BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scuole guida low cost, l’allarme dell’ACI Bergamo: “La sicurezza stradale non si sconta”

Sta prendendo piede anche a Bergamo il fenomeno del rilascio delle licenze di guida a prezzi molto vantaggiosi: tutto legittimo dal punto di vista commerciale, ma quale formazione si riceve in cambio di un minore esborso economico?

È sufficiente digitare le parole “scuola guida” nei campi di ricerca dei più famosi portali che offrono acquisti tramite coupon o codici sconto per ritrovarsi in un nuovo mondo: prendono piede anche a Bergamo le cosiddette autoscuole low cost che offrono la possibilità di ottenere qualsiasi tipo di licenza di guida a fronte di un esborso economico contenuto e di un impiego di tempo molto limitato.

Lezioni teoriche, esami di idoneità e dalle 3 alle 6 guide pratiche prima del rilascio della patente B, per poco più di 100 euro: sono già migliaia gli automobilisti che hanno acquistato i codici sconto, con numeri in espansione per un fenomeno recente sul territorio bergamasco.

Novità alla quale guarda con un un po’ di diffidenza l’ACI, l’Automobile Club d’Italia, tanto a livello nazionale quanto a quello locale.

“È un fenomeno al quale stiamo prestando particolare attenzione – commenta il direttore di ACI Bergamo Giuseppe Pianura, in carica da febbraio e titolare della stessa posizione anche all’Automobile Club d’Italia di Como – A livello locale, così come in altre province, ci sono soggetti che propongono scontistiche, sicuramente lecite e legittime dal punto di vista commerciale, che però ci lasciano perplessi da diversi punti di vista. Per noi l’insegnamento delle regole e della sicurezza stradale è una cosa seria che non può essere liquidata così velocemente”.

È proprio la sicurezza, un po’ il core business di ACI, il cruccio principale dell’ente di via Angelo Maj: “La nostra scuola guida è un’attività seria e importante – ribadisce il presidente Valerio Bettoni – Gli automobilisti che si rivolgono a noi compiono un percorso serio e completo, dove prima di essere messi in strada ricevono tutte le informazioni teoriche e fanno prove al simulatore. Tutta la nostra metodologia è finalizzata alla sicurezza stradale che è il nostro investimento maggiore: chi esce da qui sa andare in macchina e stare per strada nel modo corretto”.

All’approfondita attività di scuola guida si lega anche un intenso lavoro informativo e formativo che inizia dai più piccoli, dalle scuole elementari fino alle superiori: “Il tema è molto delicato – conclude Pianura – Il tipo di offerta a cui stiamo assistendo sembra invece svilire l’importanza della preparazione dei ragazzi che si accingono per la prima volta a mettersi in strada, alla guida di un’automobile o di una moto”.

L’insidia sembra davvero alta e l’ACI invita alla riflessione i futuri automobilisti: la sicurezza stradale e l’insegnamento delle norme di guida possono davvero essere oggetto di scontistiche così accentuate? A quale prezzo si “beneficia” del vantaggio economico?

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.