BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Aegee Summer University, studenti europei a Bergamo: la sfida? Fare a meno dei social

Il progredire della società, negli ultimi anni, ha chiaramente attribuito un ruolo fondamentale della tecnologia all’interno della nostra quotidianità. Sebbene le applicazioni si rivelino in molti contesti utili, sono diventate senza dubbio troppo invadenti. Progetto della Aegee Summer University, lanciato dall’assessore alla coesione sociale del Comune di Bergamo Maria Carolina Marchesi e di ritorno a Bergamo dopo le due fortunate edizioni del 2014-2015, è quello di dare il via ad un’iniziativa per giovani universitari europei, che li coinvolgerebbe in dieci giorni di soggiorno al Gate della Malpensata, dal 19 al 28 luglio, in cui troveranno svago ma parteciperanno anche a proposte formative.

L’obbiettivo per questi giovani, per la maggior parte provenienti da Spagna, Russia e Olanda, sarebbe quello di conoscere, prima di comprendere, le diverse culture, in un periodo storico che sembrerebbe proiettato più verso le divisioni che verso le unità. Il collegamento con il tema tecnologico consisterebbe nel trascorrere alcuni dei dieci giorni, senza utilizzare diverse applicazioni telefoniche quali Instagram e Whatsapp.

“L’obbiettivo per questo anno, è quello di dare uno slancio europeo alla città, e un futuro all’educazione civica come cittadinanza attiva ai cittadini – commenta la presidente di Aegee Martina Caglioni – Sarebbe bello dare un’opportunità ai giovani di essere coinvolti non da turisti, ma da attivi partecipanti alla proposta”.

Gli universitari europei avranno modo di visitare città quali Milano, Como e Lecco, oltre a Bergamo ovviamente, ad un costo sostenuto di 14 euro al giorno, in cui saranno compresi tutti i servizi indispensabili. La giornata tipo comprenderà una mattina di corsi e sessioni tenuti da trainer qualificati, un pomeriggio di svago e una sera di eventi offerti da compagnie giovanili tra cui Edonè e Trucca.

L’organizzatrice Margherita Pellegrini si è impegnata per coinvolgere il Liceo Lorenzo Mascheroni, con la rispettiva delegata all’organizzazione degli scambi interculturali Annalisa Barzanò, e l’Università di Bergamo, come collaboratori.

La proposta, innovativa, annuncia la possibilità propria di giovani della zona bergamasca, di aderire all’iniziativa, nel limitato ambito delle sessioni.
Lo spazio Gate sarà aperto nei dieci giorni soltanto a chi è tesserato Aegee, in tempi brevi verrà pubblicato un annuncio per aprire le iscrizioni a chi volesse; partecipare alle sessioni dalle 10 alle 12 è gratuito, ma l’iscrizione all’offerta è obbligatoria. Il 19 luglio avrà luogo la cerimonia pubblica di apertura dell’evento in via Tasso, presso la sala Galmozzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.