – è prevista tra il mese di settembre e quello di ottobre. L’Associazione Borsellino e il Coordinamento provinciale di Libera aiuteranno il Comune nell’organizzazione della cerimonia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.