BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ciclovie delle Valli, si inizia a pedalare: ottenuti i finanziamenti dalla Regione

Nella seduta ordinaria di lunedì 19 giugno il Pirellone ha deliberato finanziamenti sia per la ciclovia della Val Brembana, sia per quella da Bergamo a Clusone

Le ciclovie delle Valli bergamasche iniziano a pedalare. Nella seduta ordinaria di lunedì 19 giugno Regione Lombardia ha deliberato finanziamenti sia per la ciclovia della Val Brembana, sia per quella da Bergamo a Clusone, e quindi della Val Seriana.

Per quanto riguarda la ciclovia seriana, in bici da Bergamo a Clusone, è previsto un contributo di 397mila euro con un investimento totale di 794 mila euro. Sono coinvolti i comuni di Albino, Alzano Lombardo, Cene, Gazzaniga, Gorle, Nembro, PradalungaRanica, Torre BoldoneVilla di Serio

Per quanto riguarda la Valbrembana, è stato approvato il progetto “Sui binari del passato: una ciclovia per il futuro della Valle Brambana”. Circa 410mila euro le risorse che arriveranno dal Pirellone, anche se per realizzare l’opera servirà complessivamente poco più di 1 milione e 180mila euro. Protagonisti del progetto la Comunità Montana Val Brembana, i comuni di Almè, Sedrina, Villa d’Almè, Zogno, Bergamo, Camerata Cornello, Lenna, Mozzo, Paladina, Piazza Brembana, San Giovanni Bianco, San Pellegrino Terme, Sorisole, Ubbiate Clanezzo e Val Brembilla.

La pista ciclabile della Valle Brembana si allungherà, da Zogno verso Sombreno (Almè), passando sull’ex sedime ferroviario che attraversa i comuni di Sedrina, Villa d’Almè e Almè. Si tratta di quasi 8 chilometri di lunghezza, che si sviluppano lungo il sedime che fu della FVB dismessa nel 1966, e darà continuità ad un percorso ciclopedonale che potrà collegare la città di Bergamo con Piazza Brembana.

L’intervento, nello specifico, prevede la creazione di una pista ciclabile a doppio senso di marcia, con un itinerario compreso tra l’ex stazione di Sombreno e il complesso delle Grotte delle Meraviglie di Zogno. Da qui, appunto, i collegamenti con Almè, dove si sviluppa la pista ciclabile del Parco dei Colli, e Zogno, con la già esistente ciclovia Brembana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.